F.I.G.C.

Federazione Italiana Giuoco Calcio

Hall of Fame

La Hall of Fame del calcio italiano: un riconoscimento ideale e un luogo fisico

La “Hall of Fame” del calcio italiano è il riconoscimento istituito nel 2011 dalla Figc e dalla Fondazione Museo del Calcio per celebrare le figure che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del calcio italiano, in differenti ruoli e in differenti epoche.
L “Hall of Fame”, che attualmente conta una rosa di 66 grandi leggende, si propone come un riconoscimento ideale da consegnare ogni anno in una cerimonia di prestigio e un luogo fisico, all’interno del “Museo del Calcio” di Coverciano, dove conservare e tramandare, attraverso i cimeli donati dai protagonisti che ne fanno parte, la memoria storica del football di casa nostra.

La Giuria, chiamata ogni anno ad eleggere i componenti della Hall of Fame, è composta dai direttori delle principali testate giornalistiche sportive, e sceglie un vincitore per ognuna delle seguenti categorie: Giocatore italiano (ritirato da almeno due stagioni), Giocatore straniero (ritirato da almeno due stagioni e che abbia giocato in Italia almeno per cinque campionati), Veterano italiano (ritirato da almeno 25 anni), Allenatore italiano (con almeno 15 anni di attività), Dirigente italiano (con almeno 15 anni di attività), Arbitro italiano (ritirato da almeno due stagioni), Calciatrice italiana . Vengono inoltre nominati alcuni grandi campioni del passato ormai scomparsi.

Nel corso della cerimonia annuale, i premiati consegnano un ricordo della loro carriera che va ad aggiungersi alla collezione custodita all’interno del Museo del Calcio.