FIGC - Museo - news https://www.figc.it Wed, 19 Jun 2019 05:52:46 +0200 FIGC Feed Generator Ultime news FIGC.IT IT Grande afflusso di pubblico al Museo del Calcio in occasione del Grassroots Festival https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/grande-afflusso-di-pubblico-al-museo-del-calcio-in-occasione-del-grassroots-festival/ figc.it Mon, 17 Jun 2019 17:16:00 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/grande-afflusso-di-pubblico-al-museo-del-calcio-in-occasione-del-grassroots-festival/ Si è appena conclusa a Coverciano l’undicesima edizione del Grassroots Festival, evento di grande pa… Si è appena conclusa a Coverciano l’undicesima edizione del Grassroots Festival, evento di grande partecipazione per quella che è la festa di fine stagione del Settore Giovanile e Scolastico.

La Fondazione Museo del Calcio è felice per la riuscita di questo evento che ha portato ben 1.600 persone a visitare il proprio Museo, ricco dei cimeli della Nazionale italiana, dando così l’opportunità a molti giovani di scoprire tanti aspetti della storia del calcio nazionale, a loro sconosciuti, e di godere dei cimeli contenuti nella Hall of Fame FIGC.

Se orgoglio, partecipazione, divertimento, fantasia, rispetto, umiltà, impegno, identità, coraggio, inclusione e lealtà sono i valori che hanno accompagnato questa due giorni organizzata dal Settore Giovanile e Scolastico, la Fondazione Museo del Calcio è orgogliosa di aver potuto contribuire cercando di instillare nei giovani atleti alcune pillole di storia della nostra squadra nazionale.

]]>
Al Museo del Calcio la festa finale e le premiazioni del progetto per le scuole Calcio Cultura https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/al-museo-del-calcio-la-festa-finale-e-le-premiazioni-del-progetto-per-le-scuole-calcio-cultura/ figc.it Fri, 07 Jun 2019 18:14:24 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/al-museo-del-calcio-la-festa-finale-e-le-premiazioni-del-progetto-per-le-scuole-calcio-cultura/ In dieci anni di attività il progetto ha visto la partecipazione di circa 11300 ragazzi delle scuole secondarie di 1° grado di Firenze e Provincia... Si è svolta questa mattina, presso la sala conferenze Mario Valitutti del Museo del Calcio, la festa finale della X edizione del Progetto “Calcio Cultura”, il percorso psicoeducativo di promozione della cultura sportiva promosso dalla Fondazione Museo del Calcio in collaborazione con le psicologhe dello sport Sara Binazzi e Isabella Ciacci e con il sostegno della Lega Nazionale Dilettanti.

“Calcio Cultura” quest’anno ha coinvolto 50 classi delle scuole secondarie di 1° grado di Firenze e Provincia; in questi dieci anni il progetto ha visto la partecipazione di circa 11300 ragazzi, che hanno riflettuto sui valori dello sport, sul doping e sulla “Carta dei diritti dei ragazzi allo sport”, insieme alle psicologhe Binazzi e Ciacci. Durante l'anno scolastico, a seguito degli incontri effettuati al Museo del Calcio, i ragazzi stessi hanno realizzato temi, cartelloni, video, poesie e disegni sul significato che ha per loro lo sport.

I temi sono stati rilegati in tre volumi e rimarranno nella memoria del Museo come contributo all’accrescimento della cultura sportiva. Inoltre, come ogni anno, sono state raccolte in un piccolo libro, le frasi più significative estrapolate da tutti i temi dei partecipanti.

Presenti alla mattinata di premiazione Fino Fini, presidente della Fondazione Museo del Calcio, Maurizio Francini, direttore della Fondazione Museo del Calcio, Cosimo Guccione, assessore allo sport di Firenze, Eugenio Giani, presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Vasco Brogi, consigliere regionale della Lega Nazionale Dilettanti e Giancarlo Gosti, vicepresidente CONI Regionale.

“Leggendo le frasi estrapolate dai temi realizzati dai ragazzi che hanno partecipato al progetto, mi sono rimaste impresse tre parole: passione, impegno e lealtà, elementi importanti nello sport quanto nella vita.” Ha commentato Cosimo Guccione, neo assessore allo sport di Firenze. Tutti i presenti hanno evidenziato l'importanza che questo progetto negli anni ha avuto e continua ad avere, dando modo a migliaia di ragazzi di visitare il Museo, conoscere la storia della nostra Nazionale ma anche dell’Italia stessa e confrontarsi su valori come gioco, regole e rispetto.

Sono stati poi chiamati alcuni ragazzi per ricevere premi, attestati e menzioni d’onore. Tra gli altri, anche due premi ambitissimi: la maglia della Nazionale Italiana firmata dal CT Roberto Mancini e il pallone ufficiale firmato da tutti i giocatori della Nazionale.

Di seguito i vincitori per il modulo sui valori dello sport: 1° classificato Lorenzo Cavicchi (3°E Granacci), 2° classificata Matilde Di Capua (1°A Spinelli), 3° classificato Flavio Iuculano (1°A Istituto Salesiano dell'Immacolata).

Questi invece i vincitori per il modulo sul doping: squadra 1° classificata Ettore Chiostri, Francesco Coccia, Elisa Gandini, Martina Marra, Giada Nicotra, Almo Abdissa Teshita (3°C Verdi); squadra 2° classificata Nicol Cecconi, Manuel Hasa, Noemi Magaldi, Bruno Martina, Mira Matti (3°B Verdi); squadra 3° classificata Fiamma Fantechi, Lavinia Laria, Sofia Viliani (3°F Cavalcanti).

Menzioni d'onore modulo “I valori dello sport”:

Benedetta Di Pizzo menzione Integrazione Sportiva - 3°D Granacci); Gregorio Guerrini ( menzione Determinazione Sportiva - 3°E Granacci); Elena Maggini (menzione Passione Sportiva - 3°E Granacci); Irene Migliorini (menzione Impegno sportivo - 3°B Granacci).

Menzioni d'onore Modulo “Il Fenomeno Doping”:

Giulia Collini, Giulia Galliani, Rosita Nencini, Irene Miccoli, Andrea Romoli (menzione Vignette Antidoping - 3°D Cavalcanti); Ettore Boschi, Martina Cencetti, Pietro Chiesi, Lisa Filippini, Gaia Zaccaria (menzione  Intervista Antidoping – 3°B Mino da Fiesole); Alessia Gori, Alessio Guarnieri, Tommaso Nencini, Ionut Sabareanu, Benedetta Zacchi (menzione Canzone Antidoping - 3°C Pescetti); Leonardo Bruscoli, Matteo Fantechi, Lapo Migliorini, Simone Morganti, Lorenzo Vaggelli (menzione Cronaca Antidoping - 3°F Pescetti); Sofia Cresti, Leonardo Ercolini, Luca Feri, Lisa Petruzzi, Alice Terranova (menzione Storia Antidoping - 3°B Verdi).

Menzione “Miglior Cartellone Calcio Cultura 2018-2019”: Classe 1° A - Scuola Spinelli

Queste le scuole che hanno partecipato al progetto: Barellai (I.C. Balducci - Fiesole), Cavalcanti (Sesto Fiorentino), Compiobbi (I.C. Balducci - Fiesole), Domenico Ghirlandaio (I.C. Primo Levi - Impruneta), Granacci (I.C. Teresa Mattei - Bagno a Ripoli), Istituto Salesiano dell'Immacolata (Firenze), Mino da Fiesole (I.C. Balducci - Fiesole), Paolo Uccello (I.C. Gandhi - Firenze), Pescetti (I.C. Falcone-Borsellino - Sesto Fiorentino), Spinelli (I.C. Secondo Scandicci), Verdi (I.C. Verdi - Firenze).

 

 

 

 

 

]]>
Un nuovo cimelio al Museo: la maglia con cui Gianluca Rocchi ha diretto la finale di Europa League https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/il-museo-si-arricchisce-di-un-nuovo-cimelio-la-maglia-di-gianluca-rocchi-della-finale-di-europa-league/ figc.it Wed, 05 Jun 2019 13:08:39 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/il-museo-si-arricchisce-di-un-nuovo-cimelio-la-maglia-di-gianluca-rocchi-della-finale-di-europa-league/ Il fischietto fiorentino ha donato al museo la divisa con cui ha arbitrato la sfida di Baku tra Arsenal e Chelsea: “È un grande motivo di orgoglio avere un mio cimelio qui”... Un nuovo cimelio arricchisce la collezione del Museo del Calcio: Gianluca Rocchi ha donato questa mattina al museo la propria maglia con cui ha diretto l’ultima finale di Europa League, disputata a Baku, tra Chelsea e Arsenal.

“Sono onorato e orgoglioso – ha dichiarato Gianluca Rocchi, dopo aver consegnato la maglia al presidente della Fondazione Museo del Calcio, Fino Fini, e al direttore del museo, Maurizio Francini – di poter lasciare un mio cimelio in questo luogo così pieno di storia del calcio.
La finale arbitrata dell’ultima Europa League è sicuramente una delle cinque gare della mia carriera che custodirò per sempre dentro di me. Al di là del ricordo che è ancora molto vivo, perché la sfida è stata disputata recentemente, rimane una delle sfide più belle del mio percorso arbitrale, anche perché sono riuscito a dirigerla a quarantasei anni: dimostra che sono stato capace di mantenermi ad alto livello fino a questo momento.”

Una carriera di livello mondiale. Nato a Firenze nel 1973, arbitro internazionale dal 2008, Gianluca Rocchi ha al suo attivo 256 gare dirette in Serie A. Il suo esordio da direttore di gara nel massimo campionato, all’ultima giornata della stagione 2003/2004 (Legge-Reggina), è solo l’inizio di una splendida carriera ai massimi livelli che lo ha visto calcare i maggiori palcoscenici europei e mondiali.

Quarto ufficiale nella finale di Europa League del 2010 disputata ad Amburgo, tra Atletico Madrid e Fulham, Gianluca Rocchi esordisce come arbitro in Champions League qualche mese più tardi, nel settembre 2010 (Schalke 04-Benfica). Al termine di questa stagione dirigerà anche la semifinale di ritorno di Europa League, Villareal-Porto.

Nell’agosto 2012 è a Wembley come arbitro della semifinale olimpica Messico-Giappone e meno di un anno più tardi (25 maggio 2013) è nuovamente sul manto erboso dello stadio londinese come arbitro di porta della finale di Champions Bayern Monaco-Borussia Dortmund, diretta da Nicola Rizzoli.
Direttore di gara della Supercoppa europea 2017 (Real Madrid-Manchester United a Skopje), nel 2018 è in Russia come arbitro dei Mondiali: qui dirigerà le sfide dei gironi Spagna-Portogallo e Giappone-Senegal, oltre all’ottavo di finale Brasile-Messico. Nel 2018 è anche designato in qualità di arbitro UEFA a partecipare al Mondiale per club.

Il 29 maggio 2019 completa il suo splendido percorso arbitrale dirigendo la sua prima finale europea: l’ultimo atto dell’Europa League tra Chelsea e Arsenal.

 

]]>
Venerdì 7 giugno la giornata finale di premiazione della X edizione del progetto Calcio Cultura https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/venerdì-7-giugno-la-giornata-finale-di-premiazione-della-x-edizione-del-progetto-calcio-cultura/ figc.it Mon, 03 Jun 2019 18:01:22 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/venerdì-7-giugno-la-giornata-finale-di-premiazione-della-x-edizione-del-progetto-calcio-cultura/ Si svolgerà venerdì 7 giugno alle ore 10, presso la sala conferenze Mario Valitutti del Museo del Ca… Si svolgerà venerdì 7 giugno alle ore 10, presso la sala conferenze Mario Valitutti del Museo del Calcio, la giornata finale di premiazione della X edizione del progetto “Calcio Cultura”, il percorso psicoeducativo di promozione della cultura sportiva promosso dalla Fondazione Museo del Calcio in collaborazione con le psicologhe dello sport Sara Binazzi e Isabella Ciacci e con il sostegno della Lega Nazionale Dilettanti.

Il progetto ha coinvolto 50 classi delle scuole secondarie di I grado di Firenze e Provincia, per un totale di circa 1250 tra ragazze e ragazzi, che hanno riflettuto insieme alle psicologhe sui valori dello sport e sul tema del doping. A seguito degli incontri effettuati al Museo del Calcio durante l'anno scolastico, gli studenti hanno realizzato temi, cartelloni, video, poesie e disegni sul significato che ha per loro lo sport.

I temi sono stati rilegati in tre volumi, e rimarranno nella memoria del Museo come contributo all’accrescimento della cultura sportiva; raccolte in un piccolo libro, le frasi più significative estrapolate da tutti i temi dei partecipanti.

Le scuole secondarie di I grado coinvolte sono state: Barellai (I.C. Balducci - Fiesole), Cavalcanti (Sesto Fiorentino), Compiobbi (I.C. Balducci - Fiesole), Domenico Ghirlandaio (I.C. Primo Levi - Impruneta) , Granacci (I.C. Teresa Mattei - Bagno a Ripoli), Istituto Salesiano dell'Immacolata (Firenze), Mino da Fiesole (I.C. Balducci - Fiesole), Paolo Uccello (I.C. Gandhi – Firenze), Pescetti (I.C. Falcone-Borsellino – Sesto Fiorentino), Spinelli (I.C. Secondo Scandicci), Verdi (I.C. Verdi - Firenze).

]]>
Dona il 5X1000 al Museo del Calcio per sostenere i valori del calcio e la cultura dello sport https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/iniziative-dona-il-5x1000-al-museo-del-calcio-per-sostenere-i-valori-del-calcio-e-la-cultura-dello-sport/ figc.it Wed, 08 May 2019 14:06:09 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/iniziative-dona-il-5x1000-al-museo-del-calcio-per-sostenere-i-valori-del-calcio-e-la-cultura-dello-sport/ Anche quest’anno, con la Dichiarazione dei Redditi, sarà possibile donare il 5x1000 alla Fondazione Museo del Calcio... Anche quest’anno, con la Dichiarazione dei Redditi, sarà possibile donare il 5x1000 alla Fondazione Museo del Calcio e sostenere attivamente la raccolta, la conservazione e la valorizzazione di trofei, cimeli ed oggetti che rappresentano la storia della Federazione Italiana Giuoco Calcio, della Nazionale e del calcio italiano.

La Fondazione ha al suo interno un centro di documentazione e consultazione che raccoglie documenti, periodici e ricerche, testimonianza della storia del calcio in Italia e dei trionfi della nostra Nazionale.

Donare il 5x1000 al Museo del Calcio significa anche sostenere le iniziative didattiche portate avanti dalla Fondazione che mirano a divulgare, soprattutto tra i più giovani, i valori del calcio e la cultura dello sport.

Apponi la Tua firma completa di codice fiscale nella sezione “Scelta del dichiarante per la destinazione del 5 x 1000”, dedicata al sostegno delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997”, e contribuisci così a sostenere attivamente la Fondazione Museo del Calcio e un patrimonio unico di valori che sono parte integrante della nostra storia e tradizione sportiva. 

Fondazione Museo del Calcio
Codice Fiscale: 94057960489

 

]]>
4 maggio: settant’anni fa la tragedia di Superga, l‘evento che sconvolse il calcio italiano https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/4-maggio-settant-anni-fa-la-tragedia-di-superga-l-evento-che-sconvolse-il-calcio-italiano/ figc.it Fri, 03 May 2019 16:51:46 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/4-maggio-settant-anni-fa-la-tragedia-di-superga-l-evento-che-sconvolse-il-calcio-italiano/ Settant’anni fa la tragedia che ha sconvolto il calcio italiano: il 4 maggio 1949 l’aereo che stava riportando la squadra del... Settant’anni fa la tragedia che ha sconvolto il calcio italiano: il 4 maggio 1949 l’aereo che stava riportando la squadra del Torino a casa, dopo un’amichevole a Lisbona contro il Benfica, si schiantò a Superga. Nell’incidente persero la vita tutte e trentuno le persone presenti sul velivolo (27 passeggeri e 4 componenti dell’equipaggio) e l’Italia intera pianse la perdita della squadra campione d’Italia per cinque anni consecutivi, che ai colori azzurri dava dagli otto ai dieci undicesimi dei titolari della Nazionale.

Era quello che fu poi definito come il ‘Grande Torino’, la squadra più forte d’Europea. Fu uno sconvolgimento talmente grande per l’Italia che ai successivi Mondiali – disputati in Brasile nell’estate del 1950 - gli Azzurri si recarono in nave.

La Nazionale giocò un intero anno con la divisa listata a lutto.

Al Museo del Calcio è conservata la maglia numero 5 con cui Carlo Parola giocò la partita Italia-Austria (disputata il 2 aprile 1950) valida per la Coppa Internazionale: si può notare come il lutto non fosse una fascia, ma una colorazione diversa – nera sulla maglia azzurra – all’altezza della manica sinistra.

]]>
Presso la libreria del Museo del Calcio 50% di sconto su tutti i libri e DVD https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/presso-la-libreria-del-museo-del-calcio-50-di-sconto-su-tutti-i-libri-e-dvd/ figc.it Wed, 24 Apr 2019 15:31:31 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/presso-la-libreria-del-museo-del-calcio-50-di-sconto-su-tutti-i-libri-e-dvd/ La libreria del Museo del Calcio propone sconti del 50% su tutti i titoli presenti a catalogo, fino… La libreria del Museo del Calcio propone sconti del 50% su tutti i titoli presenti a catalogo, fino ad esaurimento copie disponibili.

La libreria del Museo del Calcio propone un’ampia selezione di testi e DVD per i professionisti del calcio.

Metodologia dell’allenamento e storia del calcio, tattica e tecnica applicata, medicina e psicologia del calcio: tutti argomenti che possono interessare allenatori e preparatori atletici, osservatori calcistici ma anche semplici appassionati di questo sport. Oltre trecento titoli, da sfogliare nei libri o da poter osservare in DVD, in formato digitale.

Per consultare il catalogo della libreria tecnica clicca qui.

La libreria si trova all’interno del Museo del Calcio, a Firenze, in Viale Aldo Palazzeschi 20.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria del Museo del Calcio telefonando allo 055 600526 o inviando una mail all’indirizzo info@museodelcalcio.it.

]]>
L’ultimo volo per il Grande Torino, la nuova mostra organizzata dal Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/l-ultimo-volo-per-il-grande-torino-la-nuova-mostra-organizzata-dal-museo-del-grande-torino-e-della-leggenda-granata/ figc.it Fri, 05 Apr 2019 14:09:50 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/l-ultimo-volo-per-il-grande-torino-la-nuova-mostra-organizzata-dal-museo-del-grande-torino-e-della-leggenda-granata/ «L’ultimo volo per il Grande Torino», è il titolo della nuova mostra dedicata dal Museo del Grande T… «L’ultimo volo per il Grande Torino», è il titolo della nuova mostra dedicata dal Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata alla squadra granata scomparsa nella tragedia di Superga. La mostra verrà inaugurata sabato alle ore 10,30 nella sede di Villa Claretta Assandri a Grugliasco e sarà visibile fino al 14 luglio nella Sala della Memoria.

La mostra rientra nel ciclo d’iniziative in ricordo della tragedia di Superga nel settantennale della scomparsa del Grande Torino e in particolare è dedicata ai membri dell’equipaggio che hanno accompagnato i giocatori del Grande Torino nell'ultimo viaggio terreno. Tra i reperti esposti, di maggior impatto emotivo, gli effetti personali del primo pilota Pier Luigi Meroni rinvenuti a Superga e conservati fino ad oggi dalla famiglia con amorevole cura.

All'inaugurazione saranno presenti: Sandro Mazzola, figlio di Valentino capitano del Grande Torino; Riccardo e Alessandro Meroni, rispettivamente figlio e nipote di Pier Luigi 1° pilota I-Elce G.212; Marisa e Celeste D’Incà, nipoti di Celeste motorista I-Elce G.212; Edoardo Bonaiuti, figlio di Andrea organizzatore del viaggio; Mirko Ballotta, storico del Museo.

Il Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata è aperto il sabato dalle 14 alle 19 e la domenica dalle 10 alle 19, con ultimo ingresso alle 18. Sono possibili visite fuori orario di apertura dal lunedì al venerdì, ma solo su prenotazione.

 

]]>
Un nuovo cimelio arricchisce il Museo: in esposizione la divisa della Fifa di Artemio Franchi https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/un-nuovo-cimelio-arricchisce-il-museo-in-esposizione-la-divisa-della-fifa-di-artemio-franchi/ figc.it Wed, 03 Apr 2019 16:39:54 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/un-nuovo-cimelio-arricchisce-il-museo-in-esposizione-la-divisa-della-fifa-di-artemio-franchi/ Artemio Franchi è stato uno dei più grandi dirigenti sportivi italiani. Grazie alla generosità del figlio, Francesco Franchi... Artemio Franchi è stato uno dei più grandi dirigenti sportivi italiani.

Grazie alla generosità del figlio, il vice presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Francesco Franchi, il Museo del Calcio si è arricchito di un nuovo prezioso cimelio che ricorda questa importante personalità del mondo calcistico.

Fiorentino di nascita e senese d’origine, Artemio Franchi è stato – tra i vari incarichi che ha ricoperto – presidente della Figc, presidente dell’Uefa e vice presidente della Fifa: posizioni che rendono bene l’idea dell’importanza che abbia avuto da dirigente nella sua carriera.

Al Mondiale di Spagna ’82 Franchi era in carica nella massima federazione calcistica internazionale ed è proprio la sua divisa, indossata durante quella manifestazione iridata, a essere presente al Museo del Calcio nella sala dedicata a quei Mondiali, accanto alla divisa del Ct dell'epoca, Enzo Bearzot.

La divisa è stata donata dal figlio, Francesco Franchi, in occasione della cerimonia per celebrare i 60 anni del Centro Tecnico Federale di Coverciano.

 

]]>
Durante l’Open Day di Coverciano inaugurata la teca dedicata alla Nazionale universitaria https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/durante-l-open-day-di-coverciano-inaugurata-la-teca-dedicata-alla-nazionale-universitaria/ figc.it Sat, 30 Mar 2019 16:02:52 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/durante-l-open-day-di-coverciano-inaugurata-la-teca-dedicata-alla-nazionale-universitaria/ La seconda edizione dell’Open Day di Coverciano è stata un grande successo anche per il Museo del Calcio... La seconda edizione dell’Open Day di Coverciano – una giornata dedicata agli appassionati per poter visitare il Centro Tecnico Federale – è stata un grande successo, anche per il Museo del Calcio.

Circa 1.600 tifosi provenienti da tutta Italia hanno potuto visitare anche il museo della Nazionale italiana di calcio e per l’occasione – oltre ad aver arricchito con nuovi cimeli la teca dedicata al calcio a cinque, presentata dal tecnico di futsal, Massimo Quattrini - è stata inaugurata una nuova ‘vetrina’, dedicata alla Nazionale universitaria.

Impegnati a luglio a Napoli alle prossime Universiadi, gli Azzurri del calcio hanno vinto nella loro storia due ori in questi Giochi: nel 1997 in Sicilia e nel 2015 in Corea del Sud.

Insieme al direttore generale della Figc, Marco Brunelli, al direttore del Museo del Calcio, Maurizio Francini, e al presidente della Fondazione Museo del Calcio, Fino Fini, erano presenti all’inaugurazione della teca: il tecnico Paolo Berettini (alla guida dell’Italia nel 1997) e i due giocatori, iridati nel 2015, Federico Masi e Filippo Corti.

 

]]>
Il Museo del Calcio presenta nuovi percorsi didattici per le scuole primarie e secondarie https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/il-museo-del-calcio-presenta-nuovi-percorsi-didattici-per-le-scuole-primarie-e-secondarie/ figc.it Wed, 13 Feb 2019 17:14:42 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/il-museo-del-calcio-presenta-nuovi-percorsi-didattici-per-le-scuole-primarie-e-secondarie/ Il Museo del Calcio arricchisce l’offerta didattica con nuovi percorsi indirizzati alle scuole prima… Il Museo del Calcio arricchisce l’offerta didattica con nuovi percorsi indirizzati alle scuole primarie e secondarie di tutta Italia. Attraverso i nuovi percorsi didattici, i ragazzi avranno modo di scoprire come il calcio sia legato ad altre materie come la letteratura, la storia la comunicazione e la sociologia. Grazie alla presenza di personale qualificato, gli studenti potranno interagire con il ricco patrimonio culturale del Museo del Calcio fatto di cimeli, documenti, foto e video, ed approfondire argomenti trattati anche a scuola ma avendo come punto di partenza il gioco del pallone.

I nuovi percorsi sono disponibili fin da subito su prenotazione contattando la segreteria del Museo telefonicamente allo 055600526 o tramite mail scrivendo a info@museodelcalcio.it.

Di seguito titolo e breve presentazione di ciascun percorso:

Calcio e Letteratura – La letteratura italiana, ma non solo, è ricca di autori come Pasolini e Saba, che hanno scritto pagine stupende ispirandosi al calcio. Durante questa attività i ragazzi verranno avvicinati al mondo della letteratura grazie al gioco del pallone.

Età consigliata: 8-18 anni

Parlare e scrivere di sport – Un progetto formativo concepito per i ragazzi delle scuole medie e superiori: attraverso la comunicazione mediatica che circonda il mondo del calcio, vuole far comprendere quanto, in ogni ambito, siano indispensabili le competenze, superando superficialità e approssimazione.

Età consigliata: 12-18 anni

Novecento – La storia raccontata attraverso il calcio – Il progetto ha come obiettivo quello di far conoscere agli studenti eventi storici del ventesimo secolo attraverso il calcio. Partendo da oggetti e documenti custoditi presso il Museo, sarà possibile raccontare avvenimenti storici chiave del secolo passato.

Età consigliata: 8-18 anni

Com’è fatto il calcio – Un progetto didattico interattivo, incentrato - in parallelo - sulla storia del gioco del calcio e sull'evoluzione dei materiali utilizzati: dai palloni e le maglie, fino agli scarpini. Gli studenti verranno guidati nella storia dei cimeli presenti al museo attraverso l’osservazione e l’analisi dei materiali impiegati, toccandone con mano la loro evoluzione.

Età consigliata: 8-18 anni

Per avere maggiori informazioni su tutte le iniziative del Museo del Calcio dedicate alle scuole clicca qui

]]>
La teca dedicata al calcio a cinque si arricchisce di un altro cimelio: i guanti di 'Ciccio' Angelini https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/la-teca-dedicata-al-calcio-a-cinque-si-arricchisce-di-un-altro-cimelio-i-guanti-di-ciccio-angelini/ figc.it Mon, 14 Jan 2019 14:16:35 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/la-teca-dedicata-al-calcio-a-cinque-si-arricchisce-di-un-altro-cimelio-i-guanti-di-ciccio-angelini/ Gianfranco Angelini dona al Museo del Calcio i guanti con cui, nel 2003, si è laureato campione d’Europa al Palamaggiò di Caserta... Un nuovo, prezioso cimelio è pronto ad arricchire il Museo del Calcio di Firenze.
Domani, martedì 15 gennaio, alle ore 11.30, Gianfranco Angelini – ma soprannominato e conosciuto da tutti come ‘Ciccio’ – porterà, nella teca dedicata alla storia della Nazionale italiana di futsal, i guanti con cui nel 2003 si laureò campione d’Europa, al Palamaggiò di Caserta. Una teca dove già hanno trovato posto cinque maglie appartenute ad altrettanti giocatori che hanno fatto la storia del calcio a cinque azzurro.

I guanti di ‘Ciccio’ Angelini sono il secondo cimelio di un portiere che trovano posto nella teca, dopo la maglia di Luca Bergamini; in precedenza erano state esposte le divise di Andrea Rubei, Massimo Quattrini, Gabriele Caleca e Vinicius Bacaro, che con Angelini vinse il titolo europeo sedici anni fa nella finale contro l’Ucraina (decisa proprio da una punizione di Bacaro…).

Al Museo del Calcio saranno presenti i vertici del calcio a cinque italiano: il presidente Andrea Montemurro, il vice presidente vicario Gabriele Di Gianvito e il segretario Fabrizio Di Felice. Hanno inoltre annunciato la loro presenza due ‘Legend’, Rubei e Bacaro: status di cui da martedì potrà fregiarsi anche Angelini, che entra così nella Hall of Fame del calcio a cinque italiano.

“Prima l’incarico in nazionale come assistente allenatore del nuovo Ct, Alessio Musti – ha commentato emozionato Angelini - ora i miei guanti al Museo del Calcio: devo dire che questi ultimi giorni sono stati davvero emozionanti e gratificanti per me. Entrare nella Hall of Fame e far parte della teca dedicata alla nazionale di calcio a cinque mi riempie di soddisfazione e orgoglio. Per me l’azzurro è una seconda pelle: farò tutto quello che posso e non risparmierò le mie forze per tenere alto il nome del calcio a cinque italiano”.

 

Nato a Roma il 21 luglio 1974, oltre al titolo di campione d’Europa ‘Ciccio’ Angelini ha conquistato lo Scudetto nella stagione 2000-01 con la Lamaro Roma RCB.
Ha indossato - tra le altre - le maglie di Divino Amore, Roma, Reggio, Brillante e Fiumicino, prima di annunciare il suo ritiro dal futsal nell’aprile 2011. Ha intrapreso in seguito la carriera di dirigente e poi quella di allenatore, guidando il Fiumicino, la Futsal Isola (con cui nel 2016 ha vinto il campionato di Serie A2) e la Lazio. Lo scorso 21 dicembre è stato nominato assistente allenatore del nuovo Commissario tecnico della nazionale italiana di futsal, Alessio Musti.

]]>
'L'allenatore in carrozzina': lunedì 7 gennaio al Museo del Calcio la presentazione della biografia di Antonio Genovese https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/allenatore-in-carrozzina-lunedì-7-gennaio-al-museo-del-calcio-la-presentazione-della-biografia-di-antonio-genovese/ figc.it Fri, 04 Jan 2019 10:00:54 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/allenatore-in-carrozzina-lunedì-7-gennaio-al-museo-del-calcio-la-presentazione-della-biografia-di-antonio-genovese/ Da bambino lo chiamavano Rocky. E proprio come il mitico pugile, Antonio Genovese incassa, cade a terra, ma reagisce e si rialza, iniziando anche ad allenare nel mondo del calcio... Lunedì 7 gennaio alle ore 18, presso la Sala conferenze 'Mario Valitutti' del Museo del Calcio (Viale Aldo Palazzeschi 20 Firenze, ingresso gratuito) si terrà la presentazione del libro di Artemio Scardicchio, 'L’allenatore in carrozzina, la biografia di mister Antonio Genovese' (Lampi di Stampa, 2018).

A soli 14 anni Antonio Genovese resta vittima di un incidente che lo costringerà a passare il resto dei suoi giorni in carrozzina: Antonio accusa il colpo ma reagisce, lottando contro ogni avversità che il destino gli ha riservato; da bambino lo chiamavano Rocky, e proprio come il mitico pugile, incassa, cade a terra, ma reagisce e si rialza, iniziando a fare diversi tipi di sport e poi ad allenare nel mondo del calcio, lottando contro ogni stereotipo tipico della cultura italiana. In questa biografia dedicata a mister Antonio Genovese, l'autore racconta la vita di un ragazzo sfortunato ma forte, che ha deciso di non mollare, dimostrando a tutti che nella vita ci si può sempre rialzare dopo ogni caduta.

Attualmente Antonio Genovese è vice-allenatore e responsabile della tattica dell’Empoli Ladies.

Alla presentazione saranno presenti l’autore, Antonio Genovese, Artemio Scardicchio, il direttore della Scuola Allenatori del Settore Tecnico FIGC e presidente dell'AIAC, Renzo Ulivieri, e il presidente della Commissione IV del Comune di Firenze, Nicola Armentano.

]]>
Venerdì 21 dicembre al Museo del Calcio la presentazione del libro di Francesco D'Arrigo 'Il primato del gioco' https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/venerdì-21-dicembre-al-museo-del-calcio-la-presentazione-del-libro-di-francesco-darrigo/ figc.it Thu, 20 Dec 2018 14:16:58 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/venerdì-21-dicembre-al-museo-del-calcio-la-presentazione-del-libro-di-francesco-darrigo/ Venerdì 21 dicembre alle ore 17.30, presso la Sala conferenze 'Mario Valitutti' del Museo del Calcio (Viale Aldo Palazzeschi 20 Firenze, ingresso gratuito) ... Venerdì 21 dicembre alle ore 17.30, presso la Sala conferenze 'Mario Valitutti' del Museo del Calcio (Viale Aldo Palazzeschi 20 Firenze, ingresso gratuito) si terrà la presentazione del nuovo libro di Francesco D’Arrigo, 'Il primato del gioco' (La casa Usher, 2018).

Dopo il successo del primo libro 'Il senso del gioco' (La casa Usher, 2015), già vincitore nel 2017 del Premio Nazionale Letteratura del Calcio 'Antonio Ghirelli', l’autore - docente di tecnica e tattica calcistica alla Scuola Allenatori federale - prosegue la sua ricerca della vera essenza del gioco, proponendo la sua 'comunicazione didattica', una metodologia di allenamento capace di rafforzare nei giocatori la condivisione di principi ed emozioni.

D’Arrigo discuterà alla presenza di Paolo Piani, segretario del Settore Tecnico della FIGC; del giornalista di Sky Sport, Marco Bucciantini; Isabella Croce, docente di psicologia della Scuola Allenatori federale; Alessandro Pagnini, docente di Filosofia all’Università degli Studi di Firenze.

Parteciperanno all’incontro anche Davide Gangemi, Corrado Ingenito e Pasquale Palermo, tre allievi di D’Arrigo ai corsi Uefa B e autori di tre scritti inseriti nella parte finale del libro.

]]>
A Trieste l’ultima tappa della mostra itinerante dedicata ai 120 anni della FIGC https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/a-trieste-l-ultima-tappa-della-mostra-itinerante-dedicata-ai-120-anni-della-figc/ figc.it Tue, 18 Dec 2018 15:33:45 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/a-trieste-l-ultima-tappa-della-mostra-itinerante-dedicata-ai-120-anni-della-figc/ Si conclude il viaggio della Mostra Itinerante del Museo del Calcio dedicata ai 120 anni della FIGC... Si conclude il viaggio della Mostra Itinerante del Museo del Calcio dedicata ai 120 anni della FIGC. La quattordicesima e ultima tappa sarà ospitata dalle ore 18 di oggi a venerdì 28 dicembre nel Salone degli Incanti di Trieste, dove sarà possibile contestualmente visitare anche la mostra ‘Un secolo di Storie di centro primavere’, che ripercorre i primi cento anni di vita della US Triestina Calcio 1918.

Le due mostre sono state presentate questa mattina presso il Salone degli Incanti alla presenza del sindaco Roberto Dipiazza, dell’assessore comunale allo Sport, Giorgio Rossi e di Andrea Stefani, project leader dell’Europeo Under 21 che l’Italia ospiterà a giugno.

Intervenendo alla conferenza stampa, Stefani ha sottolineato il felice connubio tra i 100 anni della Triestina e i 120 della FIGC e ha ricordato che lo Stadio ‘Nereo Rocco’ sarà una delle sedi di gara dell’Europeo Under 21, un evento destinato a lasciare ricadute positive su tutto il territorio.

La mostra sarà aperta al pubblico con ingresso gratuito secondo i seguenti orari:

18 dicembre (dalle ore 18 alle ore 24)

19 e 20 dicembre (dalle ore 15 alle ore 24)

21 dicembre (dalle ore 15 alle ore 23)

22 e 23 dicembre (dalle ore 10 alle ore 24)

24 dicembre (dalle ore 10 alle ore 20)

26 dicembre (dalle ore 14 alle ore 23)

27 dicembre (dalle ore 15 alle ore 23)

28 dicembre (dalle ore 15 alle ore 24)

Sono oltre 30.000 gli appassionati che hanno già avuto modo di visitare l’esposizione nel tour di circa 4.000 chilometri che ha interessato gran parte del territorio nazionale. La mostra, promossa e organizzata dalla FIGC, dalla Fondazione Museo del Calcio di Coverciano e dal Comune di Trieste, permette di rivivere i momenti più esaltanti della storia della Federazione: tra i cimeli esposti le Coppe del Mondo del 1934, 1938, 1982 e dell’ultimo trionfo del 2006, la Coppa Europa del 1968 e alcune maglie storiche come quelle di Giovanni Ferrari (1934), Giacinto Facchetti (1968) e Paolo Rossi (1982). 

Il calendario completo della mostra itinerante del Museo del Calcio di Coverciano

  1. Matera (Museo Ridola – dal 19 giugno al 5 luglio)
  2. Cosenza (Complesso Monumentale di San Domenico – dal 7 all’11 luglio)
  3. Benevento (Palazzo Paolo V – dal 19 al 23 luglio)
  4. Latina (Museo Cambellotti – dal 25 al 29 luglio)
  5. Livorno (Museo della Città Bottini dell’Olio – dal 1° al 5 agosto)
  6. Bari (Palazzo della Città Metropolitana – dal 5 al 9 settembre)
  7. Assemblea Annuale ANCI, Rimini (Fiera – dal 23 al 25 ottobre)
  8. Belluno (Palazzo Crepadona – dal 27 ottobre al 1° novembre)
  9. Rovigo (Teatro Sociale – dal 3 al 7 novembre)
  10. Parma (Fondazione Monte Parma - dal 9 al 13 novembre)
  11. Genova (Palazzo Tursi – dal 27 novembre al 1° dicembre)
  12. Novara (Castello di Novara – dal 3 dicembre al 8 dicembre)
  13. Mantova (Chiesa Santa Maria della Vittoria – dal 10 al 15 dicembre)
  14. Trieste (Salone degli Incanti - dal 19 dicembre al 28 dicembre
]]>
Da lunedì l'ex Chiesa di Santa Maria della Vittoria di Mantova ospiterà Coppe e cimeli della storia azzurra https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/da-lunedi-l-ex-chiesta-di-santa-maria-della-vittoria-di-mantova-ospitera-coppe-e-cimeli-della-storia-azzurra/ figc.it Fri, 07 Dec 2018 15:07:43 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/da-lunedi-l-ex-chiesta-di-santa-maria-della-vittoria-di-mantova-ospitera-coppe-e-cimeli-della-storia-azzurra/ Da lunedì 10 a sabato 15 dicembre la Mostra Itinerante del Museo del Calcio dedicata ai 120 anni della FIGC... Da lunedì 10 a sabato 15 dicembre la Mostra Itinerante del Museo del Calcio dedicata ai 120 anni della FIGC farà tappa a Mantova, nella sede espositiva dell'ex Chiesa di Santa Maria della Vittoria, penultimo appuntamento prima della chiusura prevista nella città di Trieste dal 19 al 28 dicembre. La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle ore 18.00.

L’iniziativa, promossa e organizzata dalla FIGC e dal Comune di Novara, rappresenta la 13ª tappa di un tour partito lo scorso giugno da Matera. Si tratta di un itinerario cronologico attraverso i momenti più esaltanti della storia della Federazione, fra le Coppe del Mondo del 1934, 1938, 1982 e dell’ultimo trionfo del 2006, la Coppa Europa del 1968 e alcune maglie storiche come quelle di Giovanni Ferrari (1934), Giacinto Facchetti (1968) e Paolo Rossi (1982). 

Attualmente i trofei più rappresentativi vinti dalla Nazionale e alcuni prestigiosi cimeli dei suoi più grandi protagonisti sono esposti presso il Castello di Novara dove saranno aperti al pubblico fino alle 19.00 di domani.

Il calendario completo della mostra itinerante del Museo del Calcio di Coverciano

  1. Matera (Museo Ridola – dal 19 giugno al 5 luglio)
  2. Cosenza (Complesso Monumentale di San Domenico – dal 7 all’11 luglio)
  3. Benevento (Palazzo Paolo V – dal 19 al 23 luglio)
  4. Latina (Museo Cambellotti – dal 25 al 29 luglio)
  5. Livorno (Museo della Città Bottini dell’Olio – dal 1° al 5 agosto)
  6. Bari (Palazzo della Città Metropolitana – dal 5 al 9 settembre)
  7. Assemblea Annuale ANCI, Rimini (Fiera – dal 23 al 25 ottobre)
  8. Belluno (Palazzo Crepadona – dal 27 ottobre al 1° novembre)
  9. Rovigo (Teatro Sociale – dal 3 al 7 novembre)
  10. Parma (Fondazione Monte Parma - dal 9 al 13 novembre)
  11. Genova (Palazzo Tursi – dal 27 novembre al 1° dicembre)
  12. Novara (Castello di Novara – dal 3 dicembre al 8 dicembre)
  13. Mantova (Chiesa Santa Maria della Vittoria – dal 10 al 15 dicembre)
  14. Trieste (Salone degli Incanti - dal 19 dicembre al 28 dicembre)

 

]]>
Da lunedì il Castello Visconteo Sforzesco di Novara ospiterà Coppe e cimeli della storia azzurra https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/da-lunedì-il-castello-visconteo-sforzesco-di-novara-ospitera-coppe-e-cimeli-della-storia-azzurra/ figc.it Fri, 30 Nov 2018 15:36:50 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/da-lunedì-il-castello-visconteo-sforzesco-di-novara-ospitera-coppe-e-cimeli-della-storia-azzurra/ Da lunedì 3 a sabato 8 dicembre la Sala Archeologica del Castello Visconteo Sforzesco... Da lunedì 3 a sabato 8 dicembre la Sala Archeologica del Castello Visconteo Sforzesco di Novara ospiterà la Mostra Itinerante del Museo del Calcio dedicata ai 120 anni della FIGC. L’iniziativa, promossa e organizzata dalla FIGC e dal Comune di Novara, rappresenta la 12ª tappa di un tour partito lo scorso giugno da Matera e che si concluderà a Trieste – passando per Mantova dal 10 al 15 dicembre - dopo aver toccato in totale 14 città italiane.

Si tratta di un itinerario cronologico attraverso i momenti più esaltanti della storia della Federazione, fra le Coppe del Mondo del 1934, 1938, 1982 e dell’ultimo trionfo del 2006, la Coppa Europa del 1968 e alcune maglie storiche come quelle di Giovanni Ferrari (1934), Giacinto Facchetti (1968) e Paolo Rossi (1982). A Novara la mostra è visitabile gratuitamente dalle ore 10 alle ore 19 di ciascun giorno di apertura.

Attualmente i trofei più rappresentativi vinti dalla Nazionale e alcuni prestigiosi cimeli dei suoi più grandi protagonisti sono esposti presso il Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi a Genova: domani, sabato 1° dicembre dalle 10 alle 18, ultimo giorno di apertura del percorso espositivo presso la città ligure.

Il calendario completo della mostra itinerante del Museo del Calcio di Coverciano

1. Matera (Museo Ridola – dal 19 giugno al 5 luglio)
2. Cosenza (Complesso Monumentale di San Domenico – dal 7 all’11 luglio)
3. Benevento (Palazzo Paolo V – dal 19 al 23 luglio)
4. Latina (Museo Cambellotti – dal 25 al 29 luglio)
5. Livorno (Museo della Città Bottini dell’Olio – dal 1° al 5 agosto)
6. Bari (Palazzo della Città Metropolitana – dal 5 al 9 settembre)
7. Assemblea Annuale ANCI, Rimini (Fiera – dal 23 al 25 ottobre)
8. Belluno (Palazzo Crepadona – dal 27 ottobre al 1° novembre)
9. Rovigo (Teatro Sociale – dal 3 al 7 novembre)
10. Parma (Fondazione Monte Parma - dal 9 al 13 novembre)
11. Genova (Palazzo Tursi – dal 27 novembre al 1° dicembre)
12. Novara (Castello di Novara – dal 3 dicembre al 8 dicembre)
13. Mantova (Ex Chiesa Santa Maria della Vittoria – dal 10 al 15 dicembre)
14. Trieste (Salone degli Incanti - dal 17 dicembre al 2 gennaio 2019)

]]>
Genova ospita l’11ª tappa della Mostra Itinerante dedicata ai 120 anni della FIGC https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/genova-ospita-l11ª-tappa-della-mostra-itinerante-dedicata-ai-120-anni-della-figc/ figc.it Mon, 26 Nov 2018 17:16:32 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/genova-ospita-l11ª-tappa-della-mostra-itinerante-dedicata-ai-120-anni-della-figc/ Sarà il Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi a Genova ad ospitare l’11ª tappa... Sarà il Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi a Genova ad ospitare l’11ª tappa della Mostra Itinerante del Museo del Calcio dedicata ai 120 anni della FIGC. L’esposizione – a ingresso gratuito – sarà aperta al pubblico dalle ore 10 alle ore 18 a partire da domani, martedì 27 novembre, fino a sabato 1° dicembre.

Sono oltre 20mila i visitatori che hanno potuto apprezzare dallo scorso giugno il percorso espositivo che raccoglie i trofei più rappresentativi vinti dalla Nazionale e alcuni prestigiosi cimeli dei suoi più grandi protagonisti. Un itinerario cronologico attraverso i momenti più esaltanti della storia della Federazione, fra le Coppe del Mondo del 1934, 1938, 1982 e dell’ultimo trionfo del 2006, la Coppa Europa del 1968 e alcune maglie storiche come quelle di Giovanni Ferrari (1934), Giacinto Facchetti (1968) e Paolo Rossi (1982).

Il calendario completo della mostra itinerante del Museo del Calcio di Coverciano

1. Matera (Museo Ridola – dal 19 giugno al 5 luglio)
2. Cosenza (Complesso Monumentale di San Domenico – dal 7 all’11 luglio)
3. Benevento (Palazzo Paolo V – dal 19 al 23 luglio)
4. Latina (Museo Cambellotti – dal 25 al 29 luglio)
5. Livorno (Museo della Città Bottini dell’Olio – dal 1° al 5 agosto)
6. Bari (Palazzo della Città Metropolitana – dal 5 al 9 settembre)
7. Assemblea Annuale ANCI, Rimini (Fiera – dal 23 al 25 ottobre)
8. Belluno (Palazzo Crepadona – dal 27 ottobre al 1° novembre)
9. Rovigo (Teatro Sociale – dal 3 al 7 novembre)
10. Parma (Fondazione Monte Parma - dal 9 al 13 novembre)
11. Genova (Palazzo Tursi – dal 27 novembre al 1° dicembre)
12. Novara (Castello di Novara – dal 3 dicembre al 8 dicembre)
13. Mantova (Ex Chiesa Santa Maria della Vittoria – dal 10 al 15 dicembre)
14. Trieste (Salone degli Incanti - dal 17 dicembre al 2 gennaio 2019)

]]>
Il 16 novembre chiusura straordinaria al pubblico del Museo https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/oggi-pomeriggio-chiusura-straordinaria-al-pubblico-del-museo/ figc.it Fri, 16 Nov 2018 10:24:47 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/oggi-pomeriggio-chiusura-straordinaria-al-pubblico-del-museo/ Questo pomeriggio il Museo del Calcio resterà chiuso al pubblico per partecipare al lutto che ha col… Questo pomeriggio il Museo del Calcio resterà chiuso al pubblico per partecipare al lutto che ha colpito il Presidente della Fondazione Dott. Fino Fini.

Il Museo riaprirà regolarmente sabato 17 novembre con orario 9-13.

]]>
La Mostra Itinerante dedicata ai 120 anni della FIGC prosegue il cammino da Parma https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/la-mostra-itinerante-dedicata-ai-120-anni-della-figc-prosegue-il-cammino-da-parma/ figc.it Thu, 08 Nov 2018 17:05:07 +0200 https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/news-e-eventi/la-mostra-itinerante-dedicata-ai-120-anni-della-figc-prosegue-il-cammino-da-parma/ Dopo la tappa di Rovigo, che ha visto la presenza di circa 2000 visitatori, riprende da Parma il percorso della... Dopo la tappa di Rovigo, che ha visto la presenza di circa 2000 visitatori, riprende da Parma il percorso della Mostra Itinerante del Museo del Calcio dedicata ai 120 anni della FIGC, che sarà allestita da domani, venerdì 9 novembre, fino a martedì 13 novembre presso APE Parma Museo (via Farini, 32/A). La mostra, a ingresso gratuito, sarà aperta al pubblico dalle ore 10.30 alle 19.

Giunta alla 10ª delle 14 tappe in programma, la mostra raccoglie i trofei più rappresentativi vinti dalla Nazionale e alcuni prestigiosi cimeli dei suoi più grandi protagonisti. Un itinerario cronologico attraverso i momenti più esaltanti della storia della Federazione, fra le Coppe del Mondo del 1934, 1938, 1982 e dell’ultimo trionfo del 2006, la Coppa Europa del 1968 e alcune maglie storiche come quelle di Giovanni Ferrari (1934), Giacinto Facchetti (1968) e Paolo Rossi (1982).

Dopo l’esposizione nella città emiliana, la mostra sarà ospitata a Genova, Novara, Mantova e si concluderà a Trieste.

Il calendario completo della mostra itinerante del Museo del Calcio di Coverciano

  1. Matera (Museo Ridola – dal 19 giugno al 5 luglio)
  2. Cosenza (Complesso Monumentale di San Domenico – dal 7 all’11 luglio)
  3. Benevento (Palazzo Paolo V – dal 19 al 23 luglio)
  4. Latina (Museo Cambellotti – dal 25 al 29 luglio)
  5. Livorno (Museo della Città Bottini dell’Olio – dal 1° al 5 agosto)
  6. Bari (Palazzo della Città Metropolitana – dal 5 al 9 settembre)
  7. Assemblea Annuale ANCI, Rimini (Fiera – dal 23 al 25 ottobre)
  8. Belluno (Palazzo Crepadona – dal 27 ottobre al 1° novembre)
  9. Rovigo (Teatro Sociale – dal 3 al 7 novembre)
  10. Parma (Fondazione Monte Parma - dal 9 al 13 novembre)
  11. Genova (Palazzo Tursi – dal 27 novembre al 1° dicembre)
  12. Novara (Castello di Novara – dal 3 dicembre al 7 dicembre)
  13. Mantova (Ex Chiesa Santa Maria della Vittoria – dal 10 al 15 dicembre)
  14. Trieste (Salone degli Incanti - dal 17 dicembre al 2 gennaio 2019)

 

]]>