F.I.G.C.

Federazione Italiana Giuoco Calcio

Calcioscommesse

Roma 02/08/2012

Chiuso il dibattimento su Cremona. Chiesti 15 mesi per Conte e Alessio

Chiuso il dibattimento su Cremona. Chiesti 15 mesi per Conte e Alessio

 Si è chiuso questo pomeriggio il processo di primo grado dinanzi alla Commissione Disciplinare nazionale, presieduta da Sergio Artico, relativo al filone d’inchiesta sul calcio scommesse della Procura di Cremona: dopo i patteggiamenti definiti ieri e le successive richieste di pena del Procuratore federale Stefano Palazzi per gli altri casi, oggi il primo piano spettava alla posizione del tecnico della Juventus Antonio Conte e del suo vice Angelo Alessio. Dopo la prima ipotesi di patteggiamento respinta ieri, alla quale non è seguita una nuova istanza concordata, Palazzi nel corso del dibattimento ha chiesto 15 mesi di squalifica per i due tecnici bianconeri, per i quali il proprio collegio difensivo (De Renzis – Chiappero) ha chiesto invece il proscioglimento.
Tornando alla giornata odierna, è stato accettato il patteggiamento (nove mesi di squalifica in continuazione) richiesto dall'ex calciatore dell'AlbinoLeffe Ruben Garlini, che ha rinunciato all'eventuale ricorso al Tnas per i tre anni di squalifica ricevuti lo scorso mese dalla Corte di Giustizia federale. Si sono completati, inoltre, gli interventi dei difensori dei club e dei tesserati che non avevano patteggiato ieri: il Grosseto (per il quale è stata chiesta la retrocessione in Lega Pro con penalizzazione di 3 punti e 5 anni di inibizione con proposta di radiazione per il Presidente Camilli), il Novara (4 punti di penalizzazione), Vitiello (4 anni), Terzi, Catinali, Coppola, Drascek, Gheller, Pellicori, Bertani e Bombardini (3 anni e 6 mesi), Pesoli (3 anni), Cassano (9 mesi).
La Commissione Disciplinare proseguirà domani con la seconda parte dell’inchiesta sul calcio scommesse, quella relativa al filone di Bari (inizio ore 9.30) che dovrebbe poi chiudersi sabato.