F.I.G.C.

Federazione Italiana Giuoco Calcio

L’Italia esulta con De Rossi e Immobile: 2-0 all’Albania, prosegue la marcia verso il Mondiale

Con un gol per tempo l’Italia batte 2-0 l’Albania e mantiene il primato del girone in compagnia della Spagna, che a Gijon rispetta il pronostico e rifila quattro reti a Israele. Il rigore trasformato da Daniele De Rossi e il colpo di testa vincente di Ciro Immobile consentono a Gian Piero Ventura di festeggiare il primo successo casalingo nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo di Russia 2018, una vittoria meritata e che dà un’ulteriore iniezione di fiducia agli Azzurri in vista del match di giugno con il Liechtenstein e di quello che il 2 settembre potrebbe diventare un vero e proprio spareggio per il primo posto con la Spagna.

E così l’Italia porta a 32 il numero di risultati utili consecutivi nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo (ultimo ko il 9 ottobre 2004 in Slovenia), una striscia che si allunga a 55 incontri conteggiando anche le gare di qualificazione all’Europeo. Allo stesso tempo Palermo si conferma una città porta fortuna per la Nazionale, al dodicesimo successo, il sesto consecutivo, nei 14 match disputati nel capoluogo siciliano. Merito anche della spinta dello stadio ‘Renzo Barbera’, quasi tutto esaurito (33.136 spettatori presenti) e con i tifosi italiani che non si lasciano intimidire dai sostenitori albanesi, giunti in massa e protagonisti in negativo con un ripetuto lancio di petardi in campo che nella ripresa porta l’arbitro a sospendere per una decina di minuti la partita.

Contro un’Albania raccolta in difesa e pronta a colpire in contropiede con il solo Chikalleshi come terminale d’attacco, Ventura si affida al 4-2-4 per cercare di scardinare la retroguardia avversaria: ad affiancare i ‘gemelli del gol’ Immobile e Belotti sono due esterni dalle spiccate doti offensive come Insigne e Candreva, con la regia affidata a Verratti e De Rossi. Davanti a Buffon, alla millesima presenza in carriera e celebrato dallo sponsor PUMA con una maglia speciale indossata dai bambini entrati sul terreno di gioco insieme alle due squadre, la coppia di centrali targata Juventus formata da Barzagli e dal recuperato Bonucci, mentre sulle corsie il Ct lancia dal primo minuto Zappacosta e De Sciglio.

Dopo un brivido al primo minuto con un diagonale mancino di Chikalleshi di poco a lato, l’Italia passa in vantaggio al 12’ grazie ad un rigore concesso dall’arbitro sloveno Vincic per un’evidente trattenuta ai danni di Belotti da parte di Basha sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti battuto da Candreva: dal dischetto Daniele De Rossi spiazza il portiere albanese Strakosha in una sfida dal sapore di derby e realizza così il suo ventesimo centro in nazionale, raggiungendo un certo Paolo Rossi sull’ottavo gradino della classifica dei migliori marcatori azzurri di tutti i tempi. Il centrocampista della Roma, infallibile dagli undici metri, aveva firmato anche l’ultimo gol messo a segno dall’Italia a Palermo il 6 settembre 2015, una rete decisiva per il successo di misura con la Bulgaria nelle qualificazioni all’Europeo francese.

Come previsto è la squadra di Ventura a tenere il pallino del gioco, rendendosi pericolosa anche grazie alle continue discese sulla destra di Zappacosta. Al 28’ Belotti gira di testa a lato un calcio d’angolo di Candreva e due minuti dopo è Bonucci ad arrivare con un attimo di ritardo sul lancio filtrante di Insigne. Verratti si abbassa per far partire l’azione, mentre Candreva e Insigne sono sempre pronti a ripiegare in fase di non possesso. Da un pallone recuperato da Barzagli nasce al 43’ l’occasione del raddoppio, ma sul passaggio smarcante di Verratti il destro potente di Belotti è respinto in angolo da Strakosha. In chiusura di tempo anche l’Albania si fa vedere dalle parti di Buffon, con Roshi che da buona posizione non trova la porta.

Nella ripresa il copione è lo stesso, l’Italia non si limita a difendere il vantaggio e al 7’ sfiora il 2-0 con Immobile, fermato da un intervento in scivolata di Ajeti a pochi metri dalla porta. Dopo l’interruzione decisa da Vincic per i fumogeni lanciati da uno sparuto gruppo di tifosi albanesi, a cavallo del 20’ prima Candreva chiama alla respinta Strakosha e poi Bonucci di testa in tuffo non trova lo specchio della porta. Il raddoppio non tarda però ad arrivare e porta la firma di Ciro Immobile, che al 26’ sale più in alto di tutti e schiaccia di testa in rete il traversone di Zappacosta.  Il sesto centro in azzurro dell’attaccante della Lazio chiude di fatto il match e regala all’Italia i primi tre punti di questo 2017.

Per consultare la cartella stampa clicca qui
 
L’elenco dei convocati
 
Portieri: Gianluigi Buffon (Juventus), Gianluigi Donnarumma (Milan), Alex Meret (Spal 2013);
Difensori: Davide Astori (Fiorentina), Andrea Barzagli (Juventus), Leonardo Bonucci (Juventus), Matteo Darmian (Manchester United), Danilo D’Ambrosio (Inter), Mattia De Sciglio (Milan), Alessio Romagnoli (Milan), Daniele Rugani (Juventus), Leonardo Spinazzola (Atalanta), Davide Zappacosta (Torino);
Centrocampisti: Daniele De Rossi (Roma), Roberto Gagliardini (Inter), Marco Parolo (Lazio), Marco Verratti (Paris Saint Germain);
Esterni: Antonio Candreva (Inter), Lorenzo Insigne (Napoli), Matteo Politano (Sassuolo), Nicola Sansone (Villarreal), Simone Verdi (Bologna);
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Eder Citadin Martins (Inter), Andrea Petagna (Atalanta), Ciro Immobile (Lazio).

Staff - Commissario Tecnico: Gian Piero Ventura; Team Manager: Gabriele Oriali; Tecnici Federali: Salvatore Sullo, Paolo Vanoli e Gianluca Spinelli; Segretario: Mauro Vladovich; Preparatori atletici: Alessandro Innocenti e Giovanni Brignardello; Medici federali: Enrico Castellacci e Carmine Costabile; Massofisioterapisti: Fabrizio Scalzi, Emanuele Randelli, Alfonso Casano, Pasquale Raia, Walter Martinelli (osteopata).
Il programma degli Azzurri
  
Sabato 25 Marzo 
h.  11.00 Partenza volo charter per Firenze
h.  12.25 Arrivo volo a Firenze e trasferimento a Coverciano
h.  16.00 Allenamento (aperto ai Media i primi 15’)
 
Domenica 26 Marzo 
h.  10.30 Allenamento (a porte chiuse)
h.  13.30 Incontro con i Media (calciatori)  
h.  16.00 Allenamento (aperto ai Media i primi 15’)
 
Lunedì 27 Marzo MD-1
h.  10.30 Allenamento (a porte chiuse)
h.  16.30 Partenza volo charter da Firenze per Amsterdam
h.  18.50 Arrivo ad Amsterdam e trasferimento allo Stadio Amsterdam Arena
h.  19.15 WalkAround Nazionale Italiana 
h.  19.30 Conferenza stampa Italia (Ct e 1 calciatore)
Programma Nazionale Olandese:
h.  12.15 Allenamento presso AZ Alkmaar Stadium in Alkmaar  (aperto ai Media i primi 15’)
a seguire  Conferenza stampa (Ct e 1 calciatore)
 
Martedì 28 Marzo MD 
h.  20.45 GARA AMICHEVOLE OLANDA-ITALIA
Al termine incontro con la stampa e trasferimento in aeroporto per rientro in Italia
 
N.B.: Si ricorda che per partecipare alle conferenze stampa, agli allenamenti aperti ai Media ed alle gare, è necessario essere stati accreditati dalla FIGC per i rispettivi eventi: Raduno di Coverciano (dal 19 al 27 Marzo), Italia - Albania (23 e 24 Marzo), Olanda - Italia (27 e 28 Marzo).