FIGC - Tifosi - news https://www.figc.it Wed, 19 Jun 2019 03:49:55 +0200 FIGC Feed Generator Ultime news FIGC.IT IT Buon compleanno a Fabio Capello, eroe di Wembley nel 1973! https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-fabio-capello-eroe-di-wembley-nel-1973-2019/ figc.it Tue, 18 Jun 2019 08:57:11 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-fabio-capello-eroe-di-wembley-nel-1973-2019/ Il 18 giugno del 1946 a Pieris, in provincia di Gorizia, nasce Fabio Capello, protagonista di tante pagine importanti nella storia del calcio italiano... Il 18 giugno del 1946 a Pieris, in provincia di Gorizia, nasce Fabio Capello, protagonista di tante pagine importanti nella storia del calcio italiano. Fa il suo esordio in Serie A non ancora diciottenne con la maglia della SPAL, ma il grande salto arriva a 21 anni quando approda alla Roma di Helenio Herrera, squadra con la quale conquisterà la Coppa Italia.

Con la Juventus arriveranno poi tre Scudetti, prima del passaggio al Milan che porterà Capello a mettere le mani sul suo quarto titolo di Campione d'Italia e la sua seconda Coppa nazionale. L'esordio in maglia azzurra avviene durante il periodo in bianconero, in occasione della gara contro il Belgio che segna l'eliminazione dell'Italia dagli Europei del '72. Pur non riuscendo a conquistare trofei con la Nazionale, Capello passa alla storia per i suoi gol contro l'Inghilterra nel 1973: quello a Torino, che contribuisce al primo successo assoluto degli Azzurri contro i britannici, e la rete decisiva a Wembley cinque mesi dopo per il primo trionfo italiano in terra d'Albione.

Tra le illustri vittime preferite di Capello figura anche il Brasile, contro il quale realizza altre due delle sue otto reti totali in trentadue presenze azzurre.

]]>
Tanti gol ed emozioni per la sfida tra il Fan Club della Nazionale e i ragazzi di ‘Freed by Football’ https://www.figc.it/it/tifosi/news/tanti-gol-ed-emozioni-per-la-sfida-tra-il-fan-club-della-nazionale-e-i-ragazzi-di-freed-by-football/ figc.it Fri, 14 Jun 2019 13:52:41 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/tanti-gol-ed-emozioni-per-la-sfida-tra-il-fan-club-della-nazionale-e-i-ragazzi-di-freed-by-football/ Nel pomeriggio che ha preceduto la partita degli Azzurri di Roberto Mancini contro la Bosnia Erzegovina, è andata in scena una sfida speciale all’insegna del fair play, nella quale la forza aggregativa ed educativa del Calcio hanno offerto il proprio massimo splendore... Nel pomeriggio che ha preceduto la partita degli Azzurri di Roberto Mancini contro la Bosnia Erzegovina, è andata in scena una sfida speciale all’insegna del fair play, nella quale la forza aggregativa ed educativa del Calcio hanno offerto il proprio massimo splendore.

Sul campo della società Lascaris di Torino si sono affrontate la rappresentativa del Fan Club della Nazionale e la squadra del progetto ‘Freed by Football, l’iniziativa nata dalla collaborazione tra il Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria e la FIGC per l’educazione e la riabilitazione di ragazzi destinatari di provvedimenti giudiziari. La gara - organizzata dal FIGC Vivo Azzurro e dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC - ha visto la partecipazione di 14 tifosi provenienti da tutta Italia e di 21 giovani calciatori, di età compresa tra i 12 e i 18 anni, a Torino per assistere alla partita della Nazionale contro la Bosnia Erzegovina, accompagnati da Claudio Romeo, tirocinante del Presidente, dr. Roberto Di Bella, ideatore e referente del progetto ‘Freed by Football’ per il TribunaleMinorile di Reggio Calabria.

Sul campo - alla presenza del presidente del Settore Giovanile e Scolastico, Vito Tisci - è stata partita vera, con la Nazionale dei Tifosi passata in vantaggio nei primi minuti di gioco, ma che ha poi subito il ritorno della rappresentativa di ‘Freed by Football’, capace di imporsi con un rotondo 4-1. Alla fine tanti sorrisi e l’abbraccio in campo tra tutti i partecipanti, protagonisti di un bel pomeriggio di sport che ha confermato una volta in più la preziosa funzione sociale del Calcio.

]]>
Buon compleanno a Massimo Oddo che compie 43 anni! https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-massimo-oddo-che-compie-43-anni/ figc.it Fri, 14 Jun 2019 08:46:11 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-massimo-oddo-che-compie-43-anni/ Massimo Oddo nasce a Pescara il 14 giugno 1976. Cresce nelle giovanili del Renato Curi e successivamente del Milan, ma al Fiorenzuola vive la sua prima esperienza tra i professionisti nel campionato di Serie C1... Massimo Oddo nasce a Pescara il 14 giugno 1976. Cresce nelle giovanili del Renato Curi e successivamente del Milan, ma al Fiorenzuola vive la sua prima esperienza tra i professionisti nel campionato di Serie C1. Dopo una lunga gavetta, trascorsa tra Monza, Prato, Lecco e Napoli, nel 2000 esordisce nella massima Serie con il Verona mettendosi in mostra come uno dei migliori terzini del campionato. Gioca poi con Lazio, Milan, Bayern Monaco, chiudendo la carriera di calciatore a Lecce. In Nazionale debutta a 26 anni il 21 agosto 2002, in occasione dell'amichevole Italia-Slovenia. Partecipa all'Europeo 2004 sotto la gestione Trapattoni, e dopo anche a Germania 2006 laureandosi campione del mondo con gli Azzurri di Lippi. Nello stesso anno, il 7 ottobre, arriva anche la gioia del suo primo gol nel 2-0 contro l'Ucraina. Il 6 febbraio 2008, contro il Portogallo, Oddo saluta la maglia Azzurra giocando la 34esima nonché ultima gara in Nazionale.

]]>
Buon compleanno a Lorenzo Insigne che compie 28 anni! https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-lorenzo-insigne-che-compie-28-anni-2019/ figc.it Tue, 04 Jun 2019 08:09:19 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-lorenzo-insigne-che-compie-28-anni-2019/ Lorenzo Insigne nasce a Napoli il 4 giugno del 1991. Prodotto del settore giovanile del club partenopeo, nel 2008 debutta con la squadra Primavera, con la quale realizza, nel campionato 2009-10, 15 reti complessive... Lorenzo Insigne nasce a Napoli il 4 giugno del 1991. Prodotto del settore giovanile del club partenopeo, nel 2008 debutta con la squadra Primavera, con la quale realizza, nel campionato 2009-10, 15 reti complessive. L’esordio con la Prima squadra arriva, invece, il 24 gennaio del 2010, in occasione della vittoria degli azzurri sul campo del Livorno. Dopo aver disputato gli ultimi sei mesi in prestito alla Cavese, in Lega Pro, l’anno successivo si trasferisce a Foggia. Ad allenare la formazione rossonera c’è Zdenek Zeman, che esalta le sue qualità tecniche: in Puglia, Insigne colleziona 33 presenze, ma soprattutto sigla 19 gol in campionato e 7 in Coppa Italia. Il feeling con mister Zeman, si consacra un anno più tardi a Pescara, dove insieme a Ciro Immobile e Marco Verratti, lo scugnizzo napoletano si rende protagonista della promozione nella massima serie della formazione abruzzese, lasciando il segno con 18 reti e 14 assist.

Inevitabile così nella stagione 2012-13 il suo ritorno al Napoli. Prima con Mazzarri e poi con Benitez, Insigne diventa presto il secondo calciatore italiano (dopo Antonio Di Natale) ad aver segnato nella stessa annata calcistica, in Serie A, Champions League, Europa League e Coppa Italia. Vice-campione d’Italia nella Serie A 2012-13, annovera nella sua bacheca anche una Coppa Italia 2013/14 ed una Supercoppa Italiana 2014. Con l’arrivo di Sarri, Lorenzo diventa stabilmente titolare nel tridente partenopeo, e chiude il campionato 2015-16 con 12 gol e 10 assist, quello 2016-17 con addirittura 18 reti e 9 assist.

Dal 2010 nel giro della Nazionale Under 20, fa il suo esordio con l’Under 21 il 16 ottobre 2011, in occasione della partita contro il Liechtenstein. Dopo aver siglato 7 gol in 15 presenze, conclude la sua partentesi con gli azzurrini laureandosi vice-campione d’Europa nella rassegna continentale del 2013 svoltasi in Israele.

Il 2 settembre del 2012, all’età di 21 anni, Insigne riceve così la prima chiamata della Nazionale maggiore di Cesare Prandelli, che lo convoca per le partite contro Bulgaria e Malta, valida per le qualificazioni ai Mondiali 2014, competizione alla quale partecipa due anni più tardi disputando una sola gara. Anche Antonio Conte lo chiama a far parte della spedizione agli Europei di Francia 2016. Ad oggi conta 30 presenze in maglia azzurra e quattro gol.

]]>
Buon compleanno a Luigi Di Biagio, allenatore dell'Under 21! https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-luigi-di-biagio-allenatore-dellunder-21-2019/ figc.it Mon, 03 Jun 2019 09:33:36 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-luigi-di-biagio-allenatore-dellunder-21-2019/ Luigi Di Biagio nasce a Roma il 3 giugno 1971. Ex centrocampista caratterizzato da spiccate doti di interdizione e duttilità, ha militato, tra le altre, nella Roma e nell’Inter nonché nel gruppo azzurro... Luigi Di Biagio nasce a Roma il 3 giugno 1971. Ex centrocampista caratterizzato da spiccate doti di interdizione e duttilità, ha militato, tra le altre, nella Roma e nell’Inter nonché nel gruppo azzurro. Dal luglio 2013 ricopre l’incarico di tecnico dell’Under 21.

Dopo aver compiuto l’intera trafila delle giovanili biancocelesti, esordisce nella massima serie proprio con la Lazio in occasione del match contro la Juventus dell’11 giugno 1989. Passa in prestito al Monza dove resta tre stagioni tra Serie B e C1 per poi far ritorno in A nelle fila del Foggia, sotto la guida di Zeman che lo converte al ruolo di mediano. Seguono quattro annate con la maglia della Roma e altrettante con quella dell’Inter, che lo consacrano ai massimi livelli; quindi due anni al Brescia, che fungono da prologo all’ultimo da professionista con la maglia dell’Ascoli.

Lascia il calcio giocato nel 2007. Con la maglia della Nazionale debutta il 28 gennaio 1998 in occasione dell’amichevole vinta per 3-0 contro la Slovacchia, per poi essere selezionato da Cesare Maldini in vista della spedizione mondiale transalpina dell’estate seguente, terminata con l’eliminazione ai calci di rigore dei quarti di finale contro i Bleus. Raggiunge le finale di Euro 2000 e rientra nel gruppo composto da Giovanni Trapattoni per il Mondiale di Giappone e Corea del 2002. In totale, si contano 31 presenze e due reti con l’Italia.

Dopo alcune esperienze nei settori giovanili, nel luglio 2011 diventa responsabile della selezione Under 20 per poi succedere due anni dopo a Devis Mangia come tecnico dell’Under 21, incarico che ricopre attualmente. Con gli Azzurrini raggiunge la semifinale continentale nel 2017, persa contro la Spagna e si prepara a condurre il gruppo nell’imminente kermesse europea in programma tra pochi giorni nel nostro Paese. Nei mesi di febbraio e marzo 2018 ha anche assunto l’incarico di Ct ad interim della Nazionale maggiore in occasione delle amichevoli contro Argentina e Inghilterra.

]]>
Buon compleanno a Luca Toni, attaccante Campione del Mondo nel 2006! https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-luca-toni-attaccante-campione-del-mondo-nel-2006-2019/ figc.it Sun, 26 May 2019 07:57:32 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-luca-toni-attaccante-campione-del-mondo-nel-2006-2019/ Luca Toni nasce a Pavullo nel Frignano il 26 maggio 1977. Cresciuto nel vivaio modenese, bagna il suo esordio proprio con i colori gialloblu, nella stagione 1994/1995 in C1... Luca Toni nasce a Pavullo nel Frignano il 26 maggio 1977. Cresciuto nel vivaio modenese, bagna il suo esordio proprio con i colori gialloblu, nella stagione 1994/1995 in C1. Non arriva giovanissimo alla ribalta, il suo primo acuto, infatti, è quello targato 1999/2000: 15 gol col Treviso in Serie B che lo mettono nel mirino degli osservatori e lo conducono la stagione seguente in Serie A con la maglia del Vicenza. Passato per due stagioni al Brescia dove lascia intravedere il suo potenziale, esplode definitivamente ed in modo fragoroso nel Palermo. Nel 2003/2004 abbraccia coi siciliani la sfida di puntare alla Serie A ed i fatti gli hanno dato ragione. Trascina i rosanero alla vittoria del campionato con 30 gol e torna nella massima divisione marcandone altri 20 nella stagione successiva che portano il Palermo addirittura in Coppa UEFA.

Nel 2005 passa alla Fiorentina entrando nel giro della Nazionale, sarà la sua stagione "aurea". Con 31 reti in campionato si aggiudica la Scarpa d'Oro ma è il 9 luglio successivo che tocca la vetta più alta che un calciatore possa mai immaginare di scalare, alzando nel cielo di Berlino la Coppa del Mondo con la maglia azzurra, al termine di una cavalcata epica che ebbe la sua nemesi nella finale contro la Francia, un successo capace di ripagare un'intera Nazione delle delusioni degli anni precedenti in una notte che resterà immortalata negli annali del calcio.

Collezionerà 47 presenze con 16 gol in azzurro. Forse ancora affascinati da questo corazziere capace di muoversi con sapienza anche fuori dall'area di rigore, i dirigenti del Bayern, a distanza di un anno da quel trionfo su suolo tedesco, decidono di portarlo in Baviera. Anche li, tanto per cambiare, segna gol a ripetizione tanto da diventare un beniamino del pubblico, protagonista addirittura di un tormentone musicale.

Nel gennaio 2010 torna in Italia e sfiora un clamoroso Scudetto con la Roma, sfumato sul più bello: il suo rimpianto più grande dirà. Passa al Genoa e poi alla Juventus ed ha il privilegio di siglare il primo gol che lo Stadium abbia visto entrare nelle proprie reti, nella partita inaugurale contro il Notts County del settembre 2011. Va a giocare negli emirati, nelle fila dell'Al-Nasr lasciando presagire la fine del proprio viaggio calcistico. Nulla di più sbagliato. Torna di nuovo in maglia Viola all'inizio della stagione 2012/2013 e segna a poco più di un minuto dal suo esordio-bis a Firenze, il lupo il vizio davvero non ha intenzione di perderlo. Si accasa quindi alla neopromossa Hellas Verona e vive letteralmente due stagioni clamorose con 44 gol messi in cascina ed il titolo di capocannoniere 2013/2014. Chiude col calcio giocato al termine della scorsa stagione timbrando il cartellino per la 324esima volta all'ultima giornata contro la Juventus, seppur al termine di un'annata condizionata da noie fisiche continue. Lo fa nel modo dei fuoriclasse, con coraggio: un "cucchiaio" dagli 11 metri che fa esplodere la standing ovation del "Bentegodi", gremito per tributare l'ultimo saluto a un campione vero.

]]>
38^ giornata di campionato: i consigli per il Fantacalcio https://www.figc.it/it/tifosi/news/38-giornata-di-campionato-i-consigli-per-il-fantacalcio-2019/ figc.it Fri, 24 May 2019 10:08:11 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/38-giornata-di-campionato-i-consigli-per-il-fantacalcio-2019/ Stagione che non smette di emozionare quella che andrà in archivio domenica. Pass europei e permanenza nella massima serie, infatti, sono ancora in palio... Stagione che non smette di emozionare quella che andrà in archivio domenica. Pass europei e permanenza nella massima serie, infatti, sono ancora in palio. Perfetto rush finale anche per voi fanta-allenatori, alle prese con le ultime decisioni di questa annata.

PORTIERI

Gollini è una scelta pressoché obbligata con l’Atalanta, ormai a un passo dalla storia. Se siete amanti del rischio, Dragowski è la vostra opzione di giornata: dovesse concretizzarsi il miracolo salvezza per l’Empoli, potrebbe essere lui l’eroe di giornata. Pinsoglio è l’occasione super low cost per eccellenza: Allegri ha da tempo detto che avrebbe avuto la possibilità di scendere in campo e, quindi, dovrà essere questa la sua chance di timbrare il cartellino con la Juventus.

DIFENSORI

Nonostante l’evidente flessione del Torino in queste ultime uscite, Ola Aina è invece in un ottimo periodo: schieratelo. Spinazzola ormai non può essere più considerato una mera alternativa ad Alex Sandro e chiudendo la stagione magari con un bonus potrebbe pesantemente insidiare la titolarità del brasiliano. Reduce dal bonus pesante dell’ultimo turno, Criscito è determinato a fare l’impresa portando il Genoa alla salvezza nella cruciale sfida di Firenze.

CENTROCAMPISTI

Sarà l’ultima di De Rossi con la Roma: ogni romantico non potrà lasciarlo fuori dal suo fanta XI. Anche per Barella pare essere il giorno del commiato dalla sua Cagliari: che possa affiancare alle grandi prestazioni cui ci ha abituato anche un bonus? Andate dritti su Pulgar, uno dei segreti nemmeno troppo nascosti del Bologna.

ATTACCANTI

Stefano Okaka è letteralmente on fire, ha trascinato a suon di gol l’Udinese alla salvezza e non può per nessuna ragione essere estromesso dalle vostre scelte. Ilicic è probabilmente l’MVP dell’Atalanta e chiudere con l’acquisizione del pass per la Champions League vorrebbe dire consacrarlo definitivamente, magari con l’ennesima rete stagionale. Decisamente ritrovato il Mertens di questa piovosa primavera: dopo mesi di corrente alternata è tornato centrale nel progetto tattico partenopeo.

]]>
I migliori italiani della 37^ giornata di campionato secondo le valutazioni dei media https://www.figc.it/it/tifosi/news/i-migliori-italiani-della-37-giornata-di-campionato-secondo-le-valutazioni-dei-media-2019/ figc.it Tue, 21 May 2019 15:23:12 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/i-migliori-italiani-della-37-giornata-di-campionato-secondo-le-valutazioni-dei-media-2019/ Ecco i calciatori italiani con la miglior media-voto comparativa tra i più diffusi quotidiani sportivi (La Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Tuttosport)... Ecco i calciatori italiani con la miglior media-voto comparativa tra i più diffusi quotidiani sportivi (La Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Tuttosport).

GLI “IN” DEL CAMPIONATO

Gianluigi DONNARUMMA (G 8; C 8; T 8) Milan–Frosinone 2-0

Se il Milan culla ancora una speranza di andare in Champions League lo deve al suo fenomenale numero 99 che, con un rigore parato a Ciano e svariati interventi magistrali nel finale, si conferma giocatore-barometro dei rossoneri. Quando è centrato, e accade piuttosto spesso, è una diga pressoché invalicabile.

 Stefano OKAKA (G 7; C 8; T 7,5) Udinese–SPAL 3-2

Epilogo di stagione spaziale per il centravanti friulano che è riuscito letteralmente a essere il mattatore dell’impresa-salvezza bianconera, ormai davvero a un passo. Di testa è una sentenza e la sua debordante fisicità lo rende anche preziosissimo pivot della manovra offensiva pensata da Tudor.

Sergio PELLISSIER (G 7; C 7; T 8) Chievo Verona–Sampdoria 0-0

Il monumento clivense saluta il suo pubblico dopo 17 stagioni di onorato servizio per i colori gialloblu. Non tira in porta, ma ha una lucidità incredibile e un’utilità tattica impagabile. Sarà il prossimo presidente del club veronese, questo l’annuncio della proprietà che suggella con un marchio prezioso un percorso esemplare.

Giovanni DI LORENZO (G 7; C 7,5; T 7,5) Empoli–Torino 4-1

Indubbiamente la rivelazione del campionato. È un laterale moderno: sa attaccare, difendere, ci mette corsa e tecnica e aggiunge una pesante quantità di bonus in fatto di assist e reti, come quella marcata nella pesantissima vittoria contro il Torino. Sta vivendo la stagione della consacrazione e trovarlo tra i migliori, turno dopo turno, non fa più notizia.

]]>
Il "Maestro" Andrea Pirlo compie oggi 40 anni! https://www.figc.it/it/tifosi/news/il-maestro-andrea-pirlo-compie-oggi-40-anni-2019/ figc.it Sun, 19 May 2019 08:41:48 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/il-maestro-andrea-pirlo-compie-oggi-40-anni-2019/ Andrea Pirlo nasce il 19 maggio 1979 a Flero, un comune della provincia di Brescia. Considerato sin da giovane uno dei migliori prodotti del calcio italiano, ad appena 16 anni esordisce in Serie A, nel ruolo di trequartista, con la maglia del Brescia, quindi, dopo quattro stagioni passa all’Inter... Andrea Pirlo nasce il 19 maggio 1979 a Flero, un comune della provincia di Brescia.

Considerato sin da giovane uno dei migliori prodotti del calcio italiano, ad appena 16 anni esordisce in Serie A, nel ruolo di trequartista, con la maglia del Brescia, quindi, dopo quattro stagioni passa all’Inter.

Il club neroazzurro lo cede in prestito a Reggina e Brescia, prima di venderlo poi al Milan a titolo definitivo nell’estate del 2001. L’allora allenatore dei rossoneri, Carlo Ancelotti, lo impiega in un nuovo ruolo: quello di regista di centrocampo davanti alla difesa, che lo caratterizzerà negli anni a venire. Con la maglia del Milan, Pirlo vince praticamente tutto: due Champions League, una Coppa del Mondo per club, due Supercoppe Europee, due Campionati italiani, una Coppa Italia e due Supercoppe italiana.

Nel maggio del 2011 dopo dieci anni alla corte del Diavolo, viene ceduto alla Juventus di cui diventa subito uno dei punti di forza: il suo già riccco palmares, si arricchisce così di altre tre Scudetti e due Supercoppe Italiane, sotto la gestione Antonio Conte, e di un altro tricolore 2014-15 (il quarto consecutivo dei bianconeri) e di una Coppa Italia con la guida tecnica di Massimiliano Allegri. Nell'estate 2015 si trasferisce in MLS per vestire i colori del New York F.C.

Campione d'Europa nel 2000 con l'Under 21 e medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atene del 2004, Andrea Pirlo disputa la sua prima partita in Nazionale il 7 settembre del 2002, giorno del confronto tra l'Italia di Trapattoni e l’Azerbaijan.

Nonostante abbia preso parte agli Europei del 2004, il centrocampista di Flero passa alla storia del calcio italiano con la vittoria della Coppa del Mondo nel 2006, conquistata da assoluto protagonista. Durante l’avventura tedesca, Pirlo si guadagna per tre volte il titolo di “FIFA man of the match”: inizialmente nella gara contro il Ghana, dove firma il primo gol e l’assist per il due a zero; poi, nella semifinale contro i padroni di casa, dove è autore del passaggio decisivo per il gol di Grosso; infine, nella finalissima contro la Francia, in cui serve sulla testa di Marco Materazzi la palla del pareggio e dove realizza uno dei rigori decisivi al conseguimento del titolo. Le sue prestazioni gli valgono il terzo posto nella graduatoria FIFA per i migliori giocatori del Mondiale, dopo Zinedine Zidane e il connazionale Fabio Cannavaro. Nel 2006, inoltre, Andrea Pirlo viene inserito anche dalla FIFPRo (Federazione internazionale dei calciatori professionisti) nella squadra FIFA ideale dell’anno.

Dopo la sfortunata avventura Mondiale del 2010, durante la quale a causa di in infortunio al polpacchio disputa soltanto i minuti finali dell'ultima partita del girone, il 3 settembre del 2010, in occasione della gara contro l’Estonia valida per le qualificazione ad Euro 2012, Pirlo indossa per la prima volta la fascia da capitano della Nazionale. Nella rassegna europea di Polonia e Ucraina, trascina la squadra azzurra alla finale contro la Spagna, risultando uno dei migliori calciatori del torneo.

Presente anche nella Confederations Cup 2013, dove raggiunge le 100 presenze con la maglia dell'Italia, nell'estate del 2014 prende parte al terzo Mondiale della sua carriera, un Mondiale che purtroppo per gli azzurri di Prandelli si conclude al termine della fase a gironi. Dopo la nomina a nuovo ct di Antonio Conte, il 10 ottobre del 2014 torna ad indossare i colori azzurri nel match di qualificazione ad Euro 2016 contro l'Azerbaijan, nella quale Pirlo taglia il traguardo delle 113 partite in Nazionale, diventando così il quarto giocatore più presente di sempre nella storia dell'Italia. La sua gloriosa epopea in maglia azzurra si concluderà con 116 presenze e 13 gol all'attivo.

]]>
37^ giornata di campionato: i consigli per il Fantacalcio https://www.figc.it/it/tifosi/news/37-giornata-di-campionato-i-consigli-per-il-fantacalcio-2019/ figc.it Fri, 17 May 2019 12:20:13 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/37-giornata-di-campionato-i-consigli-per-il-fantacalcio-2019/ Sarà una battaglia serratissima, in testa quanto in coda con dodici squadre coinvolte complessivamente... Sarà una battaglia serratissima, in testa quanto in coda con dodici squadre coinvolte complessivamente! L’Atalanta è padrona del proprio destino ma dovrà battere una Juventus chiamata all’ultima prova d’orgoglio della stagione dinanzi ai propri tifosi. Empoli-Torino è un diretto crocevia per destini diversi: chi perde abbandonerà il proprio obiettivo.

PORTIERI

La salvezza agguantata stoicamente dalla SPAL potrebbe generare una fisiologica flessione nei ferraresi e Musso (Udinese), alla ricerca di un cruciale clean sheet, è pronto ad approfittarne. Il Milan è spalle al muro, vincerle entrambe potrebbe non bastare per strappare il pass verso la Champions League, ma Donnarumma deve tenere la porta inviolata come necessario viatico dell’impresa. Una Lazio ancora euforica in seguito al trionfo di coppa sarà magari meno ostica per il Bologna, che vorrebbe festeggiare con una prestazione esente da malus di Skorupski la tanto agognata salvezza.

DIFENSORI

La direttrice per l’Europa del Torino sarà battuta dal “pendolino” De Silvestri, reduce da una prestazione monstre con due assist a referto e ormai in totale sintonia col ritrovato Belotti. La carta dell’ex è tradizionalmente prodiga di dividendi: Spinazzola vorrà fare bella figura allo Juventus Stadium di fronte al suo recente passato! Pronta a blindare la Champions League con un risultato positivo contro il Napoli, l’Inter avrà la certezza granitica di Skriniar a guidare la propria retroguardia.

CENTROCAMPISTI

La qualità ed i bonus di Krunic saranno fondamentali per l’Empoli, impegnato in un’impresa chiamata salvezza. Puntate secco su Soriano, uno degli indiscussi protagonisti nell’inversione di rotta del Bologna, ora ad un passo dalla permanenza nella massima serie. Grandi prestazioni e bonus sempre più frequenti rendono De Paul un pezzo pregiato del prossimo mercato: sarà suo il gol salvezza dell’Udinese?

ATTACCANTI

Il “Pistolero” Piatek pare avere le polveri bagnate; dovrà scrollarsi di dosso questo periodo per trascinare il Milan nella difficile missione verso la Champions League. Dopo la rete da cineteca dell’ultimo turno, risulterebbe davvero azzardato non schierare la punta di diamante granata Belotti. È stata un’annata molto complessa per Dybala che, però, è determinato a salutare il pubblico di casa, con uno di quei bonus che è mancato spesso all’appello sinora.

]]>
‘European Qualifiers’: al via la vendita dei tagliandi per il match tra Italia e Bosnia Erzegovina https://www.figc.it/it/tifosi/news/biglietteria-european-qualifiers-al-via-la-vendita-dei-tagliandi-per-il-match-tra-italia-e-bosnia-erzegovina/ figc.it Wed, 15 May 2019 12:44:58 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/biglietteria-european-qualifiers-al-via-la-vendita-dei-tagliandi-per-il-match-tra-italia-e-bosnia-erzegovina/ Inizierà domani, giovedì 16 maggio, la vendita dei biglietti per il match valido per le qualificazioni a EURO 2020 tra la... Inizierà domani, giovedì 16 maggio, la vendita dei biglietti per il match valido per le qualificazioni a EURO 2020 tra la Nazionale di Roberto Mancini e la Bosnia Erzegovina, in programma il prossimo 11 giugno (ore 20.45) allo Juventus Stadium di Torino. I tagliandi potranno essere acquistati presso i punti vendita Listicket (clicca qui) e sui siti www.figc.it e www.ticketone.it.

Tante le promozioni per i tifosi: i biglietti ridotti sono riservati alle donne, ai ragazzi fino ai 18 anni (nati dopo l’11 giugno 2001), agli Over 65 (nati prima dell’11 giugno 1954), mentre i biglietti ridotti Vivoazzurro sono riservati ai possessori della Card Vivo Azzurro. I tagliandi ridotti Under 12 sono riservati ai ragazzi fino a 12 anni (nati dopo l’11 giugno del 2007) e sono acquistabili solo ed esclusivamente se l'accompagnatore del minore è in possesso di un biglietto intero o ridotto Donne/Under 18/Over 65

 I prezzi dei biglietti, a cui vanno aggiunti i diritti di prevendita, sono i seguenti                                                                   

- TRIBUNA OVEST CENTRALE Euro 60

- TRIBUNA OVEST CENTRALE RIDOTTO Euro 40

- TRIBUNA OVEST CENT. RIDOTTO VIVOAZZ. Euro 30

- TRIBUNA OVEST LATERALE Euro 35

- TRIBUNA OVEST LATERALE RIDOTTO Euro 25

- TRIBUNA OVEST LAT. RIDOTTO VIVOAZZ. Euro 18

- TRIBUNA EST CENTRALE Euro 40

- TRIBUNA EST CENTRALE RIDOTTO Euro 30

- TRIBUNA EST CENTRALE RIDOTTO VIVOAZZ. Euro 20

- TRIBUNA EST CENTRALE RIDOTTO UNDER 12 Euro   4

- TRIBUNA EST LATERALE Euro 30

- TRIBUNA EST LATERALE RIDOTTO Euro 20

- TRIBUNA EST LATERALE RIDOTTO VIVOAZZ. Euro 14

- TRIBUNA EST LATERALE RIDOTTO UNDER 12 Euro   4

- TRIBUNE NORD E SUD Euro 20

Le persone con disabilità potranno fare richiesta di accredito nel periodo compreso da venerdì 17 a lunedì 27 maggio, fino ad esaurimento dei posti disponibili, collegandosi al link http://accreditations.figc.it/dise/, a condizione  di essersi registrati sullo stesso link entro venerdì 17 maggio.

I titolari delle tessere federali e delle tessere CONI valide per il 2018 con diritto al posto in Tribuna d'Onore potranno accedere alla stessa – fino ad esaurimento dei posti disponibili o nella Ovest 103 – ritirando il tagliando d’ingresso presso il botteghino accrediti dello Juventus Stadium in corso Gaetano Scirea nella giornata di lunedì 10 giugno dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

I titolari delle tessere federali e delle tessere CONI valide per il 2018 non aventi diritto al posto in Tribuna d'Onore, avranno accesso alla Tribuna Est 2° anello settore 220 ritirando il tagliando d’ingresso presso il botteghino accrediti dello Juventus Stadium in corso Gaetano Scirea nella giornata di lunedì 10 giugno dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

*I tifosi bosniaci residenti in Italia e nel resto dell’Europa, fatta eccezione per i residenti in Bosnia, che vorranno acquistare i biglietti negli altri settori dello stadio a differenza del settore ospiti, dovranno acquistare il biglietto tramite il seguente link, attivo da giovedì 16 maggio (Clicca qui). Il biglietto non potrà essere ceduto e non si potrà effettuare il cambio nominativo.

I Bosniaci residenti in Italia potranno acquistare il biglietto di qualsiasi settore recandosi presso i punti vendita listicket abilitati, purché presentino un documento d’identità che ne certifichi la residenza.

la FIGC si riserva il diritto di invalidare il titolo di accesso e/o non consentire l’accesso o la permanenza all’interno dell’impianto sportivo in caso di violazione delle presenti condizioni di biglietteria o qualora, a suo insindacabile giudizio, ritenga che il possessore del titolo si sia reso responsabile di atti che mettano a repentaglio le condizioni di sicurezza all’interno o all’esterno dell’impianto.

*Bosnian supporters resident in Italy and the rest of Europe, except for residents of Bosnia, who want to buy tickets in other sectors of the stadium, have to buy the ticket through the following link:

We inform you that the ticket cannot be sold and the name cannot be changed.

Svi navijači Bosne i Hercegovine koji žive u Italiji i ostatku Europske unije, osim stanovnika Bosne i Hercegovine, a koji žele kupiti karte za druge sektore  stadiona i ne za sektor gostujućih navijača, morat će kupiti karte putem ovog linka:

Obavještavamo Vas da su ulaznice personalizirane i ne mogu se prodati, a ime se ne može promijeniti.

Svi navijači Bosne i Hercegovine koji žive u Italiji i ostatku Europske unije, osim građana Bosne i Hercegovine, a koji žele kupiti ulaznice za druge sektore  na stadionu i ne za sektor za gostujuće navijača, morat će da kupe  ulaznice putem ove poveznice:

Obavještavamo Vas da su ulaznice personalizirane i ne mogu se prodati, a ime se ne može promijeniti.

 

 

 

]]>
Qualificazioni all'Europeo: da venerdì in vendita i biglietti per Grecia-Italia https://www.figc.it/it/tifosi/news/qualificazioni-alleuropeo-da-venerdì-in-vendita-i-biglietti-per-grecia-italia/ figc.it Tue, 14 May 2019 18:13:39 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/qualificazioni-alleuropeo-da-venerdì-in-vendita-i-biglietti-per-grecia-italia/ Da venerdì 17 maggio, fino a giovedì 30 maggio, sarà possibile acquistare i biglietti del settore ospiti per la gara di European Qualifiers a UEFA Euro 2020 tra Grecia e Italia dell'8 giugno (h 20.45)... Da venerdì 17 maggio, fino a giovedì 30 maggio, sarà possibile acquistare i biglietti del settore ospiti per la gara di European Qualifiers a UEFA Euro 2020 tra Grecia e Italia, che si disputerà sabato 8 giugno (h 20.45). Palcoscenico della sfida sarà lo stadio OACA Spyros Louis di Atene.

I biglietti saranno acquistabili al seguente link (clicca qui).  Si specifica che non sarà possibile cedere i tagliandi o effettuare il cambio nominativo.

Informazioni utili per i tifosi

Il regolamento dello stadio

La gara contro la Grecia sarà la prima delle due gare di qualificazione all'Europeo che gli Azzurri disputeranno a giugno. La secondo si terrà allo Juventus Stadium di Torino, martedì 11 giugno (h 20.45), avversaria sarà la Bosnia-Erzegovina.

]]>
(Video) Sara Gama si racconta - Verso Francia 2019 https://www.figc.it/it/tifosi/news/video-sara-gama-si-racconta-verso-francia-2019/ figc.it Mon, 13 May 2019 15:28:59 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/video-sara-gama-si-racconta-verso-francia-2019/ La Coppa del Mondo FIFA di calcio femminile si disputerà dal 7 giugno al 7 luglio 2019 in Francia. L'Italia del Ct Milena Bertolini affronterà Australia, Brasile e Giamaica. La Coppa del Mondo FIFA di calcio femminile si disputerà dal 7 giugno al 7 luglio 2019 in Francia. L'Italia del Ct Milena Bertolini affronterà Australia, Brasile e Giamaica.

]]>
(VIDEO) Alice Parisi si racconta - Verso Francia 2019 https://www.figc.it/it/tifosi/news/video-alice-parisi-si-racconta-verso-francia-2019/ figc.it Fri, 10 May 2019 14:06:37 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/video-alice-parisi-si-racconta-verso-francia-2019/ La Coppa del Mondo FIFA di calcio femminile si disputerà dal 7 giugno al 7 luglio 2019 in Francia. L'Italia del Ct Milena Bertolini affronterà Australia, Brasile e Giamaica... La Coppa del Mondo FIFA di calcio femminile si disputerà dal 7 giugno al 7 luglio 2019 in Francia. L'Italia del Ct Milena Bertolini affronterà Australia, Brasile e Giamaica.

]]>
36^ giornata di campionato: i consigli per il Fantacalcio https://www.figc.it/it/tifosi/news/36-giornata-di-campionato-i-consigli-per-il-fantacalcio-2019/ figc.it Fri, 10 May 2019 12:31:18 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/36-giornata-di-campionato-i-consigli-per-il-fantacalcio-2019/ L’Atalanta ospita il Genoa per continuare a coltivare il sogno con Milan e Roma, che dovranno invece superare gli ostacoli viola e bianconero per poter ancora sperare... L’Atalanta ospita il Genoa per continuare a coltivare il sogno con Milan e Roma, che dovranno invece superare gli ostacoli viola e bianconero per poter ancora sperare. In coda, Udinese ed Empoli saranno protagoniste di una battaglia a distanza per la permanenza in Serie A, mentre la vincente del derby Bologna-Parma agguanterà l’agognata salvezza.

PORTIERI

Gollini è uno dei segreti nemmeno troppo nascosti dell’Atalanta: il suo rendimento, ottimo anche in chiave “modificatore”, è salito di livello nel corso della stagione. Il Milan non può più sbagliare, e Donnarumma è chiamato a tornare la saracinesca dello scorso inverno. Una bella scoperta, l’ennesima, dell’Udinese, questo Musso, affidabile e con l’obiettivo categorico di un clean sheet a Frosinone.

DIFENSORI

Manolas verrà sollecitato dagli assalti dell’attacco bianconero e una sua prova di carattere è quotatissima. Ansaldi rappresenta una della certezze di tutti i fantallenatori, non disdegnando bonus ed avendo un rendimento estremamente costante. Puntiamo anche sul laterale dell’Empoli Di Lorenzo, una delle rivelazioni della stagione che anche contro la Samp non deluderà le aspettative.

CENTROCAMPISTI

Contro il Parma, il Bologna ha la possibilità di raggiungere una salvezza che pareva un miraggio prima dell’approdo di Mihajlovic ma anche di innesti di grande rendimento come Soriano, rivitalizzato dalla cura del serbo e brillante come nelle annate migliori. Proprio quando sembrava in declino, Borja Valero è riuscito a riprendersi spazio nelle rotazioni di Spalletti: ottima opzione low cost. Di questa versione da mediano, Luis Alberto (Lazio) ancora non prende totalmente le misure, ma potrebbe comunque tirare fuori dei lauti bonus dal cilindro.

ATTACCANTI

Con gli spazi concessi dal Sassuolo, tradizionalmente più dedito alla fase offensiva sotto la gestione De Zerbi, Belotti potrebbe trovare il gol che vale l’Europa per il Torino. Per Cristiano Ronaldo resta ancora in agenda l’obiettivo di scalare il vertice della classifica marcatori al suo primo anno in Italia, a Roma sono tutti avvisati. Da possibile crack ad oggetto misterioso a cui il bonus manca da moltissimo: Kouamé potrebbe essere una mossa a sorpresa da valutare.

]]>
Buon compleanno a Fulvio Collovati, Campione del Mondo nel 1982! https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-fulvio-collovati-campione-del-mondo-nel-1982-2019/ figc.it Thu, 09 May 2019 09:06:17 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-a-fulvio-collovati-campione-del-mondo-nel-1982-2019/ Fulvio Collovati nasce a Teor, in provincia di Udine, il 9 maggio del 1957.Scoperto da Giovanni Trapattoni, cresce nelle giovanili del Milan, club con il quale esordisce in Serie A nella stagione del 1976/'1977... Fulvio Collovati nasce a Teor, in provincia di Udine, il 9 maggio del 1957.

Scoperto da Giovanni Trapattoni, cresce nelle giovanili del Milan, club con il quale esordisce in Serie A nella stagione del 1976/'1977. Difensore centrale, diventato titolare sotto la guida tecnica di Nils Liedholm, conquista con la maglia rossonera lo Scudetto '79-'80, una Coppa Italia ed un campionato di Serie B. Nell'estate del 1982, passa sull'altra sponda di Milano, all'Inter, dove disputa quattro stagioni collezionando complessivamente 109 presenze. Termina la sua carriera, difendendo i colori di Udinese, Roma e Genoa: con quest'ultima raggiunge un prestigioso quarto posto nella Serie A 1990-1991.

Il 24 febbraio del 1979 debutta in Nazionale, all'età di 21 anni, nell'amichevole di Milano contro i Paesi Bassi. Da quel momento, entra in pianta stabile nella rosa del ct Enzo Bearzot, che lo convoca sia per l'Europeo del 1980, dove l'Italia si classifica quarta, e sia per il Mondiale del 1982 in Spagna, terminato con il trionfo degli Azzurri. Presente, successivamente, anche nella fase finale della Coppa del Mondo del 1986, conclude la sua esperienza in Nazionale disputando la terza gara del girone eliminatorio della manifestazione messicana, dopo aver totalizzato 50 presenze e realizzato 3 gol.

]]>
Buon compleanno ai campioni del mondo Franco Baresi ed Andrea Barzagli! https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-ai-campioni-del-mondo-franco-baresi-ed-andrea-barzagli-2019/ figc.it Wed, 08 May 2019 09:02:26 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/buon-compleanno-ai-campioni-del-mondo-franco-baresi-ed-andrea-barzagli-2019/ Franco Baresi nasce a Travagliato, in provincia di Brescia, l'8 maggio del 1960. Bandiera e storico capitano del grande Milan di Arrigo Sacchi, Franco Baresi è considerato uno dei maggiori talenti della storia del calcio italiano... Franco Baresi nasce a Travagliato, in provincia di Brescia, l'8 maggio del 1960.

Bandiera e storico capitano del grande Milan di Arrigo Sacchi, Franco Baresi è considerato uno dei maggiori talenti della storia del calcio italiano.

Nella squadra rossonera per venti stagioni, dal 1977 al 1997 (quindici con la fascia da capitano), vanta nella sua ricca bacheca 6 Scudetti, 3 Coppe dei Campioni, 2 Coppe Intercontinentali, 3 Supercoppe europee e 4 Supercoppe italiane. Soprannominato da giovane Piscinin e, in seguito, Kaiser Franz in onore di Franz Beckenbauer, Franco Baresi è il secondo calciatore ad aver collezionato più presenze con la maglia del Milan.

La sua prima convocazione in Nazionale maggiore arriva a soli 20 anni: il ct Bearzot gli permette, infatti, grazie alle sue esaltanti prestazioni, di partecipare ai Campionati Europei del 1980, al Mundialito e soprattutto al Mondiale del 1982, nel quale l'Italia si laurea per la terza volta Campione del Mondo.

Considerato l'erede naturale di Gaetano Scirea, ritrova la maglia azzurra qualche anno più tardi, con l'arrivo in panchina di Azeglio Vicini, che lo considera un titolare inamovibile della Nazionale medaglia di bronzo ai Mondiali italiani del 1990. Promosso capitano dal neo selezionatore Sacchi, nel 1991, torna a furor di popolo per la fase finale di Usa '94, dove l'Italia cade in finale ai calci di rigore contro il Brasile.

Il 7 settembre del 1994, all'età di 34 anni, Baresi disputa la sua ultima partita in Nazionale, dopo aver totalizzato 81 presenze e realizzato un gol.

Nel 2013 è entrato a far parte della Hall of Fame del calcio italiano.

Andrea Barzagli nasce a Fiesole l'8 maggio del 1981. Cresciuto nei settori giovanili della Cattolica Virtus e della Rondinella, arriva in Serie A a 22 anni: il 31 agosto 2003 debutta a Brescia indossando la maglia del Chievo. Un'ottima annata con i veronesi gli vale il passaggio al Palermo, dove rimane per quattro stagioni prima di trasferirsi al Wolfsburg. Al primo anno in Germania vince la Bundesliga, disputando tutte le 34 gare di campionato. Resta tre anni al Wolfsburg, poi torna in Italia per vestire la divisa della Juventus. Con i bianconeri ha vinto, finora, 7 Scudetti, 4 Supercoppe Italiane e 3 Coppe Italia.

La sua carriera in azzurro inizia con il successo nel Campionato Europeo Under 21 del 2004: è tra i titolari nella finale vinta per 3-0 contro la Serbia Montenegro l'8 giugno a Bochum, in Germania. Qualche settimana più tardi conquista il bronzo alle Olimpiadi di Atene, giocando i 90 minuti della finale per il terzo posto vinta 1-0 contro l'Iraq a Salonicco. L'esordio nella Nazionale maggiore arriva il 17 novembre 2004 a Messina nell'amichevole con la Finlandia, che gli Azzurri di Marcello Lippi vincono grazie ad un gol di Miccoli. Barzagli gioca titolare al centro della difesa in coppia con Materazzi. Resta nel gruppo di Lippi fino ai Mondiali del 2006, dove si laurea campione del mondo totalizzando due presenze: subentra a Toni nel secondo tempo dell'ottavo di finale con l'Australia, mentre è titolare nel quarto di finale vinto contro l'Ucraina. Sotto la guida di Donadoni partecipa agli Europei del 2008, dove colleziona una presenza prima di rimediare la rottura del menisco interno sinistro. Resta fuori dal giro azzurro fino al 2011, quando viene richiamato da Cesare Prandelli. Prende parte agli Europei del 2012, chiusi dagli Azzurri al secondo posto, alla Confederations Cup 2013, alla Coppa del Mondo 2014 in Brasile e agli Europei 2016 in Francia con Antonio Conte. In Nazionale ha disputato 73 gare.

]]>
In vendita i tagliandi per l'amichevole della Nazionale Femminile con la Svizzera https://www.figc.it/it/tifosi/news/in-vendita-i-tagliandi-per-lamichevole-della-nazionale-femminile-con-la-svizzera/ figc.it Fri, 03 May 2019 15:35:53 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/in-vendita-i-tagliandi-per-lamichevole-della-nazionale-femminile-con-la-svizzera/ Sono in vendita i biglietti per la gara amichevole della Nazionale Femminile contro la Svizzera in programma mercoledì 29 maggio (ore 15), allo stadio Paolo Mazza di Ferrara... E' possibile acquistare i biglietti per la gara amichevole della Nazionale Femminile contro la Svizzera in programma mercoledì 29 maggio (ore 15), allo stadio Paolo Mazza di Ferrara.

I prezzi dei biglietti sono i seguenti:

TRIBUNA CENTRALE                                    

Euro   3,00

TRIBUNA CENTRALE RIDOTTO                    

Euro   1,00

GRADINATA DISTINTI                                   

Euro   3,00

GRADINATA DISTINTI RIDOTTO                   

Euro   1,00

I biglietti ridotti sono riservati, alle donne, ai ragazzi fino ai 18 anni (nati dopo il 29 maggio 2001), agli over 65 (nati prima del 29 maggio 1954).

I biglietti sono in vendita sui siti www.figc.it e www.ticketone.it e presso i punti vendita Listicket (clicca qui). Inoltre, il 29 maggio, verrà aperta la biglietteria presso i botteghini dello stadio “Mazza” (ubicati in Corso Piave) dalle ore 09:30 fino all’inizio del primo tempo.

I titolari delle tessere federali e delle tessere C.O.N.I. valide per il 2019 con diritto al posto in Tribuna d'Onore potranno accedere alla stessa a presentazione della tessera federale – fino ad esaurimento dei posti disponibili e ritirando il tagliando d’ingresso presso il botteghino accrediti sito in Corso Piave il giorno 28 maggio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00.

I titolari delle tessere federali e delle tessere C.O.N.I. valide per il 2018 non aventi diritto al posto in Tribuna d'Onore, avranno accesso alla Gradinata Distinti a presentazione della tessera federale – fino ad esaurimento dei posti disponibili – e ritirando il tagliando d’ingresso presso il botteghino accrediti sito in via Corso Piave il giorno 28 maggio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00.                 

       

******************************************************************************

I diversamente abili con il rispettivo accompagnatore (obbligatoriamente maggiorenne) potranno, fino ad esaurimento dei posti riservati, presentarsi il giorno gara direttamente all’ingresso loro riservato.

]]>
(VIDEO) Daniela Sabatino si racconta - Verso Francia 2019 https://www.figc.it/it/tifosi/news/video-daniela-sabatino-si-racconta-verso-francia-2019/ figc.it Fri, 03 May 2019 14:00:46 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/video-daniela-sabatino-si-racconta-verso-francia-2019/ La Coppa del Mondo FIFA di calcio femminile si disputerà dal 7 giugno al 7 luglio 2019 in Francia. L'Italia del Ct Milena Bertolini affronterà Australia, Brasile e Giamaica... La Coppa del Mondo FIFA di calcio femminile si disputerà dal 7 giugno al 7 luglio 2019 in Francia. L'Italia del Ct Milena Bertolini affronterà Australia, Brasile e Giamaica.

]]>
35^ giornata di campionato: i consigli per il Fantacalcio https://www.figc.it/it/tifosi/news/35-giornata-di-campionato-i-consigli-per-il-fantacalcio-2019/ figc.it Fri, 03 May 2019 10:53:27 +0200 https://www.figc.it/it/tifosi/news/35-giornata-di-campionato-i-consigli-per-il-fantacalcio-2019/ Ad aprire il programma di questa giornata ci sarà il derby della Mole tra Juventus e Torino, un match di grande fascino che per i granata ha anche implicazioni di classifica... Ad aprire il programma di questa giornata ci sarà il derby della Mole tra Juventus e Torino, un match di grande fascino che per i granata ha anche implicazioni di classifica. Domenica incrocio pericoloso tra Lazio e Atalanta con in palio il sogno Champions League con Roma e Milan pronte ad approfittarne.

PORTIERI

Per l’Empoli, in occasione del duello contro la Fiorentina, è il momento del tutto o niente: servono i tre punti, serve il clean sheet di Dragowski. Sirigu (Torino) parrebbe scelta azzardata visto che si ritroverà contro un CR7 in forma smagliante ma, anche in considerazione “modificatore”, risulta opzione più che ragionevole visto inoltre uno stato di forma strabordante. Il Napoli deve riscattarsi di fronte al proprio pubblico e anche Meret è chiamato a un acuto: dategli fiducia.

DIFENSORI

Lo stop di Alex Sandro darà spazio a Spinazzola (Juventus), che nel derby potrebbe sfoderare una di quelle performance in grado di invertire le gerarchie di squadra. Il Milan ha l’obbligo di tirare fuori una prova d’orgoglio e un veterano come Abate potrebbe essere il coniglio dal cilindro pescato da qualche fantallenatore. La SPAL è alla ricerca dei punti della matematica salvezza e Semplici si aggrapperà al talentuoso Bonifazi, diga dei ferraresi.

CENTROCAMPISTI

Stagione di elevato rendimento che sta chiudendo con copiosi bonus, Sensi (Sassuolo) è da schierare. In un match importantissimo come quello con la Lazio, De Roon rappresenta una pedina che potrebbe regalare molte soddisfazioni ai suoi possessori: media-voto vicina al 6,5 e designato spesso anche come rigorista. Gli 8 assist che porta in dote Lazzari (SPAL) potrebbero facilmente aumentare nella partita della possibile salvezza per gli emiliani.

ATTACCANTI

L’impegno è di quelli ostici ma Orsolini (Bologna), vista l’impennata di rendimento che ha portato in dote gol e assist in questo 2019, è un’opzione da considerare caldamente. Cuadrado potrebbe tornare titolare nel derby di stasera; i tifosi della Juventus ricordano un gol in pieno recupero che siglò contro i granata proprio allo Stadium: che sia la volta buona per rinverdire quei fasti? Alla Sampdoria è rimasto l’obiettivo di regalare il titolo di capocannoniere a Quagliarella che, quindi, sarà a caccia di bonus in quel di Parma.

]]>