FIGC - Formazione ed Eventi - news https://www.figc.it Wed, 19 Jun 2019 05:48:57 +0200 FIGC Feed Generator Ultime news FIGC.IT IT Le maglie firmate da Quagliarella, Bernardeschi e Chiesa all’asta per la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/le-maglie-firmate-da-quagliarella-bernardeschi-e-chiesa-all-asta-per-la-fondazione-piemontese-per-la-ricerca-sul-cancro/ figc.it Tue, 18 Jun 2019 17:24:21 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/le-maglie-firmate-da-quagliarella-bernardeschi-e-chiesa-all-asta-per-la-fondazione-piemontese-per-la-ricerca-sul-cancro/ In occasione della gara Italia-Bosnia a Torino, per il sesto anno consecutivo, la FIGC ha rinnovato la partnership con la Fondazione Piemontese per la... In occasione della gara Italia-Bosnia a Torino, per il sesto anno consecutivo, la FIGC ha rinnovato la partnership con la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro sostenendo le attività di raccolta fondi. Oltre alle 20 esperienze VIP con walkabout allo stadio messi all’asta tramite piattaforma online Charity Stars, durante la gara dell'11 giugno, i giocatori Quagliarella, Bernardeschi e Chiesa hanno autografato le loro maglie rendendo i cimeli unici, disponibili tramite asta online. L’intero ricavato sarà devoluto ai progetti di ricerca e assistenza promossi dalla Fondazione presso l’Istituto di Candiolo, polo di eccellenza di riferimento nazionale e riconosciuto a livello internazionale specializzato nel trattamento delle patologie oncologiche.

Ecco i link per partecipare alle aste:

Maglia Quagliarella

https://www.charitystars.com/product/maglia-authentic-quagliarella-italia-autografata-it

Maglia Bernardeschi

https://www.charitystars.com/product/maglia-authentic-bernardeschi-italia-autografata-it

Maglia Chiesa

https://www.charitystars.com/product/maglia-authentic-chiesa-italia-autografata-it

]]>
FIGC e Fiat rinnovano l’accordo di sponsorizzazione per altri quattro anni https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/figc-e-fiat-rinnovano-l-accordo-di-sponsorizzazione-per-altri-quattro-anni/ figc.it Tue, 11 Jun 2019 16:07:11 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/figc-e-fiat-rinnovano-l-accordo-di-sponsorizzazione-per-altri-quattro-anni/ La Federazione Italiana Giuoco Calcio e Fca hanno rinnovato per altri quattro anni l’accordo di spon… La Federazione Italiana Giuoco Calcio e Fca hanno rinnovato per altri quattro anni l’accordo di sponsorizzazione: Fiat, quindi, sarà ancora Top Partner e Auto Ufficiale degli Azzurri, continuando così la propria avventura sui campi da calcio. L’accordo prevede la fornitura di una flotta di vetture Fiat che accompagnerà lo staff FIGC in occasione delle partite ufficiali, delle amichevoli e dei ritiri. Inoltre, il marchio spiccherà sulle divise da allenamento degli Azzurri e sugli spazi pubblicitari a bordo campo. Ulteriori iniziative coinvolgeranno le squadre, dalla nazionale maggiore alle rappresentative femminili e giovanili.

Il battesimo di questo rinnovo avverrà stasera in occasione dell’incontro tra Italia e Bosnia Erzegovina, valevole per le qualificazioni agli Europei del 2020. All’Allianz Stadium di Torino ha avuto luogo anche la stretta di mano tra Gabriele Gravina, Presidente della FIGC; il commissario tecnico Roberto Mancini; Cristiano Fiorio, Head of EMEA Brand Marketing & Communication e Luca Napolitano, Head of EMEA Fiat & Abarth Brand. Proprio quest’ultimo ha così commentato l’accordo: “Fiat vuole scendere in campo in prima persona per tifare la squadra di tutti gli italiani. Oggi Fiat e FIGC hanno appena compiuto 120 anni, ma lavorano insieme per affrontare le sfide del prossimo futuro e per continuare a portare l’Italia con successo in tutto il mondo”.

D’altronde, la Nazionale di calcio è la squadra da sempre simbolo di valori sportivi e umani, che raccoglie intorno a sé milioni di appassionati ed esporta nel mondo l’immagine positiva del nostro Paese. Il legame, poi è il coronamento di un percorso iniziato oltre un secolo fa e che ha sempre visto Fiat e l’Italia camminare insieme nell’evoluzione sociale, industriale e culturale del nostro Paese.

]]>
Progetto “Un Goal per la Salute” edizione 2018/2019: scelti i vincitori https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/progetto-un-goal-per-la-salute-edizione-20182019-scelti-i-vincitori/ figc.it Tue, 11 Jun 2019 15:26:36 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/progetto-un-goal-per-la-salute-edizione-20182019-scelti-i-vincitori/ Si è riunita oggi la Commissione – composta da rappresentanti dell’Ufficio Antidoping e Ufficio Stam… Si è riunita oggi la Commissione – composta da rappresentanti dell’Ufficio Antidoping e Ufficio Stampa della FIGC e dall’UNICEF - per analizzare e scegliere i vincitori dei video delle scuole delle 3 città, Napoli, Crema e Tarquinia, che hanno partecipato al progetto.

I 3 video vincitori sono risultati:


1- I.I.S. RACCHETTI DA VINCI  – Classe 4B Liceo Classico (CREMA)
• TITOLO: “TUTTA UN’ALTRA STORIA?”;
• DURATA VIDEO: 1’28’’.

2- I.I.S.S. VINCENZO CARDARELLI  – Selezione classi VI (TARQUINIA)
• TITOLO: “UN GOAL AL DOPING”;
• DURATA VIDEO: 1’36’’

3- LICEO CLASSICO UMBERTO I  – Classe 3H (NAPOLI)
• TITOLO: “NO DOPING”;
• DURATA VIDEO: 1’36’’.

I video saranno presentati nel corso della giornata conclusiva in programma presso il Centro tecnico Federale di Coverciano; in questa occasione si svolgeranno anche un mini torneo e la premiazione dei vincitori.

]]>
Costa d’oro è l’olio ufficiale della Nazionale per il quadriennio 2019 – 2022 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/costa-d-oro-è-l-olio-ufficiale-della-nazionale-per-il-quadriennio-2019-2022/ figc.it Tue, 11 Jun 2019 12:10:55 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/costa-d-oro-è-l-olio-ufficiale-della-nazionale-per-il-quadriennio-2019-2022/ Costa d’Oro, l’azienda olearia di Spoleto specialista dell’olio extravergine d’oliva non filtrato, r… Costa d’Oro, l’azienda olearia di Spoleto specialista dell’olio extravergine d’oliva non filtrato, rinnova la partnership con la FIGC assumendo la qualifica di “OFFICIAL PARTNER” della Nazionale Italiana di Calcio e diventando l’olio ufficiale della Nazionale Italiana di Calcio. Costa d’Oro accompagnerà gli Azzurri in occasione delle gare di qualificazione al Campionato Europeo 2020 e ai Mondiali 2022, degli incontri amichevoli, e sarà inoltre presente con il proprio brand presso Casa Azzurri Italia.

Ivano Mocetti, General Manager Costa d’Oro, commenta così il rinnovo appena firmato: “Siamo convinti che la partnership tra COSTA D’ORO e FIGC sarà per entrambi, come si è dimostrato per il biennio di sponsorizzazione 2017-2018 trascorso, una grande occasione e opportunità di condivisione e associazione di quei valori che la nostra Azienda persegue da anni con quelli che la Nazionale  esprime e porta con se’ in tutto il mondo. Quello tra Costa d’Oro e Nazionale è un binomio di due eccellenze italiane: la prima  rappresentata da Costa d’Oro che porta in Italia e nel mondo uno dei prodotti più importanti della cultura agro alimentare italiana: l’olio extra vergine di oliva;  la seconda la FIGC e la Nazionale Italiana di Calcio che rappresentano oggi uno dei simboli dell’italianità più apprezzati e riconosciuti in tutti i paesi del mondo”.

Gabriele Gravina, Presidente della FIGC, aggiunge al riguardo: “Siamo lieti di proseguire con Costa d’Oro una collaborazione intrapresa nel 2017 e che ci vedrà fianco a fianco ancora per il prossimo quadriennio nel quale le nostre Nazionali saranno impegnate nelle principali competizioni con l’ambizione di raggiungere traguardi importanti.”.

]]>
L’Italia a Torino sostiene la Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/l-italia-a-torino-sostiene-la-fondazione-piemontese-per-la-ricerca-sul-cancro/ figc.it Tue, 11 Jun 2019 11:08:07 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/l-italia-a-torino-sostiene-la-fondazione-piemontese-per-la-ricerca-sul-cancro/ Per il sesto anno consecutivo si rinnova la partnership: raccolta fondi attraverso la donazione di 20 esperienze VIP con walkabout allo stadio. In occasione della gara Italia-Bosnia a Torino, la FIGC per il sesto anno consecutivo rinnova la partnership con la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro sostenendo le attività di comunicazione e raccolta fondi attraverso la donazione di 20 esperienze VIP con walkabout allo stadio e accesso alla gara che sono state messe all’asta tramite piattaforma online Charity Stars. La FIGC sosterrà inoltre la Fondazione attraverso la donazione di materiale autografato dai giocatori della Nazionale. L’intero ricavato sarà devoluto ai progetti di ricerca e assistenza promossi dalla Fondazione presso l’Istituto di Candiolo, polo di eccellenza di riferimento nazionale specializzato nel trattamento delle patologie oncologiche.

]]>
Doppia partnership media per la FIGC con La Gazzetta dello Sport/RCS Sports & Events e Corriere dello Sport-Stadio/Tuttosport https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/doppia-partnership-media-per-la-figc-con-la-gazzetta-dello-sportrcs-sports-events-e-corriere-dello-sport-stadiotuttosport/ figc.it Tue, 11 Jun 2019 10:45:02 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/doppia-partnership-media-per-la-figc-con-la-gazzetta-dello-sportrcs-sports-events-e-corriere-dello-sport-stadiotuttosport/ Le Nazionali italiane di calcio si legano fino al 2022 ai due gruppi editoriali che pubblicano i quotidiani sportivi. Gravina: “Vogliamo colorare il calcio con un Azzurro sempre più intenso”. La FIGC ha concluso due distinte partnership per i prossimi 4 anni: La Gazzetta dello Sport e RCS Sports & Events da un lato, il gruppo Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport dall’altro diventano da oggi entrrambi “Media partner delle Nazionali Italiane di calcio”. Il Presidente della FIGC Gabriele Gravina si è detto “molto soddisfatto di aver concluso un accordo di media partnership con i due gruppi editoriali”. “Il calcio – ha aggiunto Gravina - è la principale passione sportiva degli italiani e, anche attraverso queste collaborazioni, desideriamo colorarla con un azzurro sempre più intenso. Attraverso queste due partnership desideriamo raggiungere quanti più appassionati possibile per coltivare e valorizzare l’entusiasmo che si è creato intorno a tutte le Nazionali Italiane di Calcio”.

FIGC/Corriere dello sport-Stadio e Tuttosport
La conferma della partnership con iquotidiani Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport, già media partner nell’ultimo quadriennio 2015-2018, avvalora e rafforza la volontà di affrontare le prossime sfide insieme a partire da questi giorni: qualificazione ai prossimi Campionati Europei per la Nazionale A, i Mondiali Femminili, gli Europei Under21, i Mondiali U20. L’autorevolezza della Figc incontra così quella delle due testate storiche italiane che, da oltre 90 anni Corriere dello Sport-Stadio e 70 anni Tuttosport, seguono il calcio e lo sport con passione e attenzione.

In relazione al rinnovo della partnership, l’editore Roberto Amodei ha affermato: “Ci riempie d’orgoglio poter confermare la media partnership con la FIGC. Autorevolezza, tifo, passione, legame ad un unico colore, l’Azzurro, si esprimono ai massimi livelli in questo accordo che i nostri quotidiani non potevano che sposare di nuovo. Siamo sport e passione, così come le nostre Nazionali e amiamo raccontare queste storie bellissime. Saremo in prima linea con i nostri quotidiani per raccontare ai lettori lo sport in Azzurro”.

FIGC/Gazzetta dello sport e RCS Sports & Events
La Gazzetta dello Sport e RCS Sports & Events rientrano a far parte della famiglia dei partner degli Azzurri dopo 5 anni, dopo aver già accompagnato le Nazionali tra il 2006 e il 2014 rispettivamente come Media partner e advisor commerciale.
Urbano Cairo, Presidente di RCS, ha commentato: “La maglia azzurra è patrimonio di tutti gli italiani e, come RCS, siamo orgogliosi di stare al fianco della FIGC e di tutte le Nazionali di calcio. Con questo accordo, vogliamo ribadire il nostro impegno nel contribuire alla crescita, allo sviluppo e alla veicolazione dei valori positivi del calcio in Italia e nel mondo”.

 

 

]]>
Football No Limits a Torino per Italia-Bosnia https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/football-no-limits-a-torino-per-italia-bosnia/ figc.it Mon, 10 Jun 2019 18:29:59 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/football-no-limits-a-torino-per-italia-bosnia/ Una delegazione di rappresentanti della ONG IPSIA, promotrice del progetto sportivo itinerante ‘Football No Limits’ destinato ai minori dai 6... Una delegazione di rappresentanti della ONG IPSIA, promotrice del progetto sportivo itinerante ‘Football No Limits’ destinato ai minori dai 6 ai 14 anni appartenenti a comunità svantaggiate della Bosnia Erzegovina, ha fatto visita alla Nazionale alla vigilia della gara valida per le European Qualifiers.

Il campus sportivo di ‘Football No Limits’, sviluppato con il sostegno della FIGC e dell’Ambasciata d’Italia a Sarajevo, si appresta a compiere un nuovo programma di interventi che nell’arco dell’estate attraverserà 9 località del paese balcanico con l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale attraverso la pratica calcistica e sportiva. Il progetto prevede un percorso formativo per allenatori locali e persone impegnate nell’educazione sportiva, e la presenza attiva di circa 20 volontari locali e italiani qualificati che offriranno – gratuitamente – una giornata di calcio e attività sportiva a oltre 1.100 bambini tra i 6 e i 14 anni che hanno poche possibilità economiche, abitano in aree rurali o appartengono a gruppi vulnerabili della Bosnia Erzegovina. La carovana sportiva itinerante, giunta alla quarta edizione, attraverserà Bosanska Krupa, Cazin, Kostajnica, Banja Luka, Orašije, Bijeljina, Maglaj, Mostar e Ljubuški. 

Il progetto ‘Football No Limits’ ha preso il via tre anni fa su impulso dell’IPSIA e ha come finalità quella di proporre il calcio come modello inclusivo in un territorio complesso e caratterizzato da divisioni di vario genere. L’obiettivo è di superare le barriere culturali che ancora oggi sussistono in Bosnia Erzegovina, promuovendo il diritto all’aggregazione e alla socializzazione, ad un crescita sana e ad un corretto sviluppo educativo.

“Il nostro intento è quello di unire i giovani usando il linguaggio del pallone, senza badare a quale religione professino o quali siano le loro origini familiari”. (Emir Sedić - coordinatore locale di FNL)

 

Info Football No Limits:

www.footballnolimits.org

www.facebook.com/FootballNOLimits.org

www.instagram.com/footballnolimits

www.vimeo.com/footballnolimits

 

 

]]>
Special Cup: finali a Coverciano. Premiazione alla Camera dei Deputati https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/special-cup-a-coverciano-le-finali-di-iv-categoria-il-26-giugno-premiazione-alla-camera-dei-deputati/ figc.it Wed, 05 Jun 2019 19:44:10 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/special-cup-a-coverciano-le-finali-di-iv-categoria-il-26-giugno-premiazione-alla-camera-dei-deputati/ Dodici squadre di ragazzi disabili si sfideranno da venerdì 21 a domenica 23 giugno per il titolo di campioni d’Italia. Il 26 la premiazione a Roma. Si svolgerà a Coverciano, da venerdì 21 a domenica 23 giugno, grazie al sostegno di Figc e Lega Serie A, e con il finanziamento - anche - delle multe inflitte dal giudice sportivo, la prima edizione della ‘Special Cup 2019 sponsored by Olmedo’: 12 squadre di Quarta Categoria provenienti da tutta Italia – ossia le vincenti dei tornei Regionali della stagione 2017/2018 e della stagione 2018/2019 - si affronteranno al Centro Tecnico Federale, in una manifestazione di calcio a 7, per decretare il team campione d’Italia.

“È giusto che il calcio – ha sottolineato il direttore generale della Figc, Marco Brunelli intervenuto lunedì scorso alla conferenza stampa di presentazione svoltasi presso la sede della Lega di Serie A - restituisca qualcosa alla gente”.

Le formazioni di Quarta Categoria presenti a Coverciano a contendersi il titolo saranno: Juventus Fs, Parma Fs, Benevento Fs, Cremonese Fs, Spezia Fs, Novara Fs, Teramo Fs, Manfredonia Fs, Albalonga Fs, Bari Fs, Insuperabili Reset Academy e A.S.D.

Una ragione in più. Parallelamente al torneo, al Centro Tecnico Federale ci sarà spazio anche per la formazione: tre giorni di insegnamento specifico per gli allenatori di tutte le associazioni impegnati nell’attività di istruttori di calcio con i ragazzi disabili.

La squadra campione d’Italia, vittoriosa nella prima edizione della ‘Special Cup’, sarà ricevuta e premiata – insieme alle altre formazioni vincenti i campionati regionali – a Montecitorio mercoledì 26 giugno, alle ore 12, nell’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati; nella stessa occasione verranno presentati anche gli sviluppi della Quarta Categoria e la prossima stagione 2019/2020.

L’ultimo fine settimana di giugno, da venerdì 28 a domenica 30, a Ponte in Valtellina, in provincia di Sondrio, si sfideranno infine in un torneo di calcio a 7, per il titolo nazionale, le dieci squadre vincitrici dei tornei regionali di Quinta e Sesta Categoria durante le stagioni 2017/2018 e 2018/2019.

]]>
Lete rinnova l'accordo con la Figc: fino al 2022 sarà premium partner delle Nazionali Azzurre https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/lete-rinnova-l-accordo-con-la-figc-fino-al-2022-sara-premium-partner-delle-nazionali-azzurre/ figc.it Mon, 03 Jun 2019 15:41:32 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/lete-rinnova-l-accordo-con-la-figc-fino-al-2022-sara-premium-partner-delle-nazionali-azzurre/ È stato ufficializzato quest'oggi, durante la conferenza stampa nell'aula magna di Coverciano, l'accordo quadriennale di partnership tra la Figc e Acqua Lete... È stato ufficializzato quest'oggi, durante la conferenza stampa nell'aula magna di Coverciano, l'accordo quadriennale di partnership tra la Figc e Acqua Lete: l'azienda sarà così nuovamente Premium Partner di tutte le Nazionali Azzurre fino al termine del 2022.

“La conferma di questa partnership – ha sottolineato il presidente federale Gabriele Gravina – ci rende orgogliosi, perché sarà ancora al nostro fianco una delle eccellenze del nostro Paese. Vogliamo consolidare questo rapporto attraverso la quotidianità del nostro legame.
Sono particolarmente soddisfatto di poter ampliare lo spettro della collaborazione a programmi di responsabilità sociale, per i quali siamo molto sensibili. Il nostro è un progetto dall’entusiasmo contagioso, che abbraccia tutte le Nazionali e che coinvolge milioni di tifosi. Vogliamo costruire percorsi valoriali che coinvolgano sempre più i nostri partner”.

“Siamo fieri – ha affermato il presidente di Lete Spa, Nicola Arnone - di poter proseguire il percorso già intrapreso con la Figc di condivisione di valori e progetti. Nel prossimo quadriennio, oltre a garantire la migliore idratazione ai campioni di tutte le squadre nazionali con la nostra acqua minerale particolarmente adatta al recupero muscolare degli atleti, attiveremo progetti di responsabilità sociale avvicinando il mondo del calcio, soprattutto quello giovanile, all’educazione alimentare e ambientale. Creare occasioni di incontro, informazione e coinvolgimento su temi rilevanti a noi molto cari, come la corretta alimentazione e l’educazione ambientale, attraverso la testimonianza di campioni in erba e talenti affermati, sarà uno dei principali obiettivi dei prossimi quattro anni di Lete con Figc”.

 

Nella foto, da sinistra: Roberto Mancini, Nicola Arnone e Gabriele Gravina

 

]]>
Campioni e trofei, il 2 giugno appuntamento con la Notte dei Re al Foro Italico https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/campioni-e-trofei-il-2-giugno-appuntamento-con-la-notte-dei-re-al-foro-italico/ figc.it Fri, 31 May 2019 11:51:43 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/campioni-e-trofei-il-2-giugno-appuntamento-con-la-notte-dei-re-al-foro-italico/ Notte di stelle domenica 2 giugno allo Stadio del Tennis del Foro Italico a Roma. Le squadre... Notte di stelle domenica 2 giugno allo Stadio del Tennis del Foro Italico a Roma. Le squadre di Francesco Totti e Luis Figo si sfideranno in un match 6 contro 6 da sogno (calcio d’inizio ore 21); nella serata, dedicata ai re del pallone, saranno presenti anche i trofei. Nello stand della FIGC verranno infatti esposte le quattro Coppe del Mondo vinte dagli Azzurri nel 1934, 1938, 1982 e 2006 e la Coppa degli Europei vinta nel 1968 proprio allo Stadio Olimpico di Roma.

La FIGC ha concesso il proprio patrocino all’evento organizzato da IFDA, l’associazione internazionale costituita da ex calciatori professionisti e manager dello sport, e sarà presente con un proprio stand al Villaggio, aperto dalle ore 16 all’interno del quale sarà possibile ammirare i trofei che la Nazionale italiana ha vinto nei suoi 119 anni di storia. La presenza, tra l’altro, rafforza la partnership avviata da FIGC con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in occasione dei 150 anni dell’ospedale celebrati quest’anno, considerato che una parte del ricavato de “La Notte dei Re” sarà devoluto proprio al “Bambino Gesù” per la realizzazione dell’Istituto dei Tumori e dei Trapianti, dedicato alle cure dei bambini e degli adolescenti con leucemie, linfomi, tumori, malattie ematologiche, trapianti di cellule staminali (attivo anche il numero solidale 45535, attraverso cui poter donare 2€ tramite SMS oppure 5€/10€ chiamando da rete fissa).

L’attesa degli appassionati è tutta per la sfida che accenderà lo Stadio Centrale del Foro Italico alle 21: in campo due supersquadre e oltre 30 leggende del calcio mondiale, che nel pomeriggio saranno disponibili anche nel villaggio per firmare autografi e intrattenersi sul palco. Per il team di casa, guidato da Francesco Totti, scenderanno in campo tante leggende Azzurre: a cominciare dai Campioni del Mondo del 2006 Peruzzi, Zambrotta, Perrotta, Pirlo e Toni, con loro poi De Sanctis, Cassetti, Aquilani, Tommasi, Borriello, Cassano e quattro ex giallorossi di casa al Foro Italico come Aldair, Candela, Chivu e Pizarro. Di fronte una squadra a trazione internazionale: Luis Figo ha infatti convocato i portoghesi Vitor Baia, Nuno Gomes e Simao, gli spagnoli Hierro, Salgado, Mendieta, i brasiliani Julio Cesar e Roberto Carlos, l’argentino Cambiasso, il Campione del mondo francese Pires, gli olandesi Seedorf e Kluivert, il serbo Stankovic, con l’innesto dell’altro Campione del Mondo Azzurro Marco Materazzi.

I due team si affronteranno in una gara di Pro Six Football, una disciplina che unisce le caratteristiche del calcio di strada, del futsal e del calcio. Si gioca sei contro sei con la presenza delle sponde laterali alte 90 centimetri che possono essere utilizzate attivamente per proseguire o concludere un’azione. I tempi regolamentari sono due, di 30 minuti, con un intervallo di 5 minuti e due eventuali tempi supplementari da 5 minuti l’uno. Il fischio d’inizio è in programma alle ore 21.
Nel Villaggio, situato fuori lo Stadio del Tennis, intrattenimento dalle ore 16 sul palco principale sul quale si esibiranno prestigiosi talent, mentre intorno allo Stadio per i più piccoli sarà possibile divertirsi con gonfiabili e street sports per tutto il pomeriggio. Tra le esibizioni previste anche quella del Gruppo storico Romano della Scuola dei Gladiatori. Nel villaggio si celebrerà il calcio anche nello stand del Museo Dello Sport di Roma, presente con alcuni suoi interessanti cimeli. Presenti le associazioni benefiche dei clown dottori di “Ci Metto il Naso” e dei Donatori del Sangue del Bambino Gesù.

]]>
A Coverciano l’incontro organizzato dal Club Italia che ha coinvolto i preparatori atletici delle squadre di Serie A e B https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/a-coverciano-l-incontro-organizzato-dal-club-italia-che-ha-coinvolto-i-preparatori-atletici-delle-squadre-di-serie-a-e-b/ figc.it Mon, 27 May 2019 12:18:56 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/a-coverciano-l-incontro-organizzato-dal-club-italia-che-ha-coinvolto-i-preparatori-atletici-delle-squadre-di-serie-a-e-b/ Si è svolta oggi, nell’auditorium del Centro Tecnico Federale di Coverciano, una riunione organizzata dall’Area performance e ricerca del Club Italia che ha coinvolto... Si è svolta oggi, nell’auditorium del Centro Tecnico Federale di Coverciano, una riunione organizzata dall’Area performance e ricerca del Club Italia che ha coinvolto i preparatori atletici delle società di Serie A e Serie B, e i responsabili performance dei settori giovanili maschili e femminili.

I lavori sono stati introdotti dal responsabile dell’Area performance del Club Italia, Valter Di Salvo, e successivamente hanno discusso della visione integrata tra performance e match analysis i preparatori atletici della Nazionale A maschile, Andrea Scanavino e Claudio Donatelli, il preparatore della Nazionale Under 21, Vito Azzone, e il responsabile dell’area di Match Analysis del Club Italia, Antonio Gagliardi.

Nel pomeriggio il preparatore atletico della Nazionale Under 18, Mattia Modonutti, ha esposto l’innovativa piattaforma ‘Football Data Integration 360’, che ha l’obiettivo di migliorare la sinergia – già esistente, come ha dimostrato la riunione di oggi – tra Nazionali e Club.

]]>
La FIGC sbarca negli e-Sports: da Euro Under 21 partono le selezioni per il Team e-Foot Azzurro https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/la-figc-sbarca-negli-e-sports-da-euro-under-21-partono-le-selezioni-per-il-team-e-foot-azzurro/ figc.it Sat, 25 May 2019 13:23:57 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/la-figc-sbarca-negli-e-sports-da-euro-under-21-partono-le-selezioni-per-il-team-e-foot-azzurro/ Al via oggi a Reggio Emilia il primo di una serie di Boot Camp attraverso i quali, insieme al Torneo per i giocatori professionisti... La FIGC entra nel mondo degli e-Sports con la Nazionale di e-Foot. La maglia Azzurra varca nuovi confini e abbraccia un settore sempre più in espansione, soprattutto tra i giovani, che sarà presente sia all’Europeo UEFA che al Mondiale FIFA. In autunno inizieranno le selezioni che consentiranno agli “Aspiranti Azzurri” di conquistarsi sul campo (quindi con la consolle) la convocazione in Nazionale, ma fin da oggi inizia un percorso di selezione, attraverso numerose iniziative legate all’Europeo Under 21 ospitato in Italia. La scelta scaturisce da una serie di valutazioni strategiche su una realtà in forte crescita, ritenuta un veicolo importante per raggiungere la generazione dei ‘millenials’, aumentando le opportunità di interazione, condivisione di esperienze e fan-engagement anche sotto un profilo educativo e formativo.

In vista del debutto Azzurro, l’e-Foot fa dunque il suo esordio da oggi nelle attività promozionali dell’Europeo UEFA Under 21 che si disputerà in Italia dal 16 al 30 giugno. Da sabato 25 e domenica 26 maggio a Reggio Emilia partirà infatti il calendario di “boot camp” itineranti, 5 boot camp per una durata complessiva di 10 giorni organizzati nelle città che ospitano la kermesse Under 21. Possono partecipare tutti e la formula della competizione è ad eliminazione diretta: i partecipanti si sfideranno per aggiudicarsi un premio consistente in una Maglia Ufficiale della Nazionale Italiana che verrà consegnato in loco e candidarsi alle future selezioni della Nazionale di e-Foot.

Oltre ai boot camp, è previsto anche un Torneo dedicato ai giocatori professionisti online tramite apposita piattaforma, che accompagnerà la Fase Finale dell’Europeo Under 21: la competizione, giocata sul titolo Pro Evolution Soccer (Konami), prenderà il nome di eEURO U21. Per la prima volta dunque il Torneo calcistico sarà affiancato da una sua versione virtuale e le due competizioni saranno praticamente sovrapposte, tanto che Semifinali e Finale di eEuro U21 saranno disputate all’interno degli stadi che ospiteranno l’Europeo Under 21, al termine degli incontri ufficiali.

Il vincitore di questa competizione, così come il vincitore della Finale dei Boot Camp alla quale prenderanno parte i vincitori delle singole tappe, potrà partecipare alle selezioni per entrare a far parte del Team e-Fot Azzurro che la FIGC selezionerà a partire dai prossimi mesi, così da essere pronti in vista di UEFA EURO 2020, l’Europeo itinerante del prossimo anno che partirà proprio dallo Stadio Olimpico a Roma.

Inoltre, eEURO U21 sarà protagonista dal vivo in tutte le partite dell’Europeo Under 21. Per la prima volta in Italia i maxischermi degli stadi mostreranno live a tutto il pubblico, nel prepartita e durante l’intervallo, un’attività e-sport: basterà essere presenti allo stadio per provare a diventarne i protagonisti.

 

Queste le date ufficiali dei boot camp:

  • 25/26 maggio Reggio Emilia
  • 1/2 giugno Trieste
  • 8/9 giugno Udine
  • 15/16 giugno Cesena
  • Bologna (data da confermare)
]]>
I trofei della Nazionale esposti nel villaggio de “La Notte dei Re” il 2 giugno al Foro Italico https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/i-trofei-della-nazionale-esposti-nel-villaggio-de-la-notte-dei-re-il-2-giugno-al-foro-italico/ figc.it Thu, 23 May 2019 15:30:46 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/i-trofei-della-nazionale-esposti-nel-villaggio-de-la-notte-dei-re-il-2-giugno-al-foro-italico/ Accanto ai Re non potevano mancare i Trofei: il 2 giugno, in occasione de “La Notte dei Re” nel quale le squadre... Accanto ai Re non potevano mancare i Trofei: il 2 giugno, in occasione de “La Notte dei Re” nel quale le squadre di Francesco Totti e Luis Figo si sfideranno in un match 6vs6 da sogno all’interno dello Stadio del Tennis del Foro Italico (calcio d’inizio ore 21), saranno esposte nello stand della FIGC le 4 Coppe del Mondo vinte dagli Azzurri nel 1934, 1938, 1982 e 2006 e la Coppa degli Europei vinta nel 1968 proprio allo Stadio Olimpico di Roma.

La FIGC ha concesso infatti il proprio patrocino all’evento organizzato da IFDA, l’associazione internazionale costituita da ex calciatori professionisti e manager dello sport, e sarà presente con un proprio stand al Villaggio aperto dalle ore 16 all’interno del quale sarà possibile ammirare i trofei che la Nazionale italiana ha vinto nei suoi 119 anni di storia. La presenza, tra l’altro, rafforza la partnership avviata da FIGC con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in occasione dei 150 anni dell’ospedale celebrati quest’anno, considerato che una parte del ricavato de “La Notte dei Re” sarà devoluto proprio al “Bambino Gesù” per la realizzazione dell’Istituto dei Tumori e dei Trapianti, dedicato alle cure dei bambini e degli adolescenti con leucemie, linfomi, tumori, malattie ematologiche, trapianti di cellule staminali (attivo anche il numero solidale 45535, attraverso cui poter donare 2€ tramite SMS oppure 5€/10€ chiamando da rete fissa).

L’attesa degli appassionati è tutta per la sfida che accenderà lo Stadio centrale del Foro Italico alle 21 del 2 giugno: in campo due supersquadre e oltre 30 Leggende del calcio mondiale, che nel pomeriggio saranno disponibili anche nel villaggio per firmare autografi e intrattenersi sul palco. Per il team di casa guidato da Francesco Totti scenderanno in campo tante Leggende Azzurre: a cominciare dai Campioni del Mondo del 2006 Peruzzi, Zambrotta, Perrotta, Pirlo e Toni, con loro poi De Sanctis, Cassetti, Aquilani, Tommasi, Borriello, Cassano e quattro ex giallorossi di casa al Foro Italico come Aldair, Candela, Chivu e Pizarro. Di fronte una squadra a trazione internazionale: Luis Figo ha infatti convocato i portoghesi Vitor Baia, Nuno Gomes e Simao, gli spagnoli Hierro, Salgado, Mendieta, i brasiliani Julio Cesar e Roberto Carlos, l’argentino Cambiasso, il Campione del mondo francese Pires, gli olandesi Seedorf e Kluivert, il serbo Stankovic, con l’innesto dell’altro Campione del Mondo Azzurro Marco Materazzi.

I due team si affronteranno in una gara di Pro Six Football, una disciplina che unisce le caratteristiche del calcio di strada, del futsal e del calcio. Si gioca sei contro sei con la presenza delle sponde laterali alte 90 centimetri che possono essere utilizzate attivamente per proseguire o concludere un’azione. I tempi regolamentari sono due, di 30 minuti, con un intervallo di 5 minuti e due eventuali tempi supplementari da 5 minuti l’uno. Il fischio d’inizio è in programma alle ore 21.

Nel Villaggio, situato fuori lo Stadio del Tennis, intrattenimento dalle ore 16 sul palco principale sul quale si esibiranno prestigiosi talent, mentre intorno allo Stadio per i più piccoli sarà possibile divertirsi con gonfiabili e street sports per tutto il pomeriggio. Tra le esibizioni previste anche quella del Gruppo storico Romano della Scuola dei Gladiatori. Nel villaggio si celebrerà il calcio anche nello stand del Museo Dello Sport di Roma, presente con alcuni suoi interessanti cimeli. Presenti le associazioni benefiche dei clown dottori di “Ci Metto il Naso” e dei Donatori del Sangue del Bambino Gesù.

Biglietti in vendita (clicca qui) e nei punti vendita TicketOne

]]>
Sfilata di campioni per la ‘Hall of Fame’: altre 11 stelle entrano nella storia del calcio italiano https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/iniziative-sfilata-di-campioni-per-la-hall-of-fame-altre-11-stelle-entrano-nella-storia-del-calcio-italiano/ figc.it Mon, 20 May 2019 18:01:09 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/iniziative-sfilata-di-campioni-per-la-hall-of-fame-altre-11-stelle-entrano-nella-storia-del-calcio-italiano/ Parata di stelle nella splendida cornice del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze... Parata di stelle nella splendida cornice del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, che anche quest’anno ha ospitato l’ottava edizione della ‘Hall of Fame del calcio italiano’, il riconoscimento istituito nel 2011 dalla FIGC e dalla Fondazione Museo del Calcio per celebrare le figure che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del nostro calcio.

Altri undici prestigiosi nomi sono stati premiati ed entrati a far parte di una rosa di 88 talenti: Francesco Totti (Giocatore italiano), Javier Zanetti (Giocatore straniero), Massimiliano Allegri (Allenatore), Antonio Matarrese (Dirigente italiano), Nicola Rizzoli (Arbitro italiano), Giancarlo Antognoni (Veterano italiano), Milena Bertolini (Calciatrice italiana), Amedeo Amadei e Gipo Viani (Premi alla memoria), Igor Trocchia (Premio Astori), Gianni Brera (Premio speciale). Due novità di questa ottava edizione: il Premio Fair Play dedicato a Davide Astori (assegnato ad Igor Trocchia, allenatore delle giovanili del Pontisola che ha ritirato la propria squadra da un torneo a seguito di alcune offese razziste rivolte ad un suo giocatore) e un riconoscimento speciale assegnato a Gianni Brera.

A decretare i vincitori è stata lo scorso 19 febbraio una giuria composta dal presidente dell’Unione Stampa Sportiva Italiana Luigi Ferrajolo e dai giornalisti Alberto Brandi (direttore di Sport Mediaset), Federico Ferri (direttore di Sky Sport), Xavier Jacobelli (direttore di Tuttosport), Andrea Monti (direttore de La Gazzetta dello Sport), Piercarlo Presutti (responsabile servizi sportivi Ansa), Enrico Varriale (vice direttore Rai Sport e responsabile del Calcio) e Ivan Zazzaroni (direttore de Il Corriere dello Sport e del Guerin Sportivo).

A fare gli onori di casa il sindaco di Firenze Dario Nardella: sono intervenuti, tra gli altri, il presidente della FIGC Gabriele Gravina, il direttore generale Marco Brunelli, il Commissario tecnico della Nazionale Roberto Mancini, l’ex presidente federale Giancarlo Abete e il Membro UEFA nel Consiglio FIFA Evelina Christillin.

Nel suo intervento, il presidente Gravina ha richiamato l’attenzione sui valori dello sport. “Quando vivi momenti di difficoltà – ha dichiarato – devi individuare valori che ti comunicano un orizzonte diverso. Noi abbiamo deciso di legare a ogni premiato di oggi un ragazzo di un nostro centro tecnico federale territoriale. Dobbiamo mostrare ai nostri ragazzi il fatto di sapere domare le paure e le fatiche per

vincere i momenti di difficoltà. Chi entra nella Hall of Fame rappresenta valori fondamentali che sono il patrimonio del mondo del calcio, patrimonio che noi abbiamo il dovere di custodire e tramandare ai nostri giovani”.

“Abbiamo pensato che celebrare i valori del gioco del calcio – ha sottolineato il dg Brunelli - sia fondamentale perchè sono il collante del nostro mondo. Farlo ricordando un grande calciatore ed un grande uomo come Davide Astori, che questi valori ha incarnato con le maglie con cui ha giocato, credo sia fondamentale”.

Francesco Totti, campione del mondo nel 2006 premiato nella categoria ‘Giocatore italiano’, succede ad altre leggende del nostro calcio come Baggio, Maldini, Baresi, Cannavaro, Vialli, Bergomi e Del Piero. “Nella mia carriera mi sono divertito tanto – ha raccontato Totti, che ha ricevuto il premio dal ct della Nazionale Roberto Mancini -  il talento mi ha aiutato, ma la differenza è stato il divertimento. Il primo pallone l'ho toccato a nove mesi, da lì è sempre stato il mio compagno di viaggio”.

Un altro campione del mondo, a Spagna 1982, Giancarlo Antognoni, è entrato a far parte della ‘Hall of Fame’ nella ‘Categoria veterano’ ha deciso di consegnare al Museo del calcio una sua maglia della Nazionale azzurra. “E' un ricordo di Romania-Italia disputata a Bucarest, che ha sulle spalle per me un numero insolito, l'otto”.

Nella categoria ‘Giocatore straniero’ Javier Zanetti va ad aggiungersi ad altri mostri sacri del calcio mondiale come Platini, Van Basten, Batistuta, Maradona, Ronaldo, Falcão e Gullit: “Giacinto Facchetti – sono le parole pronunciate da Zanetti - è per me una persona importantissima, un punto di riferimento importante che solo con

la sua presenza era fondamentale. Cerchiamo di trasmettere i suoi valori alle nuove generazioni. Il sacrificio è un valore che mi accompagna fin da bambino, mi accompagnerà sempre e cerco di trasmetterlo anche ai miei figli perchè senza sacrifici non si riesce a fare strada”. Zanetti ha consegnato al Museo del calcio la maglia indossata contro il Livorno al ritorno in campo dopo la rottura del tendine d'Achille.

Il ct della Nazionale Femminile Milena Bertolini, premiata nella categoria ‘Calciatrice’ ha consegnato al Museo del calcio due cimeli importanti per lei. “Uno è una mia foto – sottolinea - con la maglia della Nazionale, e poi ho portato un pallone di una sfida che ha avuto per noi un grande significato, quella giocata e vinta contro il Portogallo che ci ha qualificato per il Mondiale. E adesso ci stiamo preparando per questo grande appuntamento: c’è entusiasmo, una grande motivazione, due aspetti importanti. La passione è stata alla base di tutto il movimento femminile, grazie alla passione degli addetti ai lavori e delle mie colleghe il calcio femminile è venuto fuori da un momento duro, e ci ha permesso di raggiungere il grande risultato di arrivare a disputare un Mondiale dopo venti anni di assenza”.

Premiato nella categoria ‘Allenatore italiano’, Massimiliano Allegri ha consegnato al Museo del Calcio di Coverciano la medaglia ricevuta ieri per la conquista dello scudetto 2018-19: “E' un cimelio – ha dichiarato il tecnico - che chiude 5 annidi un ciclo vincente. La Juve ha un Dna vincente e continuerà a farlo”.

Come ‘Dirigente italiano’ il riconoscimento è andato all’ex presidente e oggi membro onorario della FIGC Antonio Matarrese. “Inclusione – ha sottolineato - è una parola che si addice al calcio. Significa accettare tutte le razze, e non permettere più che un calciatore venga contestato per il colore della propria pelle”.

In questa edizione della Hall of Fame il premio come migliore arbitro è andato a Nicola Rizzoli: “Vogliamo essere più chiari e trasparenti possibili per far aumentare la credibilità di uno sport straordinario come è il calcio. Credo che il rispetto sia essenzialmente un valore insegnato dalla famiglia ed un ragazzo si avvicina all'arbitraggio per mettersi in gioco”. 

Di seguito la composizione della ‘Hall of fame del calcio italiano’

Giocatori italiani: Roberto Baggio (dal 2011), Paolo Maldini (dal 2012), Franco Baresi (dal 2013), Fabio Cannavaro (dal 2014), Gianluca Vialli (dal 2015), Giuseppe Bergomi (dal 2016), Alessandro Del Piero (dal 2017), Francesco Totti (dal 2018).

Giocatori stranieri: Michel Platini (dal 2011), Marco Van Basten (dal 2012), Gabriel Batistuta (dal 2013), Diego Armando Maradona (dal 2014), Ronaldo (dal 2015), Paulo Roberto Falcão (dal 2016), Ruud Gullit (dal 2017), Javier Zanetti (dal 2018).

Allenatori: Arrigo Sacchi (dal 2011), Marcello Lippi (dal 2011), Giovanni Trapattoni (dal 2012), Fabio Capello (dal 2013), Carlo Ancelotti (dal 2014), Roberto Mancini (dal 2015), Claudio Ranieri (dal 2016), Osvaldo Bagnoli (dal 2017), Massimiliano Allegri (dal 2018).

Dirigenti italiani: Adriano Galliani (dal 2011), Giampiero Boniperti (dal 2012), Massimo Moratti (dal 2013), Giuseppe Marotta (dal 2014), Corrado Ferlaino (dal 2015), Silvio Berlusconi (dal 2016), Sergio Campana (dal 2017), Antonio Matarrese (dal 2018).

Arbitri italiani: Pierluigi Collina (2011), Luigi Agnolin (dal 2012), Paolo Casarin (dal 2012), Cesare Gussoni (dal 2013), Sergio Gonella (dal 2013), Stefano Braschi (dal 2014), Roberto Rosetti (dal 2015), Nicola Rizzoli (dal 2018).

Veterani italiani: Gigi Riva (dal 2011), Dino Zoff (dal 2012), Gianni Rivera (dal 2013), Sandro Mazzola (dal 2014), Marco Tardelli (dal 2015), Paolo Rossi (dal 2016), Bruno Conti (dal 2017), Giancarlo Antognoni (dal 2018).

Calciatrice Italiana: Carolina Morace (dal 2014), Patrizia Panico (dal 2015), Melania Gabbiadini (dal 2016), Elisabetta Vignotto (dal 2017), Milena Bertolini (dal 2018).

Premi alla memoria: Giovanni Ferrari, Giuseppe Meazza, Silvio Piola, Gaetano Scirea, Enzo Bearzot, Fulvio Bernardini, Vittorio Pozzo, Ferruccio Valcareggi, Ottorino Barassi, Artemio Franchi, Giovanni Mauro (dal 2011), Valentino Mazzola, Angelo Schiavio, Nereo Rocco, Concetto Lo Bello (dal 2012), Eraldo Monzeglio (dal 2013), Ferruccio Novo, Carlo Carcano, Giacomo Bulgarelli (dal 2014), Giacinto Facchetti, Helenio Herrera, Umberto Agnelli (dal 2015), Nils Liedholm, Giulio Campanati, Cesare Maldini (dal 2016), Stefano Farina, Italo Allodi, Renato Dall’Ara, Arpad Weisz, Azeglio Vicini (dal 2017), Amedeo Amadei, Gipo Viani (dal 2018).

Premio 'Fair Play' Davide Astori: Igor Trocchia (dal 2018)

Premio speciale: Gianni Brera (dal 2018)

]]>
Le calciatrici della Nazionale femminile sostengono la Race For The Cure https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/le-calciatrici-della-nazionale-femminile-sostengono-la-race-for-the-cure/ figc.it Fri, 17 May 2019 11:46:39 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/le-calciatrici-della-nazionale-femminile-sostengono-la-race-for-the-cure/ Le giocatrici della nazionale femminile sostengono la Race For The Cure 2019, una delle più importanti... Le giocatrici della nazionale femminile sostengono la Race For The Cure 2019, una delle più importanti manifestazioni per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo organizzata dall’Associazione Susan G. Komen Italia, che utilizza i fondi raccolti dal progetto per realizzare programmi di prevenzione e lotta al tumore al seno a sostegno delle donne.

L’evento, che lo scorso anno ha visto la partecipazione di 70.000 persone, prevede quattro giornate di sport, salute e solidarietà: da ieri a sabato 18 maggio appuntamento all'interno del Villaggio allestito al Circo Massimo, mentre domenica 19 maggio sarà la volta della corsa di 5 km e della passeggiata di 2 km nelle vie del centro di Roma.

All’interno del Villaggio è possibile effettuare consulti medici e prestazioni specialistiche gratuiti per la diagnosi precoce dei tumori del seno e delle principali patologie femminili. È inoltre possibile partecipare gratuitamente a laboratori di benessere, fitness e alimentazione per la promozione di uno stile di vita sano. Attraverso un video appello e alcuni scatti fotografici le giocatrici della Nazionale femminile, che a giugno saranno impegnate in Francia nella fase finale della Coppa del Mondo, hanno invitato a sostenere la Race e a partecipare alla mini maratona il cui ricavato sarà devoluto alla lotta ai tumori al seno.

]]>
Il progetto TACKLE presentato alla ‘EU Green Week’ di Bruxelles https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/il-progetto-tackle-presentato-alla-eu-green-week-di-bruxelles/ figc.it Thu, 16 May 2019 15:55:28 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/il-progetto-tackle-presentato-alla-eu-green-week-di-bruxelles/ È in corso di svolgimento a Bruxelles sino a domani, venerdì 17 maggio, la EU Green Week... È in corso di svolgimento a Bruxelles sino a domani, venerdì 17 maggio, la EU Green Week, evento organizzato dalla Commissione Europea dedicato alla sostenibilità ambientale sviluppato su tre giorni incentrato sulla corretta applicazione delle norme UE finalizzate al miglioramento della qualità di aria, acqua, alla protezione della natura, ai processi di riciclaggio e infine al trattamento dei rifiuti.

Come intervenire sull’impatto ambientale generato dal calcio e in generale dagli eventi sportivi? Questo il tema della conferenza organizzata in collaborazione con la UEFA e ACR+, l’Associazione delle Città e delle Regioni per il Riciclo e la gestione sostenibile, alla quale hanno preso parte in qualità di relatori i rappresentanti dei vari soggetti coinvolti nel progetto TACKLE, tra cui la FIGC, le Federazioni calcistiche di Svezia e Romania, e la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Uno stadio in cui gioca un importante club delle leghe nazionali in Europa consuma qualcosa come 8 milioni di chilowattora l'anno di elettricità, come 2.500 famiglie di 4 persone, e acqua equivalente a quella necessaria a produrre 15mila tonnellate di carta. Sono alcune delle stime presentate nell’ambito della sessione. “Si tratta di dati estratti da un campione molto piccolo – ha precisato Tiberio Daddi della Scuola Superiore S. Anna di Pisa - ma danno un'idea: mobilità e trasporti dei tifosi rappresentano l'impatto ambientale più grande, poi energia, acqua e rifiuti". La disomogeneità del parco di impianti sportivi attualmente in uso nelle competizioni di alto livello ad esempio in Italia, ma non solo, strettamente connessa al grado di aggiornamento e modernità infrastrutturale, rappresenta oggi una sfida per quanto concerne la sostenibilità ambientale. Il punto di arrivo del progetto TACKLE è quello di definire delle linee guida al servizio del mondo del calcio e dello sport in generale, che possano rappresentare un tangibile strumento di cambiamento e di innovazione.

Tra le soluzioni presentate, quella dei seggiolini da stadio composti al 40% in materiale plastico riciclato, progetto realizzato dalla Scuola Sant’Anna in partenariato con una azienda toscana attiva nella gestione integrata dei rifiuti, una tipologia di prodotto che potrebbe trovare un utilizzo in occasione di UEFA EURO 2020.

TACKLE - Nota informativa

Per rispondere alla sfida sempre crescente della sostenibilità ambientale, la Commissione Europea ha assegnato alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, assieme alla UEFA e ad altri 7 partners internazionali, un nuovo progetto UE denominato ‘TACKLE’, sovvenzionato in partnership con il programma Life Environment.
TACKLE si propone di migliorare la gestione degli eventi calcistici sotto il profilo della tutela dell’ambiente e focalizzare l’attenzione sulle tematiche ambientali in ambito calcistico coinvolgendo gli stakeholders al massimo livello – Federazioni calcistiche, Clubs, Manager degli stadi e tifosi.
In vista di UEFA EURO 2020, TACKLE ha raccolto il supporto specifico da parte della UEFA, delle federazioni calcistiche europee di Italia (FIGC), Romania (FRF) e Svezia (SvFF), del network media indipendente pan-europeo Euractiv, dell’ ACR+ (The Association of Cities and Regions for Recycling and sustainable Resource management) con le sue affiliate AMIU e LIPOR, ovvero le aziende di gestione e smaltimento rifiuti delle città di Genova e Porto.

]]>
Al Ct Roberto Mancini il Premio di Cultura Sportiva Beppe Viola https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/attualita-al-ct-roberto-mancini-il-premio-di-cultura-sportiva-beppe-viola/ figc.it Tue, 14 May 2019 19:28:51 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/attualita-al-ct-roberto-mancini-il-premio-di-cultura-sportiva-beppe-viola/ Il Ct della Nazionale Roberto Mancini è stato uno dei vincitori dell’edizione 2019 del Premio di Cultura Sportiva Beppe Viola... Il Ct della Nazionale Roberto Mancini è stato uno dei vincitori dell’edizione 2019 del Premio di Cultura Sportiva Beppe Viola. La cerimonia si è svolta presso il Salone D’Onore del CONI e, oltre al Commissario Tecnico della Nazionale, ha visto tra i premiati il calciatore della Roma e della Nazionale Nicolò Zaniolo, l’ex segretario generale del CONI ed ex commissario straordinario della FIGC Roberto Fabbricini, il presidente della Divisione Calcio a 5 Andrea Montemurro, l’ex direttore di Rai Sport Carlo Paris e il responsabile dei servizi sportivi del TGR Lazio Stefano Orsini.

Nato nel 1983, il premio Beppe Viola è il riconoscimento verso la freschezza di idee e di immagini tesa a smitizzare il fenomeno calcio, una delle doti riconosciute al grande giornalista sportivo milanese, prematuramente scomparso l’anno prima.

]]>
Il 20 maggio a Firenze la cerimonia di premiazione della ‘Hall of Fame del calcio italiano’ https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/iniziativa-il-20-maggio-a-firenze-la-cerimonia-di-premiazione-della-hall-of-fame-del-calcio-italiano/ figc.it Thu, 09 May 2019 14:08:11 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/iniziativa-il-20-maggio-a-firenze-la-cerimonia-di-premiazione-della-hall-of-fame-del-calcio-italiano/ Sarà ancora una volta la prestigiosa cornice del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze ad ospitare alle... Sarà ancora una volta la prestigiosa cornice del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze ad ospitare alle ore 15 di lunedì 20 maggio l’ottava edizione della ‘Hall of Fame del calcio italiano’, il riconoscimento istituito nel 2011 dalla FIGC e dalla Fondazione Museo del Calcio per celebrare le figure che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del nostro calcio.

Le 11 nuove stelle che saranno premiate andando ad arricchire una rosa di 88 talenti sono: Francesco Totti (Giocatore italiano), Javier Zanetti (Giocatore straniero), Massimiliano Allegri (Allenatore), Antonio Matarrese (Dirigente italiano), Nicola Rizzoli (Arbitro italiano), Giancarlo Antognoni (Veterano italiano), Milena Bertolini (Calciatrice italiana), Amedeo Amadei e Gipo Viani (Premi alla memoria), Igor Trocchia (Premio Astori), Gianni Brera (Premio speciale).

A decretare i vincitori è stata lo scorso 19 febbraio una giuria composta dal presidente dell’Unione Stampa Sportiva Italiana Luigi Ferrajolo e dai giornalisti Alberto Brandi (direttore di Sport Mediaset), Federico Ferri (direttore di Sky Sport), Xavier Jacobelli (direttore di Tuttosport), Andrea Monti (direttore de La Gazzetta dello Sport), Piercarlo Presutti (responsabile servizi sportivi Ansa), Enrico Varriale (vice direttore Rai Sport e responsabile del Calcio) e Ivan Zazzaroni (direttore de Il Corriere dello Sport e del Guerin Sportivo).

Due novità di questa ottava edizione: il Premio Fair Play dedicato a Davide Astori e un riconoscimento speciale assegnato a Gianni Brera.

Di seguito la composizione della ‘Hall of fame del calcio italiano’

Giocatori italiani: Roberto Baggio (dal 2011), Paolo Maldini (dal 2012), Franco Baresi (dal 2013), Fabio Cannavaro (dal 2014), Gianluca Vialli (dal 2015), Giuseppe Bergomi (dal 2016), Alessandro Del Piero (dal 2017), Francesco Totti (dal 2018).

Giocatori stranieri: Michel Platini (dal 2011), Marco Van Basten (dal 2012), Gabriel Batistuta (dal 2013), Diego Armando Maradona (dal 2014), Ronaldo (dal 2015), Paulo Roberto Falcão (dal 2016), Ruud Gullit (dal 2017), Javier Zanetti (dal 2018).

Allenatori: Arrigo Sacchi (dal 2011), Marcello Lippi (dal 2011), Giovanni Trapattoni (dal 2012), Fabio Capello (dal 2013), Carlo Ancelotti (dal 2014), Roberto Mancini (dal 2015), Claudio Ranieri (dal 2016), Osvaldo Bagnoli (dal 2017), Massimiliano Allegri (dal 2018).

Dirigenti italiani: Adriano Galliani (dal 2011), Giampiero Boniperti (dal 2012), Massimo Moratti (dal 2013), Giuseppe Marotta (dal 2014), Corrado Ferlaino (dal 2015), Silvio Berlusconi (dal 2016), Sergio Campana (dal 2017), Antonio Matarrese (dal 2018).

Arbitri italiani: Pierluigi Collina (2011), Luigi Agnolin (dal 2012), Paolo Casarin (dal 2012), Cesare Gussoni (dal 2013), Sergio Gonella (dal 2013), Stefano Braschi (dal 2014), Roberto Rosetti (dal 2015), Nicola Rizzoli (dal 2018).

Veterani italiani: Gigi Riva (dal 2011), Dino Zoff (dal 2012), Gianni Rivera (dal 2013), Sandro Mazzola (dal 2014), Marco Tardelli (dal 2015), Paolo Rossi (dal 2016), Bruno Conti (dal 2017), Giancarlo Antognoni (dal 2018).

Calciatrice Italiana: Carolina Morace (dal 2014), Patrizia Panico (dal 2015), Melania Gabbiadini (dal 2016), Elisabetta Vignotto (dal 2017), Milena Bertolini (dal 2018).

Premi alla memoria: Giovanni Ferrari, Giuseppe Meazza, Silvio Piola, Gaetano Scirea, Enzo Bearzot, Fulvio Bernardini, Vittorio Pozzo, Ferruccio Valcareggi, Ottorino Barassi, Artemio Franchi, Giovanni Mauro (dal 2011), Valentino Mazzola, Angelo Schiavio, Nereo Rocco, Concetto Lo Bello (dal 2012), Eraldo Monzeglio (dal 2013), Ferruccio Novo, Carlo Carcano, Giacomo Bulgarelli (dal 2014), Giacinto Facchetti, Helenio Herrera, Umberto Agnelli (dal 2015), Nils Liedholm, Giulio Campanati, Cesare Maldini (dal 2016), Stefano Farina, Italo Allodi, Renato Dall’Ara, Arpad Weisz, Azeglio Vicini (dal 2017), Amedeo Amadei, Gipo Viani (dal 2018).

Premio 'Fair Play' Davide Astori: Igor Trocchia (dal 2018)

Premio speciale: Gianni Brera (dal 2018)

Info per le redazioni: fino a giovedì 16 maggio sarà possibile accreditarsi all’evento sul portale accreditations.figc.it. Per conoscere le procedure di accreditamento clicca qui

 

]]>
Si è svolto a Roma il primo workshop sul programma ‘UEFA GROW’ https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/si-è-svolto-a-roma-il-primo-workshop-sul-programma-uefa-grow/ figc.it Wed, 17 Apr 2019 14:45:35 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/si-è-svolto-a-roma-il-primo-workshop-sul-programma-uefa-grow/ Si è concluso oggi nella sede della FIGC a Roma il workshop su ‘UEFA GROW’, programma di supporto... Si è concluso oggi nella sede della FIGC a Roma il workshop su ‘UEFA GROW’, programma di supporto strategico per lo sviluppo del calcio europeo finalizzato a fornire un servizio di consulenza personalizzata alle federazioni affiliate alla UEFA per favorirne la crescita nelle aree strategiche di maggiore rilievo. Attualmente il programma vede coinvolte 49 federazioni calcistiche europee.

L’obiettivo del workshop è quello di condividere con i referenti FIGC le diverse proposte di consulenza e supporto formulate dalla UEFA, al fine di rappresentare gli eventuali feedback ed elaborare una proposta condivisa da sottoporre all’attenzione dei vertici federali. Tra le tematiche affrontate ‘Ricavi’ ed ‘Engagement’, mentre nei prossimi mesi verranno analizzate ‘Immagine’ e ‘Partecipazione’.

Nel corso della due giorni di lavori, referenti FIGC, UEFA e società di consulenza esterne hanno approfondito l’elaborazione delle strategie di crescita, di breve e lungo periodo, del profilo commerciale e tecnologico della Federazione. In apertura di lavori è intervenuto anche il direttore generale della FIGC Marco Brunelli, che ha sottolineato l’importanza di definire piani strategici per incrementare la redditività e le strutture tecnologiche della Federcalcio.

]]>
Innovazioni tecnologiche nell'ambito dei manti erbosi sportivi: a Coverciano il convegno sull'hi-tech https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/innovazioni-tecnologiche-nell-ambito-dei-manti-erbosi-sportivi-a-coverciano-il-convegno-sull-hi-tech/ figc.it Tue, 16 Apr 2019 12:14:52 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/innovazioni-tecnologiche-nell-ambito-dei-manti-erbosi-sportivi-a-coverciano-il-convegno-sull-hi-tech/ Si è svolto questa mattina il convegno dal titolo ‘Coverciano, hi-tech ed eccellenze del verde sportivo al servizio del mondo del calcio’... Si è svolto questa mattina, nell’aula magna ‘Giovanni Ferrari’, il convegno dal titolo ‘Coverciano, hi-tech ed eccellenze del verde sportivo al servizio del mondo del calcio’: un seminario per approfondire gli aspetti legati alle tecnologie più innovative applicate ai manti erbosi, con particolare riferimento ai terreni di gioco presenti nello stesso Centro Tecnico Federale.

“La Figc – ha sottolineato il presidente del Settore Tecnico Figc, Demetrio Albertini, in una nota scritta letta dal vice presidente, Enrico Demarchi, davanti ad una platea di esperti e addetti ai lavori - non può che essere favorevole e ben predisposta verso le innovazioni tecnologiche, per migliorare la cornice e l’arena dove si disputano i nostri spettacoli: le partite di calcio.”

Sulla stessa linea d’onda anche Giuliano Ragonesi, vice presidente del Settore Tecnico e direttore generale dell’Aiac: “Grazie al vostro lavoro – ha commentato rivolgendosi ai presenti – abbiamo quasi dimenticato una dizione che per noi era, sfortunatamente, comune fino a pochissimo tempo fa: ‘partita rinviata per impraticabilità del campo’.”

Durante il convegno sono state illustrate quelle che rappresentano le novità più significative a livello internazionale in materia di tappeti erbosi per lo sport, evidenziando le peculiarità dei due sistemi scelti dalla Figc per il Centro Tecnico Federale di Coverciano: il Bio-Surface, ibrido artificiale, e il Football Green Live, ibrido naturale della categoria carpet, utilizzati, rispettivamente, per i campi 1 – intitolato a ‘Fabio Bresci’ - e 5, e per il campo 2 ‘Enzo Bearzot’.

 

]]>