F.I.G.C.

Federazione Italiana Giuoco Calcio

Nazionale A

Roma 10/10/2014

Conte: “Questa Italia ha gli attributi”. Chiellini: “Sarebbe stato un peccato non vincere”

Conte: “Questa Italia ha gli attributi”. Chiellini: “Sarebbe stato un peccato non vincere”

Palermo fa festa. E Conte non si sottrae all’entusiasmo di una notte che molti ricorderanno a lungo: "Ho poco da rimproverare ai ragazzi - esordisce il commissario tecnico - a parte di non essere stati più cattivi e cinici sotto porta. L’Azerbaigian ha pareggiato senza mai tirare in porta, ma noi abbiamo avuto una buona reazione: siamo una squadra che ha gli attributi. E non era facile. Loro hanno marcato a uomo tutti gli effettivi, se fosse entrata la palla di Marchisio all'inizio, la partita sarebbe cambiata. Queste sono le tipiche gare-beffa, crei tanto e poi subisci il gol. Ma la vittoria è giusta, forse meritavamo anche un risultato più largo".
Conte ha poi spiegato l' inserimento di Sebastian Giovinco nel finale: "Giovinco doveva entrare al posto di Zaza, poi c'è stato quel gol inaspettato. Comunque Zaza e Immobile hanno fatto una buona partita, hanno avuto tante occasioni per fare gol e a volte si può essere più fortunati, ma sono contento".
Non scorderà di sicuro questa serata Giorgio Chiellini: "Oggi ho fatto tutto io! - scherza il difensore - Ma l' importante era vincere. Sarebbe stato un peccato non portare a casa il risultato, perché non abbiamo mai subito e poi una città come Palermo che ci ha accolto in maniera eccezionale non lo avrebbe meritato. La squadra ha mostrato di avere carattere, di essere unita. Abbiamo sbagliato qualcosa in fase di finalizzazione, ma bisogna cavalcare questo entusiasmo e proseguire su questa strada".
Quindi sulla palla messa in fondo alla porta difesa da Buffon, racconta: "Stavo correndo verso la palla e l' ho messa dentro. Non è autogol di Buffon. L'ho toccata io e nello slancio l'ho toccata anche con la mano".
  
Per Ciro Immobile "è stata una bella partita. Quando si gioca in campo europeo bisogna dare il massimo, non si può segnare sempre, ma si deve fare il bene della Nazionale, la vittoria era troppo importante".
Presente in tribuna anche il presidente del Senato Grasso, che ha festeggiato la vittoria degli Azzurri: "E' un momento di relax - ha dichiarato - e di grande gioia. Ospitare a Palermo la nazionale ci rende felici. Abbiamo mostrato un grandissimo pubblico che non ha mancato di incitare la Nazionale e speriamo porti fortuna anche al Palermo. Mi piace la gioventù e la voglia di correre, il nuovo spirito che ha saputo infondere Conte. Sono sempre stato per i giovani, i cambiamenti e il successo attraverso il sacrificio come stanno dimostrando".