F.I.G.C.

Federazione Italiana Giuoco Calcio

Attualità

Roma 04/08/2010

Con le nomine di Baggio, Rivera e Sacchi inizia il rilancio dei vivai

Con le nomine di Baggio, Rivera e Sacchi inizia il rilancio dei vivai

Roberto Baggio è il nuovo presidente del Settore tecnico di Coverciano, Gianni Rivera presidente del Settore Giovanile-Scolastico e Arrigo Sacchi il coordinatore delle nazionali giovanili. Con queste nomine, alle quali si aggiunge anche quella di Renzo Ulivieri come direttore della scuola allenatori di Coverciano, prende corpo il progetto del presidente della Figc Abete sul rilancio dei vivai. Un tema che il presidente federale ha proposto da tempo all’attenzione degli addetti ai lavori e che segna una pagina importante per il calcio italiano.
Sono uomini di campo, ma soprattutto quattro simboli in questo settore. Ex azzurro di grande livello, Pallone d’oro nel 1993, tra i talenti più puri del calcio italiano, protagonista con le maglie di Juve, Milan e Inter, Baggio raccoglie l'eredità di Vicini come presidente del Settore Tecnico della Figc, l'organo che si occupa dell'istruzione e della formazione di tecnici e giovani calciatori.
Primo Pallone d'oro italiano, quasi vent'anni nel Milan, Campione d’Europa e vice campione del mondo, Rivera si occuperà del settore giovanile e scolastico, mentre Sacchi, dopo aver rivoluzionato il calcio col suo Milan tra la fine degli anni Ottanta e l'inizio degli anni Novanta e aver
guidato la Nazionale fino alla finale di Usa'94, ricoprirà il ruolo di coordinatore delle nazionali giovanili. Ulivieri, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori, e tecnico di club di prestigio per una brillante carriera durata quarant’anni, ha dato la sua disponibilità a dirigere la scuola allenatori di Coverciano.
Nell’accogliere i nuovi arrivati, il presidente Abete ha voluto ringraziare Vicini (nominato dirigente benemerito della Figc) e Giacomini per il lavoro svolto in questi anni di Federazione: “Li ho incontrati questa mattina – ha dichiarato il presidente – e l’augurio è che entrambi possano continuare a lavorare con noi, mettendo la loro preziosa esperienza al servizio della nostra struttura”.