F.I.G.C.

Federazione Italiana Giuoco Calcio

SGS

Roma 08/11/2017

Inaugurato a Recanati il 30° CFT. Tisci: “Progetto dal forte impatto sociale sul territorio”

Inaugurato a Recanati il 30° CFT. Tisci: “Progetto dal forte impatto sociale sul territorio”

La FIGC ha celebrato a Recanati (Macerata) l’apertura del 30° Centro Federale Territoriale. Nel pomeriggio hanno preso il via le attività sul terreno di gioco dello stadio ‘Nicola Tubaldi’, dove ogni lunedì lo staff tecnico della Federcalcio svolgerà la formazione tecnico-sportiva di eccellenza con giovani calciatori e calciatrici di età compresa tra i 12 e i 14 anni. Il Centro Federale Territoriale inaugurato oggi completa una serie di 10 nuove aperture nel corso dell’ultimo mese: da Caltanissetta (Gela) il 4 ottobre a Cuneo (Alba) il 16 ottobre, proseguendo poi per Napoli (Casalnuovo), Lecce (Parabita), Pisa (San Giuliano Terme) il 23 ottobre, fino a Forlì-Cesena (Gatteo a Mare), Milano (Crescenzago), Pordenone (Casarsa della Delizia) e Roma (Ponte di Nona), per un totale di 30 CFT considerando anche i 20 già avviati su tutto il territorio nazionale nel corso delle precedenti stagioni.

All’inaugurazione presso il Teatro Persiani sono intervenuti il presidente del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC Vito Tisci, il sindaco di Recanati Francesco Fiordomo, il presidente del Comitato Regionale Marche LND Paolo Cellini e il coordinatore SGS FIGC Marche Floriano Marziali. “Questo progetto – ha dichiarato Tisci – avrà un forte impatto sociale sul territorio. Oltre ad essere poli di formazioni, i CFT sono anche centri di educazione per i ragazzi. La Federazione ha fatto un investimento importante perché sa di poter ottenere grandi risultati”.

A fare gli onori di casa il primo cittadino Francesco Fiordomo: “Ringrazio la FIGC, è un onore per Recanati l’inaugurazione di questo centro. Qui crediamo nello sport come motore di crescita, siamo arrivati a questo punto grazie agli interventi effettuati sugli impianti sportivi”. 

IL PROGRAMMA DEI CFT. A due anni dall’avvio del progetto dei Centri Federali Territoriali nell’ottobre 2015, la FIGC continua a svolgere un ruolo rilevante nella formazione tecnica dei talenti Under 14 tesserati per i club dilettantistici e giovanili: attraverso l’opera svolta nei CFT è possibile infatti monitorare l’attività dei giovani calciatori nel medio - lungo termine, sviluppare un percorso di formazione tecnico-sportiva coordinato, ridurre la dispersione dei talenti, definire un indirizzo formativo ed educativo centrale, contrastare l’abbandono dell’attività sportiva da parte dei giovani. Il progetto si svilupperà fino al 2020, con un investimento totale di quasi 9 milioni di euro (e ulteriori 9 milioni l’anno una volta a regime). Al termine del quinquennio è prevista l’operatività di 200 Centri Federali Territoriali. 

Con le nuove aperture di queste ultime settimane, sono 30 i CFT operativi in tutta Italia: oltre a quelli citati, le attività di formazione tecnica si svolgono nelle strutture già attive dalla scorsa stagione ad Alassio (Savona), Borgo Valsugana (Trento), Cantalice (Rieti), Capurso (BA), Castel di Sangro (L’Aquila), Castenaso (Bologna), Catanzaro, Egna (Bolzano), Firenze, Gassino Torinese (Torino), Istrana (Treviso), Matera, Montichiari (Brescia), Oristano, Palermo, Solomeo di Corciano (PG), San Fermo della Battaglia (CO), San Giorgio di Nogaro (UD), Urbino, Verano Brianza (Monza Brianza), con il coinvolgimento complessivo di 3000 giovani atleti. 

L’attività dei Centri Federali Territoriali è sostenuta, dal partner tecnico PUMA e dagli sponsor Ferrero, attraverso il progetto di responsabilità sociale Kinder +Sport Joy of Moving,  FIAT ed Eni.