F.I.G.C.

Federazione Italiana Giuoco Calcio

Attualità

Roma 25/09/2017

L’Esecutivo UEFA ratifica la vittoria di “GiocoCalciando” per Grassroots Day Award 2017

L’Esecutivo UEFA ratifica la vittoria di “GiocoCalciando” per Grassroots Day Award 2017

Il Comitato Esecutivo UEFA ha decretato le federazioni di Italia, Armenia e Irlanda del Nord quali vincitori nelle tre differenti categorie (Best Grassroots Project / Best Grassroots Leader / Best Grassroots Club) dell’annuale UEFA Grassroots Day Award, l’importante riconoscimento per progetti di eccellenza nel calcio di base, ambito ritenuto fondamentale per alimentare una corretta crescita e sviluppo della disciplina.  L’Italia si è aggiudicata il primo premio nella categoria “Best Grassroots Project” con “GiocoCalciando” sviluppato dal Settore Giovanile e Scolastico FIGC in collaborazione con il MIUR nel contesto del progetto-quadro “Valori in Rete” finalizzato alla promozione e all'organizzazione di attività ludico-motorie propedeutiche al gioco del calcio e di incontri formativi con bambini, bambine e docenti delle scuole primarie. “GiocoCalciando” ha coinvolto un totale di 1.622 classi, 32.440 studenti e 2.433 docenti. 

“L’attività di base - ha affermato il presidente della UEFA Aleksander Ceferin - è la linfa del calcio, perché senza fondamenta sane il nostro sport non può prosperare. La UEFA ha investito da sempre in maniera significativa sui progetti grassroots in tutta Europa e proseguirà su questa strada per garantire a tutti la possibilità di giocare a calcio. Desidero congratularmi con tutti i vincitori per le loro fantastiche iniziative – ha concluso Ceferin - e ringraziare tutti coloro i quali hanno lavorato duramente per far sì che persone di qualsivoglia abilità possano avere accesso al calcio di base”.

Orgoglioso il presidente della FIGC Carlo Tavecchio: “E’ un grande successo per la nostra federazione, anche perché è proprio sui giovani che noi stiamo puntando per la crescita del calcio italiano”.

“Questo importante riconoscimento della UEFA ci riempie di orgoglio e motivazione a fare sempre meglio e sempre di più per il calcio - ha commentato il Direttore generale della FIGC Michele Uva – è la conferma di come il lavoro della Federazione Italiana riscuota consensi a livello europeo, a cominciare dall’impegno nel calcio di base, e di come sia importante condividere progetti di sviluppo in stretta sinergia con i nostri stakeholders”. 

Questi i vincitori nelle altre categorie:

Best Grassroots Leader: Senik Arakelyan (Armenia) 
Attività per minori normodotati e disabili negli orfanotrofi.
Best Grassroots Club: St. Oliver Plunkett FC, Belfast (Irlanda del Nord)
Il calcio di club A come veicolo di sviluppo per giovani residenti in aree svantaggiate del paese, stimolando il senso di orgoglio e appartenenza.