F.I.G.C.

Federazione Italiana Giuoco Calcio

Bella Italia a Udine. In vantaggio con Insigne, la Spagna risponde con Aduriz

Dal Belgio alla Spagna, da una favorita all’Europeo all’altra. Dalla sconfitta di Bruxelles (3-1) al pareggio (1-1) contro i Campioni d’Europa in carica. Bella Italia, padrona e convincente, in grado di dare al Commissario tecnico Antonio Conte le risposte che aspettava da questa amichevole di lusso, che precede di qualche giorno un altro test di alto livello, quello di martedì prossimo in casa della Germania.
Più Italia che Spagna. E due gol, entrambi nella ripresa, a pochi minuti uno dall’altro: il primo a colpire è Lorenzo Insigne, entrato da poco al posto di Eder, con un tocco in scivolata, a cui risponde Aduriz.

Spalti gremiti al “Friuli” di Udine, al debutto internazionale, ma anche velati di tristezza per le ultime tragedie – la morte delle studentesse decedute proprio in Spagna e gli attentati di Bruxelles – che le due squadre onorano con un minuto di raccoglimento ad inizio gara, dopo l’atterraggio sul campo di tre paracadutisti della Folgore con il tricolore.

Conte si affida al 3-4-3 con Buffon in porta, in difesa Darmian, Bonucci, Astori, a centrocampo Florenzi, Thiago Motta (per la prima volta in cabina di regia), Parolo, Giaccherini, in attacco Candreva, Pellè, Eder. Largamente rimaneggiata la formazione dell’Italia, come quella della Spagna: la prima senza gli infortunati Barzagli, Chiellini, Marchisio e Verratti, la seconda priva di Iniesta, Busquets e Diego Costa, assenze importanti da entrambe le parti.

Tanta Italia e poca Spagna nel primo tempo. Con Thiago Motta basso davanti alla difesa e Candreva pendolino sulla fascia destra, gli Azzurri creano una serie di occasioni che mettono in difficoltà gli avversari. Come al 5’, quando Sergio Ramos è costretto ad intervenire in scivolata sull’arrivo di Pellè - servito da un cross di Candreva – per evitare il peggio. Dieci minuti dopo si salva in angolo De Gea su un tiro dalla lunga distanza di Candreva.

L’Italia tiene il campo con personalità e guadagna metri preziosi ai danni degli spagnoli. Al 25’ sfondano ancora sulla destra gli Azzurri, con una bella combinazione Pellè-Candreva, sul cross di quest’ultimo Giaccherini batte al volo, ma trova il corpo di un difensore.
E poi al 40’ Darmian in verticale per Pellè, sponda per la conclusione di Eder, leggera deviazione di Ramos che facilita l’intervento di De Gea. Il primo tempo si chiude con la Spagna pericolosa con un cross di Thiago Alcantara per Morata tutto solo, che però manca di poco la conclusione di testa.

Nella ripresa, dopo sette minuti, Conte effettua la prima sostituzione inserendo Insigne al posto di Eder. E l’Italia spreca un’altra occasione: rapida ripartenza di Giaccherini che serve Insigne, gran tiro sul quale vola a deviare De Gea. Non è finita: sul successivo angolo di testa Bonucci sfiora il palo. Il gol è nell’aria e arriva al 23’ proprio con Lorenzo Insigne, alla seconda rete in maglia azzurra: azione verticale in rapidità avviata da Bernardeschi per Giaccherini, assist perfetto per Insigne che realizza in scivolata.

Ma la festa azzurra dura appena tre minuti; al 26’, infatti, la Spagna pareggia: calcio di punizione di Fabregas, Morata - in fuorigioco- colpisce di testa, Buffon respinge senza trattenere e Aduriz realizza l’1-1. Nel frattempo entrano anche l’esordiente Bernardeschi e Zaza al posto di Candreva e Pellè. L’Italia reagisce e si propone ancora con Insigne, vicino alla doppietta.

Azzurri a caccia della vittoria. Giaccherini lascia il posto ad Antonelli, ma al 40’ è Morata a non agganciare a due passi da Buffon. Nel finale c’è spazio anche per il debutto di Jorginho e l’ingresso di De Silvestri per Parolo e Thiago Motta.  

Per consultare la cartella stampa clicca qui

Elenco dei convocati e numero delle maglie 

Portieri: 1 Gianluigi Buffon (Juventus), 27 Mattia Perin (Genoa), 12 Salvatore Sirigu (Paris Saint Germain);
Difensori: 15 Francesco Acerbi (Sassuolo), 3 Luca Antonelli (Milan), 5 Davide Astori (Fiorentina), 19 Leonardo Bonucci (Juventus), 4 Matteo Darmian (Manchester United), 2 Lorenzo De Silvestri (Sampdoria), 13 Andrea Ranocchia (Sampdoria), 25 Daniele Rugani (Juventus);
Centrocampisti: 24 Alessandro Florenzi (Roma), 23 Emanuele Giaccherini (Bologna), 14 Jorginho (Napoli), 18 Riccardo Montolivo (Milan), 8 Thiago Motta (Paris Saint Germain), 16 Marco Parolo (Lazio), 21 Roberto Soriano (Sampdoria);
Attaccanti: 29 Federico Bernardeschi (Fiorentina), 28 Giacomo Bonaventura (Milan), 6 Antonio Candreva (Lazio), 17 Eder (Inter), 22 Stephan El Shaarawy (Roma), 11 Lorenzo Insigne (Napoli), 20 Stefano Okaka (Anderlecht), 9 Graziano Pellé (Southampton), 7 Simone Zaza (Juventus).

Staff: Commissario tecnico: Antonio Conte; Team Manager: Gabriele Oriali; Segretario: Mauro Vladovich; Assistenti Tecnici: Angelo Alessio, Massimo Carrera, Gianluca Spinelli, Gianluca Conte e Mauro Sandreani; Preparatori Atletici: Costantino Coratti e Paolo Bertelli; Medici Federali: Enrico Castellacci e Luca Gatteschi; Massofisioterapisti: Aldo Esposito, Alessandro Donato, Takahiro Yamamoto, Emanuele Randelli e Pasquale Raia.
 
*convocato al posto di Ciro Immobile (Torino)
**convocato al posto di Andrea Barzagli (Juventus)
 
Programma allenamenti e incontri con la stampa
 
Venerdì 25 Marzo
h. 11.20 Arrivo a Firenze e trasferimento a Coverciano
h. 16.00 Allenamento (a porte chiuse)
                    
Sabato 26 Marzo
h. 10.00 Allenamento (a porte chiuse)
h. 13.00 Ingresso dei Media accreditati*    
h. 13.30 Incontro con la stampa (calciatori) 
h. 16.00 Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’)
                                
 
Domenica 27 Marzo (Pasqua)
h. 10.00 Allenamento (a porte chiuse)
h. 15.30 Ingresso dei Media accreditati*    
h. 16.00 Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’)
 
Lunedì 28 Marzo 
h. 10.30 Allenamento (a porte chiuse)        
h. 16.30 Partenza volo charter da Firenze per Monaco
h. 17.50 Arrivo volo a Monaco e trasferimento allo Stadio Allianz Arena
h. 18.45 Allenamento (aperto i primi 15’)
Al termine conferenza stampa del CT e di un calciatore e trasferimento in Hotel
 
Programma Germania all’Allianz Arena
 
h.12.30 Conferenza stampa
h.17.15 Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’)
 
Martedì 29 Marzo 
h. 20.45 Gara amichevole GERMANIA-ITALIA – Stadio Allianz Arena
Al termine della gara incontro con la stampa e trasferimento in aeroporto
h. 00.30 Partenza volo charter da Monaco per Milano Malpensa e Roma
                                    
*NB: Si ricorda che a partire da questo raduno l’accesso al Centro Tecnico Federale di Coverciano sarà consentito solo ai Media accreditati su http://www.accreditations.figc.it entro il 17 marzo (www.figc.it – Area Media – Info per le Redazioni).