FIGC - Tutto il sito - news https://www.figc.it Tue, 15 Oct 2019 07:13:00 +0200 FIGC Feed Generator Ultime news FIGC.IT IT Attività di Base: Modalità di Gioco https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/umbria/news/attività-di-basemodalitadi-gioco2019-10-14/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 22:01:43 +0200 https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/umbria/news/attività-di-basemodalitadi-gioco2019-10-14/ Pubblicate nei comunicati ufficiali delle delegazioni Provinciali e Distrettuali le news informative relative alle categorie Piccoli Amici, Primi calci, Pulcini ed Esordienti CATEGORIA PICCOLI AMICI

L’attività della categoria Pulcini viene regolata con le norme esplicitate nei vari Comunicati Ufficiali della FIGC / SGS e nelle Circolari dell’Attività di Base (sito: FIGC.it - sezione “Giovani” – Comunicati Ufficiali).

Per favorire un corretto ed idoneo svolgimento delle gare si precisano le norme regolamentari di seguito elencate:

I momenti di incontro con le altre società dovranno prevedere formule composte non solo ed esclusivamente da partite, ma anche da giochi o proposte tecniche che mantengano elevata la motivazione, coinvolgano la partecipazione di tutti i bambini e permettano un graduale apprendimento.

A tal fine si invitano i tecnici ed i Responsabili delle Società a prendere visione e seguire i dettami del “PROGRAMMA DI SVILUPPO TERRITORIALE PICCOLI AMICI E PRIMI CALCI” – Allegato n. 4 al C.U. N. 1 della FIGC / SGS

  • Gara 3 contro 3
  • Attività organizzata in stazioni che devono prevedere : 3 tempi da 10’ /

Attività ludico-coordinative / Situazione 1 contro 1 (“duello”) / Calcio di strada o gioco popolare

  • Campo 15/30 x 10/15
  • Porte 4 x 2 anche con paletti
  • Pallone N. 3 in gomma o cuoio
  • Rimessa laterale con le mani o con i piedi
  • Retropassaggio al portiere previsto, il portiere può giocare la palla con le mani
  • Rimessa da fondo campo effettuate dal portiere con i piedi o con le mani
  • Rilanci del portiere - il portiere non può rilanciare la palla oltre la metà campo
  • Saluti all’inizio e al termine della gara, anche accompagnati dai genitori

Nella Delegazione Provinciale di Perugia (in via sperimentale per la regione) l’attività per la categoria Piccoli Amici sarà organizzata con raggruppamenti di 3 o 4 squadre che si incontreranno, ogni 15 giorni, in un unico campo, per svolgere le attività come previsto dal “Programma di Sviluppo Territoriale” già menzionato.

CATEGORIA PRIMI CALCI

L’attività della categoria Pulcini viene regolata con le norme esplicitate nei vari Comunicati Ufficiali della FIGC / SGS e nelle Circolari dell’Attività di Base (sito: FIGC.it - sezione “Giovani” – Comunicati Ufficiali).

Per favorire un corretto ed idoneo svolgimento delle gare si precisano le norme regolamentari di seguito elencate:

I momenti di incontro con le altre società dovranno prevedere formule composte non solo ed esclusivamente da partite ma anche da giochi o proposte tecniche che mantengano elevata la motivazione, coinvolgano la partecipazione di tutti i bambini e permettano un graduale apprendimento.

A tal fine si invitano i tecnici ed i Responsabili delle Società a prendere visione e seguire i dettami del “PROGRAMMA DI SVILUPPO TERRITORIALE PICCOLI AMICI E PRIMI CALCI” – Allegato n. 4 al C.U. N. 1 della FIGC / SGS

  • Gara 5 contro 5
  • Attività organizzata in stazioni che devono prevedere : 3 tempi da 10’ /

Attività ludico-coordinative / Situazione 1 contro 1 (“duello”) / Calcio di strada o gioco popolare

  • Campo 25/40 x 12/20
  • Porte 4 x 2 anche con paletti
  • Pallone N. 3 in gomma o cuoio
  • Rimessa laterale con le mani o con i piedi
  • Retropassaggio al portiere previsto, il portiere può giocare la palla con le mani.
  • Rimessa da fondo campo effettuate dal portiere con i piedi o con le mani
  • Rilanci del portiere - il portiere non può rilanciare la palla oltre la metà campo
  • Saluti all’inizio e al termine della gara

Per tutto quello non previsto, vige regolamento FIGC.

Per tutto quello non previsto, vige regolamento FIGC.

CATEGORIA PULCINI

L’attività della categoria Pulcini viene regolata con le norme esplicitate nei vari Comunicati Ufficiali della FIGC / SGS e nelle Circolari dell’Attività di Base (sito: FIGC.it - sezione “Giovani” – Comunicati Ufficiali).

Per favorire un corretto ed idoneo svolgimento delle gare si precisano le norme regolamentari di seguito elencate:

  • Gara 7 contro 7
  • 3 tempi di 15’ ciascuno
  • Possibilità di richiedere un Time-Out per ogni tecnico per ogni tempo di gara (1’ minuto)
  • Campo 50/65 x 35/45
  • Porte 5,5x1,80 o 4 x 2
  • Area di rigore 13(*)x25 (*) a seconda delle dimensioni del campo
  • Pallone N. 4
  • Punizioni dirette o indirette
  • Barriera 6 m.
  • Rigore a 7 m.
  • Ammonizione prevista solo in casi eccezionali
  • Espulsione prevista in caso di comportamenti particolarmente gravi, ma con sostituzione del calciatore espulso nel tempo di gioco successivo.
  • Sostituzioni: tutti i partecipanti iscritti in lista devono giocare un tempo dei primi due
  • Rimessa laterale con le mani
  • Fuorigioco non previsto
  • Retropassaggio al portiere previsto, ma lo stesso non può giocare la palla con le mani. Il portiere non può essere pressato sul retropassaggio. Il portiere deve giocare palla entro 6 secondi.
  • Rimessa da fondo campo con palla a terra in area di rigore
  • Rilanci del portiere - il portiere non può rilanciare, di norma, la palla oltre la metà campo
  • Saluti all’inizio e al termine della gara
  • Prima della gara è prevista una fase di attivazione (riscaldamento) che le squadre ed i tecnici potranno svolgere INSIEME
  • Successivamente all’attivazione è previsto un gioco tecnico che coinvolgerà tutti i calciatori in confronti 3 contro 3 (vedi Allegato n. 5 al C.U. N. 1 – Progetto tecnico “Grassroots Challenge”).
  • Qualora vi sia un numero congruo di iscritti in lista, si invitano i tecnici a non lasciare fermi i giovani calciatori in panchina, ma coinvolgerli in giochi o mini gare 3 contro 3 come da Progetto tecnico “Grassroots Challenge”
  • Attribuzione Punteggio GARA - Il risultato della gara nasce dalla somma dei risultati dei tre tempi di gioco quindi ogni tempo di gioco non costituisce gara a sé, ma “mini-gara”. Per le diverse combinazioni del risultato finale si prenda ad esempio la tabella esemplificativa riportata di seguito:

COMBINAZIONE RISULTATI

PUNTEGGIO

Pareggio in tutti e tre i tempi di gioco

3 - 3

Due tempi in pareggio ed uno vinto da una delle due squadre

3 - 2

Un tempo in pareggio e due tempi vinti da una delle due squadre

3 - 1

Tre tempi vinti da una delle due squadre

3 - 0

Una vittoria a testa ed un pareggio nei tre tempi

2 - 2

Due vittorie di una squadra ed una vittoria dell’altra

2 - 1

Per tutto quello non previsto, vige regolamento FIGC.

CATEGORIA ESORDIENTI

L’attività della categoria Esordienti viene regolata con le norme esplicitate nei vari Comunicati Ufficiali della FIGC / SGS e nelle Circolari dell’Attività di Base (sito: FIGC.it - sezione “Giovani” – Comunicati Ufficiali).

Per favorire un corretto ed idoneo svolgimento delle gare si precisano le norme regolamentari di seguito elencate:

  • Gara 9 contro 9
  • 3 tempi di 20’ ciascuno
  • Campo 60/75 x 40/50
  • Porte 6x2 o 5,5x1,80
  • Area di rigore 13x30
  • Pallone N. 4
  • Punizioni dirette o indirette
  • Barriera 7 m.
  • Rigore a 9 m.
  • Ammonizione prevista
  • Espulsione prevista, ma con sostituzione del calciatore espulso nel tempo di gioco successivo.
  • Sostituzioni: tutti i partecipanti iscritti in lista devono giocare un tempo dei primi due
  • Rimessa laterale con le mani
  • Fuorigioco previsto in area di rigore (negli ultimi 13 m.)
  • Retropassaggio al portiere previsto, ma non può giocare la palla con le mani
  • Rimessa da fondo campo con palla a terra in area di rigore
  • Zona di “NO PRESSING” – Nel caso di rimessa dal fondo ai giocatori della squadra avversaria non è permesso di superare la linea determinata dal prolungamento dell’area di rigore fino alla linea del fallo laterale
  • Rilanci del portiere – sarebbe auspicabile che, sia con i piedi che con le mani, il portiere non rilanci la palla oltre la metà campo in modo sistematico.
  • Saluti all’inizio e al termine della gara
  • Prima della gara è prevista una rapida sfida di abilità tecnica (SHOOT-OUT in continuità 1c1 portiere) da svolgersi prima dell’inizio del primo tempo e prima del secondo tempo. La somma dei gol realizzati nelle due fasi determinerà il risultato del gioco tecnico e l’assegnazione di un punto per la vittoria e di un punto a testa per il pareggio. Tale punteggio sarà sommato al risultato dei tre tempi di gioco.

(Regolamento specifico degli SHOOT OUT  in continuità Allegato N. 6 del C.U. N. 1 della FIGC / SGS)

  • Attribuzione Punteggio GARA - Il risultato della gara nasce dalla somma dei risultati dei tre tempi di gioco quindi ogni tempo di gioco non costituisce gara a sé, ma “mini-gara”. Per le diverse combinazioni del risultato finale si prenda ad esempio la tabella esemplificativa riportata di seguito:

COMBINAZIONE RISULTATI

PUNTEGGIO

Pareggio in tutti e tre i tempi di gioco

3 - 3

Due tempi in pareggio ed uno vinto da una delle due squadre

3 - 2

Un tempo in pareggio e due tempi vinti da una delle due squadre

3 - 1

Tre tempi vinti da una delle due squadre

3 - 0

Una vittoria a testa ed un pareggio nei tre tempi

2 - 2

Due vittorie di una squadra ed una vittoria dell’altra

2 - 1

  • Alla squadra che risulterà vincente nella sfida degli SHOOT OUT verrà assegnato un punto da aggiungere al punteggio gara, oppure un punto ciascuno in caso di parità.

Per tutto quello non previsto, vige regolamento FIGC.

]]>
Qualificazioni europee: un gol di Scamacca regala all’Italia la vittoria in Armenia https://www.figc.it/it/nazionali/news/qualificazioni-europee-un-gol-di-scamacca-regala-all-italia-la-vittoria-in-armenia/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 20:42:52 +0200 https://www.figc.it/it/nazionali/news/qualificazioni-europee-un-gol-di-scamacca-regala-all-italia-la-vittoria-in-armenia/ A Yerevan gli Azzurrini sfiorano in più occasioni il raddoppio e rischiano la beffa nel finale... Un gol di Gianluca Scamacca regala alla Nazionale Under 21 la seconda vittoria nelle qualificazioni europee e le consente di portarsi al secondo posto in classifica alle spalle dell’Irlanda, che ha tre lunghezze di vantaggio ma anche una partita in più rispetto agli Azzurrini, stasera in maglia verde. Dopo lo 0-0 nel match disputato giovedì scorso a Dublino, a Yerevan l’Italia ritrova la via del gol e spreca almeno sei occasioni per il raddoppio, correndo un brivido nel finale quando il sinistro a giro di Bichakhchyan si stampa sulla traversa. La strada per EURO 2021 è ancora lunga, ma il passo in avanti è significativo.

“Rispetto alla partita con l’Irlanda – l’analisi del tecnico Paolo Nicolato – siamo migliorati creando più occasioni da gol, ma non siamo riusciti a sfruttarle e in questi casi può succedere che con un tiro in porta subisci il pareggio. I ragazzi non hanno una grande brillantezza dal punto di vista fisico, sono stati dieci giorni difficili per via dei viaggi e dell’influenza che ha colpito alcuni di loro”.

LA PARTITA. Privo dello squalificato Kean e dell’infortunato Marchizza e con Tonali aggregato alla Nazionale maggiore, Nicolato effettua cinque cambi rispetto al match con l’Irlanda. In difesa davanti a Carnesecchi la coppia di centrali è formata da Bastoni e Ranieri, con Adjapong e Luca Pellegrini esterni. In regia capitan Locatelli è affiancato da Zanellato e Frattesi, mentre a Sottil, Cutrone e Scamacca è affidato il compito di ritrovare il gol dopo il pareggio a reti bianche in Irlanda.

Il pressing alto dell’Italia ostacola la costruzione della manovra degli armeni e al 3’ Sottil lanciato da Scamacca ha sul destro la prima occasione della partita, ma la sua conclusione termina a lato. All’8 Azzurrini ancora vicinissimi al vantaggio: cross di Locatelli, pallone smanacciato da Aslanyan e sinistro al volo di Zanellato respinto sulla linea di porta da Daniielian. Il gol è nell’aria e arriva al 20’: Zanellato allarga sulla destra per Sottil, cross dell’attaccante della Fiorentina e incornata vincente di Scamacca. Un minuto dopo l’Italia potrebbe raddoppiare, ma Cutrone non sfrutta un errore della difesa armena e il suo tentativo di pallonetto si spegne tra le braccia di Aslanyan. L’attaccante del Wolverhampton ci riprova ancora, ma Aslanyan respinge la sua conclusione. L’Armenia vive di folate improvvise e in un primo tempo dominato dagli Azzurrini si rende prima pericolosa con un pallonetto da metà campo di Rudik Mkrtchyan, alzato sopra la traversa da Carnesecchi e poi con una punizione di poco alta di Bichakchyan. Al 39’ bella discesa di Pellegrini sulla fascia e cross perfetto per Scamacca, che da pochi passi manda fuori.

Nella ripresa si rinnova altre due volte la sfida nella sfida tra Cutrone e il portiere armeno, con quest’ultimo che ha la meglio in entrambe le occasioni. L’Italia fa la partita, rischiando qualcosa in contropiede. Al 74’ il match point capita sui piedi di Luca Pellegrini, ma il difensore del Cagliari sulla torre area di Cutrone calcia alle stelle da ottima posizione. Dopo tante occasioni mancate la beffa potrebbe arrivare nel recupero, ma sulla conclusione a giro di Bichakhchyan la traversa salva Carnesecchi. L’Italia può tirare un sospiro di sollievo e mettere in valigia tre punti molto preziosi.

ARMENIA-ITALIA 0-1 (0-1 pt)

Rete: 20’ Scamacca (I)

Armenia: Aslanyan; A.Mkrtchyan, Khachumyan, Daniielian, E. Grigoryan; Harutyunyan (80’ Movsesyan), R. Mkrtchyan; Melkonyan, Bichakhchyan, Nahapetyan (72, Misakyan); Hovhannisyan. A disp: M. Grigoryan, Nazaryan, Vardanyan, Ghubasaryan, Sadoyan, Khamoyan, Asilyan. All: Antonio Lozano Flores.
Italia: Carnesecchi; Adjapong, Bastoni, Ranieri, Luca Pellegrini (75’ Sala); Locatelli, Zanellato (86’ Carraro), Frattesi (63’ Maggiore); Sottil (86’ Bettella), Cutrone, Scamacca (76’ Pinamonti). A disp: Plizzari, Gabbia, Maistro, Delprato. All: Paolo Nicolato.
Arbitro: Adám Farkas (HUN). Assistenti: Istvan Albert (HUN) e Balázs Szert (HUN). Quarto ufficiale: Csaba Pintér (HUN).
Note: ammoniti Pellegrini (I), Daniielian (A), Khachumyan (A).

 

]]>
Azzurrini sfortunati e imprecisi sotto porta, arriva il secondo ko con il Portogallo https://www.figc.it/it/nazionali/news/azzurrini-sfortunati-e-imprecisi-sotto-porta-arriva-il-secondo-ko-con-il-portogallo/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 19:46:25 +0200 https://www.figc.it/it/nazionali/news/azzurrini-sfortunati-e-imprecisi-sotto-porta-arriva-il-secondo-ko-con-il-portogallo/ La squadra di Bollini spreca sotto porta, i campioni d’Europa in carica ringraziano e vincono 1-0. Tra un mese il debutto in Emilia Romagna... Carattere, occasioni da gol ma troppa imprecisione sotto porta. Sono questi gli elementi che hanno caratterizzato la seconda amichevole della Nazionale Under 19 contro il Portogallo: dopo il 4-1 di venerdì scorso, i lusitani si sono ripetuti superando 1-0 l’Italia grazie al gol segnato al 79’ da Bernardo, lesto a sfruttare una disattenzione della difesa azzurra sugli sviluppi di una punizione calciata dalla trequarti.


I padroni di casa al 90’ hanno fallito con Embalo il rigore del 2-0, ma possono comunque dirsi soddisfatti del risultato visto che per larghi tratti di partita il gioco è stato condotto dagli Azzurrini. La squadra di Bollini ha infatti dimostrato di essersi lasciata alle spalle il pesante ko della settimana precedente, pressando i lusitani fin dall’inizio e andando vicino al gol in più di una circostanza.


“È un risultato che ci penalizza - queste le parole a caldo di Bollini – Nel primo tempo abbiamo creato almeno cinque occasioni da rete e meritavamo di andare in vantaggio. Sono comunque contento della reazione caratteriale dei ragazzi, il blackout di 15 minuti della scorsa settimana non li ha condizionati e oggi hanno tenuto testa per novanta minuti a una delle squadre più forti d’Europa. È la risposta che mi aspettavo e posso dirmi soddisfatto del loro comportamento e del lavoro svolto in queste settimane”.


Dopo le 4 amichevoli disputate negli ultimi due mesi , il prossimo impegno degli Azzurrini sarà in Emilia Romagna, dove dal 13 al 19 novembre disputeranno la prima fase delle qualificazioni europee contro i pari età di Slovacchia, Cipro e Malta.

]]>
In Liechtenstein Mancini va a caccia del 9° successo consecutivo: “Farò turn over, ma non cambierò tutti” https://www.figc.it/it/nazionali/news/mancini-a-caccia-del-9-successo-consecutivo-farà-turn-over-ma-non-cambierò-tutti/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 19:45:27 +0200 https://www.figc.it/it/nazionali/news/mancini-a-caccia-del-9-successo-consecutivo-farà-turn-over-ma-non-cambierò-tutti/ Domani a Vaduz (ore 20.45 – diretta su Rai 1) può raggiungere Pozzo, l’unico ad aver vinto 9 gare di fila... Messa in cassaforte la qualificazione a EURO 2020, domani sera a Vaduz (ore 20.45 – diretta su Rai 1) la Nazionale affronterà i padroni di casa del Liechtenstein con l’obiettivo di conquistare l’ottava vittoria consecutiva nel girone, la nona considerando anche il successo in amichevole con gli Stati Uniti. Roberto Mancini eguaglierebbe così il record di Vittorio Pozzo, unico Ct ad aver vinto 9 gare di fila: “Pozzo è un mito, rispetto a lui mi mancano solo una partita vinta e due Mondiali – ironizza Mancini in conferenza stampa - l'obiettivo è far bene per arrivare primi nel girone ed essere teste di serie all'Europeo". Il Commissario tecnico azzurro ha chiari gli obiettivi per i prossimi mesi: “Mi piacerebbe gratificare quelli che hanno giocato meno, ma che si sono sempre preparati per giocare e che hanno risposto con gioia alle convocazioni. Mi piacerebbe trovare qualche giovane per il dopo Europeo, ma mi piacerebbe anche essere testa di serie all'Europeo: è il primo obiettivo e quindi dobbiamo cercare di far bene nelle prossime gare".

Relegato al 182° posto del ranking FIFA, il Liechtenstein è ultimo nel Gruppo J a quota 2 punti, con 2 gol realizzati e 20 subiti. Lo scorso 26 marzo a Parma l’Italia rifilò un netto 6-0 alla formazione del Granducato centroeuropeo, sempre sconfitta nei 3 precedenti dall’Italia con un parziale di 15 reti a 0. “Si danno cose per scontate – avverte il Ct - ma squadre blasonate in Coppa sono state eliminate da formazioni di C”. Persi per infortunio Chiesa e D’Ambrosio, Mancini preannuncia diversi cambi rispetto alla sfida di sabato con la Grecia: “Chi gioca? Sirigu, Belotti, Zaniolo, Izzo o Di Lorenzo, Romagnoli dipende da come sta, uno tra Grifo ed El Shaarawy, più Biraghi. Ma non vorrei cambiarli tutti perché potrebbe creare dei problemi".

Dopo aver volto lo sguardo alle insidie superate nel recente passato (“Siamo andati sotto con la Bosnia in una partita difficile perché loro fecero una prestazione straordinaria, abbiamo rischiato, ma alla fine abbiamo vinto. Siamo andati sotto anche in Armenia, ma poi abbiamo ribaltato il risultato”), Mancini guarda avanti, alle prossime amichevoli di marzo: “Mi piacerebbe giocare contro squadre del nostro livello, ma attenzione perché tutte le partite vanno giocate. Norvegia-Spagna sembrava un match scontato, ma è finito 1-1. All'Europeo incontreremo sicuramente delle difficoltà, ma credo che per noi sia un vantaggio trovare una squadra che se la gioca a viso aperto. A parte la Francia, che è una nazionale molto giovane e con enormi talenti, non vedo selezioni che hanno Messi. Se miglioriamo come squadra possiamo giocarcela con tutti".

Seduto accanto al Ct in conferenza stampa c’è Leonardo Bonucci, che sabato è diventato il 10° calciatore con più presenze in Azzurro (92), superando Alex Del Piero e portandosi a due sole lunghezze da Giacinto Facchetti: “Il nostro percorso di crescita deve continuare già da questa partita. Se ho chiesto al mister di giocare anche domani per arrivare il prima possibile a 100 presenze? No, ma sono sempre a disposizione. L’avete visto in questi anni: con la Juventus, il Milan e la Nazionale ho sempre cercato di essere pronto per qualunque partita”.

Felice per la ‘linea verde’ adottata da Mancini (“Siamo contenti che questa squadra si possa un po’ ringiovanire, nei prossimi anni serviranno giocatori pronti a sostituire noi che man mano lasceremo la Nazionale. Ma già adesso siamo messi abbastanza bene”), il capitano azzurro sottolinea la compattezza del gruppo: “Ogni volta che ci ritroviamo, è come se stessimo insieme ogni giorno. Noi diamo tutto in campo e Mancini ci fa staccare due ore con la testa quando si può". Bonucci è convinto che le ‘big’ non siano poi così distanti “Quando si va in campo a giocare ci si sente alla pari, lo abbiamo dimostrato contro il Portogallo in casa nostra. Credo sia un gap che si ridurrà: saremo pronti per fare un grande Europeo".

Il programma della Nazionale

Lunedì 14 ottobre
Ore 10.30 - Partenza volo charter AZ Roma/San Gallo (Svizzera)
Ore 18 - Conferenza Stampa
Ore 18.30 - Allenamento MD-1 presso “Rheinpark Stadion” - Vaduz

Martedì 15 ottobre
Ore 20.45 – Liechtenstein-Italia “Rheinpark Stadion” – Vaduz. Al termine della gara incontro con i Media e rientro in hotel

Mercoledì 16 ottobre
Ore 10 - Partenza volo charter AZ San Gallo/Malpensa (11.10) - Roma (13.00)

]]>
Incontro Informativo "Il Ruolo Genitoriale e la Genitorialità Pro sociale nei contesti sportivi" https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/friuli-venezia-giulia/news/incontro-informativo-il-ruolo-genitoriale-e-la-genitorialità-pro-sociale-nei-contesti-sportivi/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 19:26:17 +0200 https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/friuli-venezia-giulia/news/incontro-informativo-il-ruolo-genitoriale-e-la-genitorialità-pro-sociale-nei-contesti-sportivi/ La Società A.S.D. PORDENONE CALCIO in ottemperanza al C.U. n. 1 del Settore Giovanile eScolastico pe… La Società A.S.D. PORDENONE CALCIO in ottemperanza al C.U. n. 1 del Settore Giovanile e
Scolastico per la s.s. 2019-2020, organizza il seguente incontro informativo rivolto ad allenatori, tecnici, dirigenti, genitori e atleti:
Titolo: “IL RUOLO GENITORIALE E LA GENITORIALITA' PRO SOCIALE NEI CONTESTI SPORTIVI”.

Data e ora: 18 ottobre 2019, ore 17.45
Relatori: dott. Ennio Martin, psicologo, dott. Virginio Beacco, pedagogista
Luogo: Centro Sportivo Bruno de Marchi, via Villanova di Sotto 9/A, Pordenone

]]>
Incontro Informativo "La comunicazione tra i mister e con gli atleti " https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/friuli-venezia-giulia/news/incontro-informativo-la-comunicazione-tra-i-mister-e-con-gli-atleti/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 19:16:50 +0200 https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/friuli-venezia-giulia/news/incontro-informativo-la-comunicazione-tra-i-mister-e-con-gli-atleti/ La Società A.S.D. POLISPORTIVA CODROIPO in ottemperanza al C.U. n. 1 del Settore Giovanile e Scolast… La Società A.S.D. POLISPORTIVA CODROIPO in ottemperanza al C.U. n. 1 del Settore Giovanile e Scolastico per la s.s. 2019-2020, organizza il seguente incontro informativo rivolto ad allenatori, tecnici, dirigenti, genitori e atleti:
Titolo: “LA COMUNICAZIONE TRA I MISTER E CON GLI ATLETI”
Data e ora: 24 ottobre 2019, ore 20.00
Relatori: dott.ssa Giada Franco, psicologa dello sport CFT Casarsa della Delizia (Pn)
Luogo: Pol. Comunale, via Circonvallazione Sud, Codroipo (Ud)

]]>
Riparte anche in Sicilia il progetto dei Centri Federali Territoriali https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/sicilia/news/riparte-anche-in-sicilia-il-progetto-dei-centri-federali-territoriali/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 18:27:16 +0200 https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/sicilia/news/riparte-anche-in-sicilia-il-progetto-dei-centri-federali-territoriali/ Primo giorno di allenamento della stagione 2019-20 dei Centri Federali Territoriali siciliani. Per q… Primo giorno di allenamento della stagione 2019-20 dei Centri Federali Territoriali siciliani. Per quello di Palermo si tratta del quarto anno di attività, il terzo per quello di Gela e il secondo per Capo d’Orlando. Veri e propri poli di eccellenza per la formazione tecnico-sportiva dei giovani calciatori e calciatrici di età compresa tra i 12 e i 14 anni, il progetto sviluppato dal Settore Giovanile Scolastico della Federazione, oltre agli aspetti tecnici cura anche quelli di natura medico-psicologica ed educativa. Questo pomeriggio al CFT di Palermo è intervenuto Maurizio Marchesini, responsabile tecnico nazionale dei CFT, che ha seguito le due sedute di allenamento presso il campo Sport Village del capoluogo siciliano. Nei rispettivi Centri Federali c’erano a fare gli onori di casa, all’apertura ufficiale della stagione, Franco Nucatola (CFT Palermo), Rosario Savasta (CFT Gela) e Ignazio Princiotta Spanò (CFT Capo d’Orlando), oltre ai responsabili tecnici Massimo Osman (CFT Palermo), Angelo D’Auria (CFT Gela) e Francesco Palmeri (CFT Capo d’Orlando).

]]>
Campionati giovanili - Derby spettacolo al Tombolato, in C è "Real" Vicenza https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/veneto/news/campionati-giovanili-sesta-giornata-i-risultati/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 16:13:06 +0200 https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/veneto/news/campionati-giovanili-sesta-giornata-i-risultati/ Grandi emozioni nel derby Under 17 che regala un punto di prestigio al Cittadella e rallenta la marcia dell’Hellas. In Serie C Vicenza ancora a punteggio pieno con gli Under 17 e vittorioso all’esordio in Under 16. Grande spettacolo nel derby Under 17 che regala un punto di prestigio al Cittadella e rallenta la marcia dell’Hellas. In Serie C Vicenza ancora a punteggio pieno con gli Under 17 e vittoriosa all’esordio in Under 16.

UNDER 17 SERIE A E B

L’anticipo della sesta giornata, giocato sabato pomeriggio, ha regalato una delle partite più spettacolari del torneo. Ad uscirne con il sorriso più splendente è sicuramente il Cittadella, capace di fermare sul pari l’ex capolista Hellas Verona, imponendo il 3-3 al Tombolato. La girandola dei gol vede per i granata andare a segno Santi e Giacomazzo con una doppietta. Su sponda veronese doppietta anche per Florio, che si aggiunge al centro del solito Jurgens. Secondo pareggio consecutivo per l’Hellas che resta al secondo posto in classifica a meno 4 dall’Atalanta. Per il Citta, invece, è il secondo punto in campionato, che corona una grande giornata per le squadre venete. Il Chievo, infatti, si stacca dal fondo della classifica, superando il Pordenone grazie a un gol di Arduini a inizio ripresa. A bussare alle zone alte, invece, è il Venezia del “cobra” Soncin che a Bologna trova il terzo successo consecutivo, grazie al gol vittoria firmato da Polesel al 21’ della ripresa.

Per risultati e classifiche clicca qui.

UNDER 16 SERIE A E B

L’impresa del giorno la firma senza ombra di dubbio il Venezia di Andrea Turato, capace di espugnare per 2-0 il campo dell’Inter. Protagonista indiscusso della giornata Sanè, autore di una doppietta. Per il Venezia, quelli raccolti a Milano, sono i primi tre punti della stagione, che coronano una grande domenica per le formazioni venete. Travolgente il Cittadella, capace di infliggere un clamoroso 7-1 alla Cremonese: al Tombolato i tifosi applaudono le doppiette di Stangherlin e Schivazappa, oltre alle doppiette di Momentè, Badon e Franco Martin. Torna al successo e agguanta il quarto posto anche il Verona, dopo un pirotecnico 4-3 contro il Brescia. A segno Barozzi, Cazzadori, Floridia e Furini. L’unica nota nera della giornata arriva dalla sconfitta del Chievo, ancora ultimo a zero punti. I gialloblù tornano da Cagliari con un 3-1 (gol veronese di Cavaliere) sul groppone.

Per risultati e classifiche clicca qui.

UNDER 15 SERIE A E B

La copertina del girone B del campionato Under 15 se la prende l’Hellas Verona, capace di interrompere una striscia di quattro sconfitte consecutive. I gialloblù si rialzano battendo con autorità il Brescia, grazie ai gol di Sangiorgio, Valenti e Dalla Riva. Il Verona scavalca così in classifica il Venezia, che a Milano non bissa il miracolo degli Under 16, perdendo 2-0 contro l’Inter. Lagunari raggiunti in classifica a quota 5 anche dal Cittadella, che pareggia in casa per 1-1 contro la Cremonese: in rete Yabre. Cremonese che, con questo punto, raggiunge e trascina il Chievo in fondo alla classifica. Gli scaligeri, infatti, perdono 3-1 (in gol Haj) a Cagliari.

Per risultati e classifiche clicca qui.

UNDER 17 SERIE C

Prosegue la marcia imperiosa del Vicenza, che resta in testa alla classifica a punteggio pieno dopo cinque giornate. I biancorossi dominano il derby contro l’Arzignano, che finisce con un rotondo 8-1, firmato dalle reti di Favero, Ongaro, Giacobbo, Manfredonia, Cannarella, Sheta e dalla doppietta di Spiller. Alle spalle del Vicenza, ma distaccato di 5 punti, c’è il Padova, che si fa battere (1-0) e raggiungere al secondo posto in classifica dal Modena. Giornata amara anche per la Virtus Verona che perde 2-1 (gol di Sacco) in casa contro il Sudtirol e resta penultimo in classifica.

Per risultati e classifiche clicca qui

UNDER 16 SERIE C

La prima giornata del girone A del campionato Under 16 sorride per le squadre venete soltanto al Vicenza, che sconfigge 3-0 il Sudtirol in trasferta e guadagna i primi tre punti della stagione. Sconfitte casalinghe, invece, per l’Arzignano, piegato 1-0 dalla Pergolettese, e per il Padova che cede 2-0 all’Appiani contro la Giana Erminio.

Per risultati e classifiche clicca qui

UNDER 15 SERIE C

La quinta giornata sorride al Padova, che continua la sua risalita in classifica e balza al secondo posto, a solo un punto dalla capolista FeralpiSalò. I biancoscudati espugnano per 4-1 il campo del Modena, grazie alle reti di Ghirardello e Pedron e alla doppietta di Beccaro. Si rialza anche la Virtus Verona, che continua il suo splendido campionato battendo 3-0 il Sudtirol. Partita sbloccata da Brunelli in avvio, prima di un’autorete altoatesina e del gol di Bersan. Un gradino più sotto in classifica si insinua il Vicenza che vince il derby contro l’Arzignano (sempre ultimo) per 6-1: tripletta di Mores, doppietta di Chajari e gol di Parlato. Per l’Arzignano rete della bandiera firmata da De Santi.  

Per risultati e classifiche clicca qui

 

]]>
Pesce cala il poker, il Napoli U16 vola. Bene il Benevento https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/campania/news/pesce-cala-il-poker-il-napoli-u16-vola-bene-il-benevento/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 15:51:37 +0200 https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/campania/news/pesce-cala-il-poker-il-napoli-u16-vola-bene-il-benevento/ Giornata favorevole ai sanniti, che mettono insieme due vittorie e un pareggio. La Salernitana, impegnata in tre derby, vince quello del Menti ma perde entrambi quelli contro i partenopei. Turno poco felice per la Juve Stabia, che muove la classifica solo con gli Under 15. Nei tornei di C sorridono Paganese e Casertana UNDER 17 SERIE A-B
Pesante battuta d’arresto per il Napoli di Carnevale, che al “Kennedy” cede il passo al Pescara, facendosi rimontare un vantaggio di due reti, e perde il primato in classifica a vantaggio della Roma. la partita sembrava essersi incanalata sui binari migliori per gli azzurrini, grazie alla doppietta di D’Agostino (7’ e 32’) che valeva il 2-0. Prima dell’intervallo, però, Salvatore e Stampella hanno trovato le reti del pareggio pescarese. Nella ripresa ancora Stampella, lasciato troppo solo, firma il sorpasso abruzzese. E nel finale lo stesso Stampella si fa parare da Baietti il rigore del possibile 2-4.
Colpo grosso della Salernitana, che espugna il “Menti” di Castellammare trovando nel derby la sua seconda vittoria consecutiva. A decidere il match, al 21’ del primo tempo, un guizzo di Palmieri, che si infila centralmente tra le maglie un po’ larghe della difesa gialloblù e fa secco Spagnulo. Nella ripresa la Juve Stabia prova a reagire, ma non va oltre una traversa colpita da Di Pasquale su punizione. «C’è rammarico - spiega a fine gara il tecnico gialloblù Lucenti - Abbiamo commesso un errore e lo abbiamo pagato caro. Loro sono stati più cattivi, ora abbiamo un turno di riposo e lavoreremo sugli errori». Concorda il capitano Francesco Di Pasquale: «Dobbiamo essere più cattivi sotto porta. Peccato, anche perché sono di Salerno e ci tenevo a fare bene».
Torna a sorridere, dopo il ko di Perugia, il Benevento Under 17 di mister Formisano. I sanniti hanno infatti travolto il Cosenza con un severo 4-1. La gara si sblocca al 6’ grazie a Gennarelli, che da distanza ravvicinata fa secco Patitucci. Lo stesso Gennarelli trova il raddoppio al 14’, stavolta con un destro dalla distanza che tocca il palo e poi s’infila in rete. I giallorossi insistono, sfiorando il 3-0 con Olimpio, che al 35’ colpisce il palo, e trovandolo nel recupero del primo tempo con un rigore (per fallo di mano) trasformato da Citarella. Nella ripresa il Benevento cala il poker al 21’ con Giampaolo, servito da Todisco. Solo oltre il 90’, su penalty trasformato da Di Piedi, è arrivato il gol della bandiera dei calabresi.

Questi i risultati della sesta giornata del girone C:
Benevento-Cosenza 4-1
Frosinone-Perugia 3-0
Juve Stabia-Salernitana 0-1
Lecce-Trapani 2-2
Napoli-Delfino Pescara 2-3
Roma-Ascoli 2-0
Riposa: Crotone

La classifica:
Roma 15
Napoli 13
Perugia 12
Pescara 10
Frosinone 9
Ascoli 9
Benevento 9
Salernitana 7
Cosenza 7
Trapani 4
Crotone 4
Juve Stabia 3
Lecce 2

UNDER 16 SERIE A-B
Poker nel derby e vetta solitaria della classifica. Rasenta la perfezione la sesta di campionato per il Napoli di Bevilacqua, che s’impone con disinvoltura sul campo della Salernitana e, sfruttando il turno di riposo della capolista, resta da solo a guidare la graduatoria. Mattatore della giornata è l’attaccante classe 2004 Pesce, autore di tutte e quattro le reti degli azzurrini. Pesce inizia il suo show al 36’ su rigore procurato da Frulio. Due minuti più tardi il bis su assist di Di Dona. Nella ripresa Pesce impiega tre minuti per battere ancora Abate, poi al 68’ arriva anche il clamoroso poker. Solo nel finale Bammacaro riesce a rendere meno amara la giornata dei granata.
L’altro derby di giornata ha sorriso al Benevento di Scarlato, che si è imposto di misura sulla Juve Stabia grazie a un calcio di rigore concesso, dopo appena sette minuti, per fallo di mano di Ventrone, e trasformato da Malva. Il Benevento di lì ha costruito un ottimo primo tempo, in cui ha sfiorato più volte il raddoppio (anche una traversa scheggiata da Valentino). Nella ripresa la reazione delle vespette, che ci hanno provato con i subentrati Carannante e Russo ma senza fortuna. A fine gara il tecnico della Juve Stabia, Michele Sacco, non cerca scuse: «Prendiamoci le nostre colpe - ha detto - abbiamo giocato una prima mezz’ora pessima, anche se poi nella ripresa abbiamo reagito bene. Loro sono un’ottima squadra, ora pensiamo a ripartire subito».

Questi i risultati della sesta giornata del girone C:
Ascoli-Crotone 2-1
Benevento-Juve Stabia 1-0
Delfino Pescara-Cosenza 1-1
Perugia-Lecce 2-1
Salernitana-Napoli 1-4
Trapani-Frosinone 2-1
Riposa: Roma

La classifica:
Napoli 13
Roma 10
Trapani 10
Perugia 10
Benevento 10
Delfino Pescara 8
Cosenza 8
Juve Stabia 8
Lecce 8
Ascoli 7
Crotone 2
Frosinone 2
Salernitana 2

UNDER 15 SERIE A-B
Il Napoli di Gennaro Sorano continua la sua marcia sicura in vetta alla classifica del girone C. Nel sesto turno del campionato gli azzurrini si sono imposti in trasferta nel derby contro la Salernitana di Cerrato. Partenopei in vantaggio al 27’ con Lorenzo Russo, che sfrutta un errore della retroguardia granata e fredda Di Stanio. Nella ripresa entra in campo Solmonte che dopo pochi minuti premia l’intuizione di Sorano con la girata al volo che vale il raddoppio. Nel finale viene espulso Lorenzo Russo e il Napoli chiude in dieci, ma il risultato non cambia.
Finisce con un pirotecnico 2-2 l’altro derby del sesto turno, quello tra Benevento e Juve Stabia. Sono stati gli ospiti a sbloccare la gara al 16’ con un bel contropiede finalizzato da Saviano su assist di Di Serio. Un fallo in area di Serra su Mazzucchiello, alla mezz’ora, ha però permesso al Benevento di tornare in parità con la trasformazione di Di Porto. In avvio di ripresa il sorpasso dei ragazzi di Fusaro, con una grande azione sulla fascia di Vitale, che imbecca Francescotti, abile a battere Belardo per il 2-1. Dieci minuti più tardi, però, lo stesso Vitale perde un brutto pallone e Del Mondo ne approfitta per siglare il 2-2 con un gran tiro all’incrocio dei pali. Finale di gara vibrante, ma il punteggio resta in parità. A fine gara un soddisfatto Vincenzo Franzese commenta così la gara della sua Juve Stabia: «Abbiamo fatto una buona partita contro un ottimo avversario - spiega - Siamo una squadra che non molla mai e lo abbiamo dimostrato anche stavolta».

Questi i risultati della sesta giornata del girone C:
Ascoli-Crotone 2-2
Benevento-Juve Stabia 2-2
Delfino Pescara-Cosenza 4-0
Perugia-Lecce 1-2
Salernitana-Napoli 0-2
Trapani-Frosinone 0-3
Riposa: Roma

La classifica:
Napoli 16
Delfino Pescara 15
Frosinone 12
Juve Stabia 11
Lecce 10
Benevento 9
Roma 8
Perugia 7
Ascoli 4
Salernitana 4
Cosenza 3
Trapani 1
Crotone 1

UNDER 17 SERIE C
Gioie e dolori per le squadre campane nel torneo Under 17 di serie C. Grande vittoria della Casertana, che sul campo del Rieti s’impone con un secco 4-2. Eppure la partita si era messa male per i rossoblù, puniti dopo pochi minuti dal gol di Andreoni. Immediata, però, la reazione dei falchetti, che hanno ritrovato la parità con Cirillo, per poi mettere la freccia poco prima dell’intervallo grazie al gol di Riso. Il secondo tempo porta l’allungo della Casertana con Del Vecchio, ma il Rieti non molla e prova a rientrare in scia con Nobili (2-3). Nel finale, però, ci pensa De Rosa a fissare il definitivo 2-4.
Vince e risale in classifica con prepotenza anche la Paganese, che si impone con un secco 3-0 sul campo della Sambenedettese. Azzurrostellati in vantaggio nel primo tempo grazie a un gol di Del Gesso. Nella ripresa si scatena Granato, che prima trasforma il rigore del raddoppio e poi va ancora a segno per il definitivo 0-3. La paganese si porta così al quarto posto, affiancata proprio alla Casertana e alla Viterbese.
Brutto passo falso, invece, per la Cavese di Rocco Santoro, che crolla sul campo del Teramo. Finisce 5-1 in favore degli abruzzesi, in una gara quasi mai in discussione. I padroni di casa hanno messo in discesa il match grazie all’uno-due firmato da Forlan e Lombardi tra il 16’ ed il 20’. La Cavese ha provato a riaprire il match con la rete di Santaniello al 24’, che si è però rivelata l’unica fiammata metelliana dell’incontro. Prima dell’intervallo è stato infatti Scipioni a siglare il nuovo allungo (3-1 al 35’), prima che nella ripresa ancora Lombardi andasse a segno altre due volte (68’ e 75’) per la sua personale tripletta ed il 5-1 finale.
Sconfitta anche per l’Avellino di mister Montanile, che si arrende 0-2 in casa alla Fermana e resta così fanalino di coda della classifica con appena un punto all’attivo. Marchigiani in vantaggio con Del Marro dopo appena due minuti. I biancoverdi provano una reazione, ma nella ripresa arriva il raddoppio di Grassi (65’) che chiude il match.

Questi i risultati della quinta giornata del girone D:
Avellino-Fermana 0-2
Pianese-Gubbio 2-6
Rieti-Casertana 2-4
Sambenedettese-Paganese 0-3
Teramo-Cavese 5-1
Ternana-Viterbese 1-0

La classifica:
Ternana 15
Gubbio 10
Teramo 9
Viterbese 8
Paganese 8
Casertana 8
Cavese 7
Fermana 6
Pianese 4
Rieti 2
Sambenedettese 2
Avellino 1

UNDER 16 SERIE C:
Esordio in grande stile per la formazione Under 16 della Cavese, impegnata nel girone B del campionato sperimentale di categoria. I metelliani si sono infatti imposti, sul campo di Pregiato, contro i pari-età della Pistoiese, travolti con un perentorio 5-2. Per i biancoblù di casa in evidenza Falco, che ha messo a segno una doppietta. Le altre reti della Cavese portano la firma di Sessa, Cuomo e Cavaliere.

Questi i risultati della prima giornata del girone B:
Almajuventus Fano-Cesena 4-4
Cavese-Pistoiese 5-2
Fermana-San Marino Academy 4-0
Robur Siena-Imolese 0-1
Ternana-Rimini 1-0
Vis Pesaro-Ravenna 1-3

La classifica:
Fermana 3
Cavese 3
Ravenna 3
Imolese 3
Ternana 3
Almajuventus Fano 1
Cesena 1
Rimini 0
Robur Siena 0
Vis Pesaro 0
Pistoiese 0
San Marino Academy 0


UNDER 15 SERIE C:
Tre vittorie e una sconfitta per le squadre campane impegnate nel campionato Under 15 di serie C. Travolgente la Paganese, che rifila un secco 5-1 in campo avverso alla Sambenedettese e si conferma al secondo posto alle spalle della Ternana. Azzurrostellati in vantaggi con Accetta ma raggiunti sull’1-1 dai marchigiani prima dell’intervallo. Nella ripresa si scatena Perlingieri,che con una doppietta nel giro di un paio di minuti regala alla Paganese il doppio vantaggio. Le reti di Campanile e Prisco chiudono la cinquina.
L’Under 15 della Cavese “vendica” la rappresentativa Under 17 (sconfitta 5-1 in Abruzzo) rifilando al Teramo un clamoroso 5-0 esterno. La partita prende una piega precisa poco prima della mezz’ora, quando, nel giro di tre minuti, prima Fraticello (25’) e poi capitan Senatore (28’) regalano il doppio vantaggio alla Cavese. Il Teramo non riesce a reagire e così nella ripresa i metelliani affondano ancora i colpi con Lombardi (5’) e la doppietta di Sabba (16’ e 22’).
Nella quinta giornata splende anche la stella della Casertana, che approfitta dell’incrocio (sia pur in campo avverso) con il fanalino di coda Rieti e dalla trasferta laziale porta via tre punti preziosi al termine di una prestazione convincente. Falchetti in vantaggio già nel primo tempo con Marino. Prima dell’intervallo arriva anche il raddoppio di Guida, mentre nella ripresa è Nocchiero a siglare il definitivo 0-3.
Cade invece l’Avellino di Gigi Molino, che contro la Fermana subisce la prima sconfitta casalinga della stagione. Partita nata male, quella di Venticano, con gli ospiti che in pratica chiudono il match in appena un quarto d’ora grazie alle reti di Pelliccetti (3’), Giampaolo (5’) e ancora Pelliccetti (15’). Serve a poco, a quel punto, il gol di Piacente nella ripresa (57’), per il definitivo 1-3.

Questi i risultati della quinta giornata del girone D:
Avellino-Fermana 1-3
Pianese-Gubbio 1-3
Rieti-Casertana 0-3
Sambenedettese-Paganese 1-5
Teramo-Cavese 0-5
Ternana-Viterbese 2-1

La classifica:
Ternana 15
Paganese 11
Cavese 9
Fermana 8
Casertana 7
Sambenedettese 7
Teramo 6
Viterbese 5
Avellino 5
Gubbio 4
Pianese 4
Rieti 1

]]>
Qualificazioni europee: l’Italia parte bene, 2-0 al Montenegro con i gol di Severini e Arcangeli https://www.figc.it/it/nazionali/news/under-17-femminile-qualificazioni-europee-italia-parte-bene-2-0-al-montenegro-con-i-gol-di-severini-e-arcangeli/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 15:50:50 +0200 https://www.figc.it/it/nazionali/news/under-17-femminile-qualificazioni-europee-italia-parte-bene-2-0-al-montenegro-con-i-gol-di-severini-e-arcangeli/ A Edimburgo le Azzurrine ottengono i primi tre punti, giovedì battendo l’Irlanda del Nord possono ipotecare il pass per la Fase élite. Grilli... Al ‘National Performance Center’ di Edimburgo, nel match d’esordio della prima fase delle qualificazioni europee, la Nazionale Under 17 Femminile batte 2-0 il Montenegro e conquista i primi tre punti nel torneo. Un successo meritato quello delle Azzurrine, che dopo essersi portate in vantaggio al 14’ del primo tempo grazie ad un bel gol da fuori area dell’attaccante della Roma Emma Severini, hanno raddoppiato al 56’ grazie all’attaccante della Juventus Nicole Arcangeli.

“Avremmo potuto segnare molti più gol – il commento del tecnico Nazzarena Grilli – è stata una partita a senso unico contro una squadra che ha pensato solo a ‘rompere’ il nostro gioco. Abbiamo creato tantissime occasioni, ma siamo un po’ mancate in fase di finalizzazione. Le ragazze comunque sono state molto brave, hanno dato tutto: era importante partire con una vittoria e ci siamo riusciti”.

L’Italia tornerà in campo giovedì 17 ottobre (ore 13 italiane) contro l’Irlanda del Nord, opposta questa sera alle padrone di casa della Scozia nell’altra gara del Gruppo 10. Una vittoria spalancherebbe alle Azzurrine le porte della Fase élite, a cui accedono le prime due di ciascun girone e le quattro migliori terze classificate degli 11 raggruppamenti.


*Calendario, risultati e classifica del Gruppo 10


Prima giornata (14 ottobre)
ITALIA-Montenegro 2-0
Scozia-Irlanda del Nord (ore 18.30 italiane, National Performance Center – Edimburgo)

Classifica: ITALIA 3 punti, Scozia, Irlanda del Nord e Montenegro 0

Seconda giornata (17 ottobre)
ITALIA-Irlanda del Nord (ore 13 italiane, National Performance Center – Edimburgo)
Scozia-Montenegro (ore 18.30 italiane, National Performance Center – Edimburgo)

Terza giornata (20 ottobre)
Scozia-ITALIA (ore 13.30 italiane, Ainslie Park Stadium – Edimburgo)
Montenegro-Irlanda del Nord (ore 13.30 italiane - National Performance Center – Edimburgo)

*si qualificano per la Fase élite le prime due di ciascun girone e le quattro migliori terze classificate degli 11 raggruppamenti

 

]]>
Inizia la preparazione per la prima fase di qualificazione: il 24 esordio contro il Lussemburgo https://www.figc.it/it/nazionali/news/nazionale-under-17-inizia-la-preparazione-per-la-prima-fase-di-qualificazione-il-24-esordio-contro-il-lussemburgo/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 15:43:42 +0200 https://www.figc.it/it/nazionali/news/nazionale-under-17-inizia-la-preparazione-per-la-prima-fase-di-qualificazione-il-24-esordio-contro-il-lussemburgo/ Da domani 25 Azzurrini al lavoro a Tirrenia. Domenica 20, al termine dell’amichevole con l’Under 17 dell’Empoli, Zoratto diramerà la lista... Da domani, martedì 15 ottobre, 25 calciatori inizieranno la preparazione in vista della prima fase di qualificazione europea che si svolgerà dal 24 al 30 in Lussemburgo e dove la Nazionale Under 17 affronterà i padroni di casa, l’Irlanda del Nord e la Turchia.

Riparte così il cammino europeo degli Azzurrini, che lo scorso maggio a Dublino andarono ad un passo dal successo nel torneo continentale: l’Italia di Carmine Nunziata, dopo una splendida cavalcata, si piazzò infatti seconda, battuta 4-2 in finale dall’Olanda per il secondo anno consecutivo.

Per il raduno di preparazione, che si svolgerà presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia, Daniele Zoratto ha convocato 26 calciatori classe 2003: domenica 20 ottobre, al termine della gara amichevole con l’Under 17 dell’Empoli, il tecnico diramerà la lista dei 20 convocati per la prima fase. L’Italia farà il suo esordio nel torneo contro il Lussemburgo giovedì 24 ottobre (ore 19) allo ‘Stade Municipal’ di Rumelange, che domenica 27 (ore 19) ospiterà anche la seconda sfida con i pari età dell’Irlanda del Nord. Il terzo e ultimo match del Gruppo 2 si giocherà invece mercoledì 30 ottobre (ore 19) allo stadio ‘John Grun’ di Mondorf-les-Bains. Accedono alla Fase élite le prime due classificate di ogni girone e le quattro migliori terze.

L’elenco dei convocati

Portieri: Tommaso Luci (Fiorentina), Andrea Magri (Inter), Gioele Zacchi (Sassuolo);

Difensori: Lorenzo Bernasconi (Cremonese), Ramen Cepele (Inter), Andrea Ceresoli (Atalanta), Alessandro Citi (Milan), Filippo Fiumanò (Juventus), Federico Moraschi (Atalanta), Gabriele Mulazzi (Juventus), Giorgio Scalvini (Atalanta), Mattia Zanotti (Inter);

Centrocampisti: Tommaso Baldanzi (Empoli), Federico Casolari (Sassuolo), Duccio Degli Innocenti (Empoli), Jacopo Fazzini (Empoli), Fabio Miretti (Juventus), Alessandro Logrieco (Roma), Andrea Olivieri (Atalanta), Alessio Rossi (Empoli), Federico Zuccon (Atalanta);

Attaccanti: Andrea Bonetti (Juventus), Tommaso De Nipoti (Atalanta), Luca Magazzù (Inter), Henoc Stephane N’Gbesso (Milan), Alessio Rosa (Atalanta).

Staff –Capo delegazione: Filippo Corti; Allenatore: Daniele Zoratto; Assistente allenatore: Massimiliano Favo; Responsabile Area Scouting: Mauro Sandreani; Segretatio: Luca Gatto; Preparatore dei portieri: Davide Quironi; Preparatore atletico: Mattia Modonutti; Medici: Andrea Redler e Alessio Rossato; Fisioterapista: Enrico Matera; Tutor: Monica Tamburri e Michele Magni.

 

 

]]>
Primo raduno stagionale: il tecnico Leandri convoca 23 Azzurrine https://www.figc.it/it/nazionali/news/nazionale-u16-femminile-primo-raduno-stagionale-il-tecnico-leandri-convoca-23-azzurrine/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 15:00:40 +0200 https://www.figc.it/it/nazionali/news/nazionale-u16-femminile-primo-raduno-stagionale-il-tecnico-leandri-convoca-23-azzurrine/ La squadra si allenerà presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia dal 27 al 31 ottobre... Primo raduno stagionale per la Nazionale Femminile Under 16 che si radunerà a Tirrenia per uno stage di cinque giorni, dal 27 al 31 ottobre. Per l’occasione il tecnico azzurro Jacopo Leandri ha convocato 23 calciatrici classe 2004, fatta eccezione per tre ragazze – il portiere Bartalini, il difensore Zannini e il centrocampista Bernardi – del 2005.

La squadra si radunerà domenica 27 presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia e il giorno seguente inizierà gli allenamenti.

Elenco delle convocate

Portieri: Viola Bartalini (Fiorentina Women’s), Verena Beka (Milan), Clara Holzer (Vipiteno Sterzing);

Difensori: Maria Bertone (Empoli Ladies), Laura Maria Congiunti (Inter), Martina Costantino (Juventus), Mattea Gallo (Napoli Femminile), Giulia Semplici (Milan), Lucrezia Romana Silvi (AS Roma), Autora Stibel (AS Roma), Carola Zannini (AS Roma);

Centrocampisti: Veronica Bernardi (Castelvecchio Cesena), Elisa Dal Brun (Milan), Anastasia Ferrara (AS Roma), Matilde Fogo (Juventus), Giordana Indomenico (Inter), Maddalena Nava (Juventus), Chiara Premoli (Milan);

Attaccanti: Anita Maria Cochis (Inter), Giulia Grossi (AS Roma), Gaia Lonati (Inter), Maria Grazia Petrara (AS Roma), Elisa Pfattner (SSV Brixen OBI).

Staff – Allenatore: Jacopo Leandri; Vice allenatore: Viviana Schiavi; Segretario: Daniela Censini; Preparatore atletico: Franco Olivieri; Preparatore dei portieri: Mattia Volpi; Medici: Sebastiano Porcino, Marco Scrivano; Fisioterapista: Alessandro Lastoria.

]]>
Campionati Giovanili: Spal e Bologna si dividono i derby https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/emilia-romagna/news/campionati-giovanili-spal-e-bologna-si-dividono-i-derby/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 14:35:48 +0200 https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/emilia-romagna/news/campionati-giovanili-spal-e-bologna-si-dividono-i-derby/ Doppio successo dell’Imolese nei derby di C, Cesena ancora imbattuto in U15 Under 17 A e B

Nel Gruppo A il Sassuolo cade in casa della Sampdoria mentre esce sconfitto ma a testa altissima il Parma dalla sfida interna contro la Juventus finita 3-4; nel Gruppo B cadono anche il Bologna (0-1 con il Venezia) e la Spal (2-0 a Cagliari) per completare un weekend nero.

SAMPDORIA-SASSUOLO 2-0

RETI: 48’ pt e 41’ st Montevago (S).

SAMPDORIA: Vaccarezza, Alesso, Mazza, Campaner, Paoletti, Chiarlone, Malagrida, Chiodi, Montevago, Canovi, Bertozzi. Allenatore: Matteo Pastorino.

SASSUOLO: Zacchi, Bruno, Pieragnolo, Caslari, Cavallini, Iodice, Capogna, Tourè, Palma, Arcopinto, Biondelli. Allenatore: Simone Barone.

Arbitro: Sig. Dorillo di Torino.

Ammoniti: Chiodi (S), Bertozzi (S), Casolari (Sass.).Chiarlone (S)

 

PARMA-JUVENTUS 3-4

Reti: 10′ Miretti, 16′ Traore, 46′ Lopes Silva, 52′ De Rinaldis, 60′ Omic, 84′ Omic, 89′ Chibozo

PARMA: Frattini, Di Bella, Vaglica, Ferrari, Farucci, Aissaoui, Bonacini (72′ Piccaluga), De Rinaldis, Lopes Silva, Sementa, Traore (80′ Campaniello). All. Gabetta. A disp. Monteverdi, Ghisoni, Utieyin, Benassi, Ruggeri, Agostinelli, Mama

JUVENTUS: Senko, Mulazzi (18′ Savona), Turicchia, Salducco (72′ Andreano), Fiumanò, Giorcelli, Giorgi (46′ Bonetti), Omic, Cerri (85′ Ferraris), Miretti, Chibozo. All. Pedone. A disp. Oliveto, Mauro, Saio, Ribeiro, Gagliardi.

Arbitro: Bonacina di Bergamo

Ammoniti: Di Bella, Lopes Silva, Mulazzi, Omic, Cerri

 

BOLOGNA-VENEZIA 0-1

Marcatori: 66' Polesel (V)

BOLOGNA: Ruggiu, Arnofoli, Cavina, Hanxhari (86' Pietrelli A.), Rubbi, Carrettucci, Lami (71' Antonioni), Marenco, Cenni (55' Bakos), Cossalter (71' Bovo), Migani (86' Ercolani). All. Vigiani

VENEZIA: Carotenuto, Garcia Leyba, Riccardi, Busato, Polesel, Padoan, Perissinotto, Bortolin (82' Ircando), Moro (82' Berto), Mezzatesta (82' Ballarin), Berti. All. Soncin

Arbitro: Cardirolaza di Milano

Ammoniti: Arnofoli (B), Cavina (B), Hanxhari (B), Cenni (B), Padoan (V), Ircando (V), Berto (V)

 

CAGLIARI-SPAL 2-0

RETI: 25' Masala, 38' Sabino

CAGLIARI: D'Aniello, Garau, Mura (84' Cao), Schirru, Palomba, Carabillò, Sulis (84' Loi), Manca (67' Mazzei), Masala (67' L. Loru), Pischedda (75' Pedoni), Sabino (84' D. Loru). A disposizione: Fusco, Bellu, Angiargia. Allenatore: Martino Melis

SPAL: Rigon (46' Mingozzi), Mari, Borsoi, Roda, Szyszka, Csinger, Salvemini (83' Fiori), Faggi, Selleri (61' Causevic), Batanasi (46' Capasso), Forapani (72' Negoescu). A disposizione: Tumminelli, Basile, Magnanini. Allenatore: Fabio Perinelli

ARBITRO: Gai di Carbonia

 

 

Under 16 A e B

Nel Gruppo A vittoria importante del Sassuolo che batte 3-2 il Torino e sale al terzo posto in classifica mentre il Parma viene sconfitto in casa dalla Lazio; nel Gruppo B invece è la Spal ad aggiudicarsi il derby contro il Bologna con il risultato di 4-2.

PARMA-LAZIO 0-2

Marcatore: 27′ e 20′ st Crespi

PARMA – 1. Piga; 2. Bertolotti (1′ st 17. Brunani), 3. Torri (Cap.); 4. Ubaldi (1′ st 15. Del Bello), 5. Perez, 6. Musso; 7. Ribaudo (20′ st 20. Antognoni), 8. Cavalca (17′ st 16. Olivieri), 9. Castaldo (33′ st 14. Gandelli), 10. Bio (33′ st 18. Leoni), 11. Saponara. All. Di Benedetto

LAZIO – 1. Morsa; 2. Bedini (V. Cap., 40′ st 14. Vecchi), 3. Quaresima (Cap., 40′ st 18. Serafini); 4. Mancini, 5. Ruggeri, 6. Del Mastro; 7. Tallini (40′ st 13. Nannini), 8. Rossi (34′ st 19. Amadei), 9. Crespi (34′ st 16. Carboni) , 10. Napolitano (11′ st 20. Legnante), 11. Milani (11′ st 17. Marafini). All. Alboni

Arbitro: Sig. Gangi di Enna

Espulso: Mister Stefano Di Benedetto al 12′ st per proteste

Ammonito: Musso

 

SASSUOLO-TORINO 3-2

RETI: 4′ Vaiarelli (T), 30′ e 40′ Baldari (S), 3’st Bonelli (T), 40’st Kumi (S)

SASSUOLO (4-3-3): Pizzolato; Ughetti (30’st Baccarini), Mambelli, Corradini, Incerti (23’st Baldini); Zafferri (23’st Milano), Semeraro, Kumi (C); Liguori (16’st Loporcaro), Baldari, Sighinolfi (30’st Salvemini). Allenatore: Roberto Bucchioni.

TORINO: Virano, Spadafora (1’st Barbagiovanni), Cesari (36’st Ceriali), Della Valle, Vinotti, Rettore, Azizi (13’st Pino), Milazzo (20’st Maniscalco), Toma (36’st Furlan), Vaiarelli, Bonelli (C) (20’st Garello). Allenatore: Christian Fioratti.

Arbitro: Sig. Grassi di Forlì.

Ammoniti: 21’st Fioratti (T), 32’st Vaiarelli (T), 40’st Kumi (S), 44’st Baldari (S)

Espulsi: 32’st Vaiarelli (T)

 

SPAL-BOLOGNA 4-2

Marcatori: 10' Dell'Aquila (S), 19' Dell'Aquila (S), 44' Catanzaro (S), 50' Chinappi (S), 57' Anatriello (B), 78' Casadei (B)

SPAL: Pezzolato, Abdalla, Saiano, Puletto, Santini, Racu, Contiliano, Catanzaro (77' Cavallini), Chinappi, D'Andrea (62' Zanni), Dell'Aquila. All. Rivalta

BOLOGNA: Bagnolini, Armaroli (41' Stivanello), Montalbani, Maltoni (78' Zaffi), Motolese, Cricca, Corazza (66' Busato), Ofoasi (78' Corsi), Anatriello, Mazia, Raimondo (52' Casadei). All. Biavati

Arbitro: Negrelli di Finale Emilia

Ammoniti: Ofoasi (B), D'Andrea (S), Abdalla (S), Casadei (B)

 

Under 15 A e B

Nel Gruppo A netto successo del Parma che supera la Lazio per 2-0 mentre il Sassuolo cade in casa per mano del Torino; nel Gruppo B tocca al Bologna aggiudicarsi il derby di categoria andando a vincere 3-0 in casa della Spal.

PARMA-LAZIO 2-0

Marcatori: 3′ e 30′ st Marconi

PARMA – 1. Niang; 2. Rouiched (Cap), 3. Annan (20′ st 16. Mbaye); 4. Lorenzani (V. Cap.), 5. Pezzella, 6. Ascolese; 7. Palone (8′ st 18. Fontana), 8. Scianaro (1′ st 14. Russo), 9. Marconi, 10. Postiglioni (32′ st 15. Gandolfi), 11. Menzani (20′ st 19. Colamesta). All. Ghia

LAZIO – 1. Magro; 2. Casonato (30′ st 20. Reddavide), 3. Milani; 4. Nazzaro (30′ st 16. Oliva), 5. Iobbi, 6. Dutu; 7. Zanchetta (1′ st 18. Di Venanzi), 8. Troise, 9. Brasili, 10. Giubrone (1′ st 19. Di Nunzio), 11. Rossi. All. Rocchi

Arbitro: Sig. Morucci di Modena

Espulso: Mbaye al 33′ st per doppia ammonizione

Ammoniti: Palone, Fontana, Rouiched, Mbaye

 

SASSUOLO-TORINO 1-2

RETI: 22′ Omorogbe (T), 14’st Jarre (T), 30’st Bruno (S).

SASSUOLO: Scacchetti, Fontana (31’st Gasparro), Parlato, Pigati, Fabiani, Di Bitonto (31’st Deri), Vittoriani, Okojie, Perini (12’st Toni), Bruno (40’st Casini), Rovatti (12’st Moriano). Allenatore: Cris Gilioli.

TORINO: Lando, Albertario, Manissero (35’st Ferreri), Colletta, Serra, Omorogbe, Broccanello (33’st Gallea), Ciammaglichella, Ceica (15’st Patruno), Scariano (15’st D’Abramo), Jarre. Allenatore: Andrea Menghini.

Arbitro: Sig. Moschella di Bologna.

Ammoniti: 18’st Fontana (S), 31’st Okojie (S), 36’st Jarre (T).

 

SPAL-BOLOGNA 0-3

Marcatori: 19' Bellisi (B) su rigore, 33' Amey (B), 40' Bellisi (B)

SPAL: Martelli, Verza, Novi (36' Simonetta), Maset, Casadei, D'Agata (51' Marrale), Antonciuc, Parravicini, Marchioro, Longoni (51' Deme), Angeletti (36' Santella). All. Bovo

BOLOGNA: Franzini, Myzeqari, Chelli (44' Baroncioni), Ferrante (44' Menegazzo), Di Turi (67' Paterlini), Amey, Cesari (50' Bernacci), Bellisi (50' Dragà), Omeregie, Rosetti (44' Zenzola), Torino (44' De Marco). All. Morara

Arbitro: Rosania di Finale Emilia

Ammoniti: Marchioro (S)

Espulso al 46' Omoregie (B)

 

Under 17 C

Nel Gruppo B vince solo il Modena che supera di misura il Padova mentre invece cadono Reggiana (4-0 a Trieste), Carpi (1-3 con l’Albinoleffe) e Piacenza (4-2 a Salò); nel Gruppo C vola il Cesena con il poker rifilato al Fano che la porta al secondo posto in classifica, cade il Ravenna in casa con il Siena e l’Imolese sbanca Rimini aggiudicandosi il derby con il risultato di 4-2.

 

CARPI-ALBINOLEFFE 1-4

Reti: 6’ pt Deratti (C), 31’ pt Tourè (A), 19’ st Zoma (A) su rig., 42’ st Frattini (A), 44’ st Baioni (A)

CARPI: Ferretti, Malavasi, Mazzali, Canalini (30’ st Grazia), Deratti, Castorri (20’ st Albertini), De Siati, Macario, Mengoli (26’pt De Prisco), Dall Asta, Forchignone (30’st Sassi). Allenatore: Bertoni

ALBINOLEFFE: Paganessi, Regantini (11′ st Lodovici ), Valli, Pedretti (34′ st Agostinelli), Doumbia (25′ st Baioni), De Felice, Berardelli, Mangili, Tourè (25′ st Frattini), Muzio (34′ st Delle Donne), Zoma. Allenatore: Maffioletti

Arbitro: Lauri di Modena

 

FERALPISALO-PIACENZA 4-2

FERALPISALO: Venturelli, Treccani, Groppelli, Armati, Lucini, Festa, Falleri (63’ Cassago), Verzelletti (61’ Maccabiani), Dima, Ricciardi, Picchi. A disposizione: Bassi, Olivari, Inverardi, Zanini, Nicolini, Poku, Coccoli. All.: S. Preti

PIACENZA: Galletti, Cloralio (77’ Banienschi), Boffini (77’ Lucanto), Bosoni, Vanelli (77’ Baia), Pastorelli (45’ Ziliotti), Zambruno, Riva, Amore (52’ Patrignani), Ruiz Giraldo, Giorno (52’ D’Alpa). A disposizione: Tortora, Macellari, Gianfreda. All.: C. Iori

Marcatori: Lucini 29’, Falleri 56’, Verzelletti 60’, Ziliotti 70’ (P), Picchi 72’, Patrignani 86’ (P)

Ammonizioni: Falleri 40’ (F), Ruiz Giraldo 93’ (P), Riva 94’ (P), Groppelli 94’ (F)

 

RAVENNA-SIENA 1-2

Marcatori: Mascanzoni 21’st, Barontini M. 4’pt, Clemente 18’st

RAVENNA: Antonini, Castelli, Baccarini (41’st Zizzamia), Bucci (33’st Battisti), Vultaggio, Laghi (20’st Del Fiore), Angelini (33’st De Ioris), Santomauro, Mascanzoni, Prati, Caruso. All. Treggia. A disp: Catano, Coppari, Asani, Ghirardini, Chamic.

SIENA: Boraschi, Morosi, Barontini P., Tiberi, Danielli, Sisinni, Tozzato (1’st Ademi), Scali, Hodza (14’st Sarno), Barontini M., Perrella (40’pt Clemente). All. Voria. A disp: Viti, La Rosa, Sinani.

Arbitro: Lungo Adrian di Bologna. Assistenti: Alberani di Ravenna e Conte di Lugo di Romagna

Ammoniti: Vultaggio, Boraschi, Barontini P.

 

TRIESTINA-REGGIANA 4-0

MODENA-PADOVA 1-0

CESENA-FANO 4-0

RIMINI-IMOLESE 2-4

 

Under 16 C

Nel Gruppo B inizia con una vittoria il campionato di Ravenna ed Imolese rispettivamente ai danni di Pesaro e Siena mentre il Cesena impatta 4-4 in casa del Fano ed il Rimini esce sconfitto di misura dalla trasferta di Terni.

 

SIENA-IMOLESE 0-1

Marcatori: Barbera 6’pt, Mangherini 13’pt, Zannoni 28’pt

SIENA: Filippis, Casini (38’st Amadì), Sonnino (24’st Moruzzi), Vario (12’st Hagbe), Veronesi, Ionescu, Bonechi, Barbera (38’st De Angelis), Iasparrone (12’st Galli), Bifini (24’st Ricciotti), Dema. All. Signorini. A disp: Trapassi

IMOLESE: Fava, Longhi, Batianelli (7’st Trotta), Longobardi (19’st Morara), Rocchi, Scippa (7’st Marku), Betti (35’st Di Paolo), Mangherini, Zannoni, Dalmonte, Lombardi. All. Donati. A disp: Lanci, Albinetti, Codello, Gherardi.

Arbitro: Marconi di Grosseto

Ammoniti: Moruzzi, Barbera, Baitianelli, Rocchi, Trotta, Lombardi, Longhi

 

FANO-CESENA 4-4

TERNANA-RIMINI 1-0

VIS PESARO-RAVENNA 1-3

 

Under 15 C

Nel Gruppo B vince solo la Reggiana 2-0 in casa della Triestina mentre purtroppo cadono invece Carpi, Piacenza e Modena rispettivamente contro Albinoleffe, Feralpisalò e Modena; nel Gruppo C l’Imolese si aggiudica con il minimo scarto il derby con il Rimini ma vincono anche Cesena (3-2 con il Fano) e Ravenna (3-1 con il Siena) per una vetta della classifica tutta emiliano-romagnola.

 

CARPI-ALBINOLEFFE 1-3

Reti: 10′ st Marinelli (C), 30′ st Malanchini (A) su rig., 36 ‘st Barcella (A), 39’st’ Malanchini (A)

CARPI: Castellani, Amedei (33′ st Malavasi), Diazzi, Carnevali, Jaouadi, Valentini, Sternieri (33′ st Frazzoni), Caputo (14′ st Pozzetti), Marinelli (14′ st Parracino), Caligiuri (24′ st Sollini), Ferrari (24′ st Borsari). Allenatore: Rossi

ALBINOLEFFE: Taramelli, Castellani, Aversa, Ghilardi, Franchini (18′ st Baricella), Freri, Malanchini, Giglio (18′ st Balestra), Angeloni, Bianco (25′ st Mombrini), Mapelli (12′ st Paganessi). Allenatore: Esposito Alfonso

Arbitro: Mantelli Alessandro di Bologna

 

FERALPISALO-PIACENZA 2-0

Marcatori: 17’ Hassan, 53’ Zambelli

FERALPISALO: Righetti, Ziglioli (76’ Toussè), Gatti L. (64’ Giorgi), Ferroni, Brugnoli, Hassan, Bettolini (46’ Caliendo), Borra (46’ Daoudi), Gatti D. (76’ Bertoglio), Inverardi (64’ Fratti), Zambelli (54’ Noventa). A disposizione: Fagagno, Rebussi. All. Pellegrini

PIACENZA: Campanile,Piacentini, Alletto(46’ Poerio), Elefanti(73’ Montesissa), Benigno, Travini(58’ Riccardi), Asti(46’ Ghilardotti), Rossi, Parmigiani(46’ Hoxha), Dalcerri, Salsa(69’ Bonetti). A disposizione: Malatesta, Daprati L., Oliva. All.Giacobone

 

RAVENNA-SIENA 3-1

Marcatori: Vinci 7’pt, Guidi 12’pt e 60’st, De Dominicis 8’pt rigore

RAVENNA: Miserocchi, Scacchitano, Ravaglia, Siboni, Fintinnoli (intervallo Padoan), Tampieri, Passanisi, Casadei, Vinci, Correnti, Guidi. All. Babini. A disp: Billi, Carrozzo A., Carrozzo F. Costantini, Leoni, Minguzzi, Pizzardi.

SIENA: Nadalin, Sezi (60’st Volentieri), Batoni, Tatini, Cataldo (intervallo Pianigiani), Pugliese, Forconi (53’st Rinaldi), De Carlo (intervallo Finesci), De Dominicis, Ghiozzi, Hilla (45’st Pecciarini). All. Maestrini. A disp: Pignattai, Pecci.

Arbitro: Mongari di Lugo di Romagna

Ammoniti: Batoni, Siboni

 

MODENA-PADOVA 1-4

TRIESTINA-REGGIANA 0-2

RIMINI-IMOLESE 0-1

CESENA-FANO 3-2

]]>
Main Round di qualificazione al Mondiale: modalità accredito stampa per Eboli https://www.figc.it/it/nazionali/news/main-round-di-qualificazione-al-mondiale-modalità-accredito-stampa-per-eboli/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 12:52:38 +0200 https://www.figc.it/it/nazionali/news/main-round-di-qualificazione-al-mondiale-modalità-accredito-stampa-per-eboli/ Si giocherà dal 24 al 27 ottobre al Pala Sele il girone che vede l'Italia opposta a Ungheria, Inghilterra e Bielorussia... I giornalisti di carta stampata e testate on line, i fotografi e le emittenti radiofoniche e televisive interessate a seguire le partite del Main Round di qualificazione a FIFA Futsal World Cup 2020, in programma dal 24 al 27 ottobre prossimi al Pala Sele di Eboli, possono accreditarsi inviando una mail all’indirizzo comunicazione@divisionecalcioa5.it (oggetto ACCREDITO MEDIA NAZIONALE) indicando nome, cognome, data e luogo di nascita, numero di tessera professionale e testata di appartenenza, nonché eventuali ulteriori richieste. Specificandolo, è possibile accreditarsi sia per una singola partita, che per tutte.

Il termine tassativo per inviare le richieste di accredito è fissato per mercoledì 23 ottobre alle ore 18 (le richieste che arriveranno oltre questa scadenza saranno valutate in base alla disponibilità dei posti in tribuna stampa). Le richieste di accredito sono da intendersi automaticamente ACCETTATE: si prega di non chiederne riscontro che, al contrario, arriverà soltanto in caso di mancata accettazione o problemi nella richiesta stessa.

L’ufficio stampa FIGC si riserva il diritto di organizzare e disporre i colleghi in tribuna stampa in relazione alle reali esigenze di lavoro.

Si ricorda che è VIETATO effettuare DIRETTE su FACEBOOK o altre piattaforme social durante le gare. Per le interviste post-partita, all’interno del Pala Sele di Eboli sarà allestita un’apposita sala stampa e le eventuali ulteriori richieste di interviste dovranno essere concordate con l'ufficio stampa della FIGC.

]]>
Campionati Giovanili - Atalanta U17 da sola in vetta, Milan U16 cede il 1° posto alla Spal https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/lombardia/news/campionati-giovanili-atalanta-u17-da-sola-in-vetta-milan-u16-cede-il-1-posto-alla-spal/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 12:23:08 +0200 https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/lombardia/news/campionati-giovanili-atalanta-u17-da-sola-in-vetta-milan-u16-cede-il-1-posto-alla-spal/ Milan U15 ancora imbattuto, tonfo dell’Inter U16 e la Feralpisalò U15 va in fuga CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 17 SERIE A e B
La sfida di alta classifica tra Inter ed Atalanta lo vincono gli orobici per 2-3, sfida che lancia i bergamaschi a sei vittorie su sei mentre lascia i nerazzurri di Milano a 12 punti (3° in classifica). A passare in vantaggio però è proprio l’Inter che segna con Magazzu dopo nove minuti e raddoppiano con la doppietta dello stesso Magazzu su rigore (già a segno dagli undici metri contro il Milan). Al 29’ minuto però l’Atalanta accorcia con Bonfanti e prima dell’intervallo pareggia con Zuccon. Ad inizio ripresa la Dea passa in vantaggio grazie alla rete di Scalvini e mantiene il risultato di 2-3 sino al termine della gara.
Pareggia invece il Milan per 1-1 in casa dell’Udinese, risultato che porta i rossoneri a quota 8 punti, sempre una lunghezza dietro l’Udinese. I friulani fanno l’1-0 con Basha dopo diciassette minuti e la squadra di Bellinzaghi chiude la prima frazione in svantaggio. Nella ripresa però arriva il pareggio del solito El Hilali grazie ad un calcio di rigore (a segno in ogni gara di questa stagione), rete che fissa il punteggio sull’1-1 finale.
L’altra gara tra lombarde Cremonese-Brescia finisce 2-3 per il Brescia, tre punti fondamentali per la squadra di Aragolaza che sale a quota sei e si toglie dalle zone più basse della classifica. Al contrario la formazione di Temelin resta a sette punti e perde l’occasione di arrivare al quarto posto.

Per risultati e classifiche clicca qui

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 16 SERIE A e B
La partita Milan-Atalanta finisce 0-1 e permette un cambio in testa alla classifica, i rossoneri si fermano a 13 punti e permettono alla Spal di andare al comando con 15 punti. Il gol decisivo per la Dea lo segna Ndour al 30‘ minuto del secondo tempo, rete che fa salire i ragazzi di Fioretto a 14 punti, secondi in classifica, posizione guadagnata proprio ai danni dei rossoneri.
Cade l’Inter in casa contro il Venezia per 0-2, i veneti ottengono i primi punti del campionato dopo 5 sconfitte consecutive mentre l’Inter resta a 11 punti, scendendo in sesta posizione. Nel primo tempo Sane segna su respinta dopo la corta respinta di Formosa e nella ripresa ancora Sane firma la doppietta personale che sancisce lo 0-2.
La partita Cittadella-Cremonese finisce 7-1 per i padroni di casa, sconfitta che lascia la Cremonese ad otto punti. Nel punteggio tennistico della gara si inseriscono le doppiette di Stangherlin e Schivazappa per il Cittadella, l’unica rete per la squadra di Morlacchi la segna invece Bellandi.
Perde anche il Brescia in trasferta contro l’Hellas Verona per 4-3, risultato negativo che àncora l’organico di Larini a 7 punti. La formazione lombarda non perdeva una gara dalla seconda giornata contro la Spal: una sconfitta per 3-1 contro l’attuale capolista.

Per risultati e classifiche clicca qui

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE A e B
Il Milan rimane in prima posizione, ancora imbattuto grazie alla vittoria per 4-1 sull’Atalanta, ferma a sei punti in sei gare. I rossoneri vanno in vantaggio già al 9’ minuto con Benedetti e raddoppia con la sua doppietta al 16’ minuto. Al 22’ della ripresa gli orobici accorciano con Guerrini (reduce da una tripletta nel turno precedente) ma la squadra di Bertuzzo si riporta a due reti di scarto con il gol di Perrucci a tre minuti dal termine, in pieno recupero poi Longhi sigla il 4-1 finale.
L’Inter batte 2-0 il Venezia, tre punti che fanno restare i nerazzurri a quota 14 a due lunghezze dal Milan. Il risultato si sblocca solo a dieci minuti dal termine con la rete di Stankovic, abile ad appoggiare in rete il cross di Motta. Nel minuto finale arriva il 2-0 di Di Maggio che conclude con la rete un’azione personale.
Il Brescia perde 3-1 contro l’Hellas Verona, sconfitta pesante che fa perdere terreno al Brescia dalle prime posizioni, l’Hellas Verona invece sale a sei punti e si scosta dalle zone più basse del girone. La squadra di Massolini perde la seconda gara consecutiva dopo quella del turno precedente contro il Milan.
Unico pareggio tra le lombarde è Cittadella-Cremonese che si conclude 1-1, partita che porta la squadra di Papalato (che ha scontato l’ultimo turno di squalifica) a 4 punti, sempre in fondo alla classifica.

Per risultati e classifiche clicca qui

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 17 SERIE C
Nel girone A il Renate vince la quinta partita consecutiva grazie al 2-5 contro il Lecco (fermo a 7 punti), l’altra sfida corregionale Pergolettese-Pro Patria termina 1-3 mentre Giana Erminio perde in casa del Novara (all’inseguimento del Renate). Il Monza batte in modo ampio l’Alessandria per 6-2 ed il Como impatta contro il Gozzano con un 3-3 che vale il primo punto per i piemontesi. La partita Olbia-Pro Vercelli è rinviata a mercoledì 16 ottobre.
Nel girone B vincono le due lombarde con quattro gol a testa: l’Albinoleffe vince 1-4 in casa del Carpi e rimane a ridosso delle prime posizioni, risultato positivo anche per la Feralpisalò che sale a 7 punti battendo 4-2 il Piacenza.

Per risultati e classifiche clicca qui

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 16 SERIE C
Nella prima giornata dell’Under 16 Serie C la gara tra lombarde Pro Patria-Monza finisce 1-1 mentre Giana Erminio si porta in testa alla classifica grazie allo 0-2 in casa del Padova. Vince anche la Pergolettese per 0-1 tra le mura dell’Arzignano Valchiampo.

Per risultati e classifiche clicca qui

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE C
Nel girone A il Renate rimane a punteggio pieno grazie alla vittoria per 0-2 sul Lecco e l’altra sfida corregionale lombarda finisce 1-3 in favore della Pro Patria sulla Pergolettese. Pareggia invece il Monza a reti bianche contro l’Alessandria mentre Giana Erminio perde per 1-0 in casa del Novara.
Nel girone B l’Albinoleffe batte in trasferta il Carpi per 1-3 e sale a 9 punti, vittoria importante contro l’attuale terza in classifica facendo un favore all’altra lombarda del girone. Proprio la Feralpisalò sfrutta la caduta del Carpi e con la vittoria per 2-0 sul Piacenza sale 15 punti, prima in solitaria con quattro lunghezze sul Padova.

Per risultati e classifiche clicca qui

]]>
Quarta settimana in aula al corso per Ds: in cattedra docenti d'eccezione https://www.figc.it/it/tecnici/news/lezioni-tenute-da-docenti-d-eccezione-a-coverciano-la-quarta-settimana-di-lezione-al-corso-per-ds/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 12:14:11 +0200 https://www.figc.it/it/tecnici/news/lezioni-tenute-da-docenti-d-eccezione-a-coverciano-la-quarta-settimana-di-lezione-al-corso-per-ds/ Gli allievi potranno seguire le spiegazioni di tre rinomati professionisti del settore come Fabio Paratici, Cristiano Giuntoli e Riccardo Bigon... Ha preso il via questa mattina a Coverciano la quarta settimana di lezione al corso per Direttore Sportivo.

Inaugurato lo scorso 16 settembre, il corso prevede un programma didattico di 144 ore. Questa settimana gli allievi potranno seguire le lezioni di tre vere e proprie icone della professione del Ds, come l’attuale Chief Football Officer della Juventus, Fabio Paratici, il Direttore Sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli, e il Ds del Bologna, Riccardo Bigon.

Tra gli allievi in aula sono molti i nomi noti del calcio italiano presenti, a cominciare dal vicecampione europeo nel 2012 con la maglia azzurra, Antonio Cassano, per proseguire con l’ex attaccante del Chievo Sergio Pellissier e l’ex difensore del Parma, Alessandro Lucarelli. Dietro i banchi figurano anche Elisabet Spina, la prima donna ad abilitarsi con il massimo dei voti – sempre a Coverciano - come allenatrice professionista UEFA A, e l’ex consigliere del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, Simone Farina, che nel 2011 denunciò un tentativo di match fixing, ricoprendo così un ruolo determinante nell’inchiesta sul calcioscommesse.

Di seguito, l’elenco completo degli allievi ammessi a seguire il corso:
Cristoforo Barbato, Andrea Baretti, Emanuele Berrettoni, Gianluca Berti, Gianluca Bocconcello, Dario Bova, Francesco Cangi, Antonio Cassano, Salvatore Maria Castorina, Ferdinando Coppola, Cristian Simone Cottarelli, Irene Cravero, Simone Farina, Claudio ferrarese, Sergio Filipponi, Massimo Frassi, Riccardo Gaucci, Giuseppe Giglio, Simone Grillo, Simone Guerri, Giuseppe Lolaico, Alessandro Lucarelli, Giorgio Marinucci Palermo, Matteo Padalino, Sergio Pellissier, Marco Pianotti, Nicola Pozzi, Christian Puggioni, Carmine Russo, Matteo Scala, Mattia Serafini, Elisabet Spina, Stefano Stefanelli, Massimo Tanzillo, Tomaso Tatti, Matteo Tognozzi, Orlando Urbano, Fortunato Varrà, Marco Zanardini e Francesco Zanardini.

]]>
TIMVISION porta Sven Otten e i RobotTIM in campo con la Nazionale https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/partner-timvision-porta-sven-otten-e-i-robottim-in-campo-con-la-nazionale/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 12:00:59 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/partner-timvision-porta-sven-otten-e-i-robottim-in-campo-con-la-nazionale/ On air dal 12 ottobre lo spot presenta il nuovo logo della tv on demand di TIM e sottolinea la vicinanza dell’azienda al mondo del calcio... TIMVISION, sponsor della Nazionale, porta sul campo di calcio Sven Otten e i RobotTIM per un allenamento speciale insieme agli Azzurri. È questo lo scenario dello spot on air dal 12 ottobre che lancia il nuovo logo della Tv on demand di TIM e sottolinea ancora una volta la vicinanza dell’azienda al mondo del calcio. “Si legge TIMVISION, si scrive tv. TIMVISION la tua tv”, uno speaker accompagna con queste parole le immagini ricordando così come TIMVISION dia valore al grande spettacolo dello sport.

La tv on demand di TIM, infatti grazie all’offerta “TIMVISION e NOW TV con l’App di Sky, già propone in esclusiva 7 partite su 10 a giornata della Serie A TIM, la UEFA Champions League e la UEFA Europa League, oltre agli Europei di calcio 2020 e alle grandi partite di Premier League e Bundesliga. 

Con l’ideazione e la direzione creativa di Luca Josi, Responsabile Brand Strategy, Media & Multimedia Entertainment di TIM, lo spot – con la colonna sonora “Il Segnale”, la reinterpretazione di Mina di Kiss the sky" di Jason Derulo - sarà pianificato in tv in occasione dei prossimi appuntamenti della Nazionale di Calcio.

 

]]>
Giovedì 17 a Roma la selezione per il Centro: convocati 40 calciatori classe 2005 https://www.figc.it/it/nazionali/news/giovedì-17-a-roma-la-selezione-per-il-centro-convocati-39-calciatori-classe-2005/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 11:42:09 +0200 https://www.figc.it/it/nazionali/news/giovedì-17-a-roma-la-selezione-per-il-centro-convocati-39-calciatori-classe-2005/ L’attività di formazione della nuova squadra proseguirà con l’ultimo raduno in programma l’11 novembre a Catanzaro... Prosegue l’attività di selezione per la formazione della nuova Nazionale Under 15. Sarà il CPO Giulio Onesti di Roma ad ospitare i 40 ragazzi delle società del Centro convocati per questo appuntamento, in programma giovedì 17 ottobre.

Il raduno vedrà impegnati tutti giocatori nati nel 2005, che si ritroveranno presso Il Centro di Preparazione Olimpica nella mattinata di giovedì e nel pomeriggio sosterranno una partita amichevole a ranghi contrapposti, che sarà disputata sotto gli occhi degli Osservatori, capeggiati dal responsabile dell’Area Scouting della FIGC Mauro Sandreani.

La selezione dei giovani talenti proseguirà con l’ultimo raduno in programma l’11 novembre a Catanzaro.

L'elenco dei convocati

Portieri: Francesco Baldari (Roma), Davide Franzini (Bologna), Federico Magro (Lazio), Giovanni Stellato (Frosinone);

Difensori: Alessandro Cavacchioli (Roma), Christian Di Martino (Benevento), Claudio Panzarino (Delfino Pescara), Federico Arba (Cagliari), Marco Bonugli (Delfino Pescara), Nicola Pintus (Cagliari), Alessio Mazzone (Napoli), Luigi Davino (Napoli), Anicet Grieco (Inter), Francesco Oddi (Frosinone), Lorenzo Romani (Delfino Pescara), Alessandro Milani (Lazio), Fernando Pio De Gennaro (Benevento), Alessio Pezzella (Parma):

Centrocampisti: Marco Nazzaro (Lazio), Davide Cipolla (Frosinone), Diego Ripani (Delfino Pescara), Leonardo Graziani (Roma), Michele Deriu (Cagliari), Antonio Troise (Lazio), Paolo De Angelis (Roma), Pier Biagio Carano (Ascoli), Fabrizio Marazzotti (Roma), Christian Russo (Frosinone), Simone Milo (Napoli), Lorenzo Russo (Napoli):

Attaccanti: Diego Brasili (Lazio), Giovanni Tugulu (Cagliari), Mario Vilardi (Napoli), Davide Ballello (Delfino Pescara), Alessandro Bolzan (Roma), Matteo Mazzone (VFL Wolfsburg), Lucio Ceci (Leige Warszawa), Luca Primavera (Delfino Pescara), Giordano Cannatelli (Lazio), Kimou Jetheme Bodje (Delfino Pescara).

Staff - Coordinatore Nazionale U15: Antonio Rocca; Tecnici Federali: Patrizia Panico, Davide Cei, Bernardo Corradi; Segretario: Francesco Lupi; Responsabile Area Portieri: Nicola Pavarini; Preparatore dei Portieri: Graziano Vinti; Responsabile Scouting: Mauro Sandreani; Osservatori: Andrea Serino, Giovanni Re, Armando Reggianini, Massimo Piscedda, Claudio Coppi, Filippo Pauciullo; Medici: Riccardo Di Niccolò, Federico Fantoni; Fisioterapista: Fabio Zelioli.

 

 

 

]]>
Giovanili nazionali – In serie A/B, solo un pari per il Trapani a Lecce con gli U17 https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/sicilia/news/giovanili-nazionali-in-serie-ab-solo-un-pari-per-il-trapani-a-lecce-con-gli-u17/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 11:11:00 +0200 https://www.figc.it/it/giovani/territorio/mappa-del-territorio/sicilia/news/giovanili-nazionali-in-serie-ab-solo-un-pari-per-il-trapani-a-lecce-con-gli-u17/ Avanti a piccoli passi. Il Trapani con gli U17, nel campionato di serie A/B, coglie solo un pareggio… Avanti a piccoli passi. Il Trapani con gli U17, nel campionato di serie A/B, coglie solo un pareggio, fuori casa a Lecce, che gli permette comunque di muovere la classifica. In terra salentina, contro l’ultima della classe, finisce 2-2. Ancora una soddisfazione per gli U16 granata che battono il Frosinone, 2-1, e mantengono la seconda posizione, seppur in condominio, con Roma, Perugia e Benevento. Pesante sconfitta, invece, per gli U15 che cedono 0-3 al cospetto dell'ottimo collettivo gialloblu.

In Serie C, continua lo show del Catania: i rossoazzurri dopo i successi sul Potenza, per 4-0 con gli U17 e per 2-0 con gli U15, si mantengono al secondo posto in entrambe le categorie. Bene anche la Sicula Leonzio che con gli U15 espugna Bisceglie con un perfetto poker di reti.

]]>
A Roma due giorni di confronto sui temi della sicurezza negli stadi e gestione delle manifestazioni calcistiche https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/iniziative-a-roma-due-giorni-di-confronto-sui-temi-della-sicurezza-negli-stadi-e-gestione-delle-manifestazioni-calcistiche/ figc.it Mon, 14 Oct 2019 10:41:25 +0200 https://www.figc.it/it/formazione-ed-eventi/news/iniziative-a-roma-due-giorni-di-confronto-sui-temi-della-sicurezza-negli-stadi-e-gestione-delle-manifestazioni-calcistiche/ Molti i temi di discussione tra i quali il nuovo Decreto Stewarding, le misure di Daspo e gradimento, le linee guida FIGC sui modelli di organizzazione... Due giorni di confronto e lavoro sui temi della sicurezza negli Stadi e della gestione delle manifestazioni calcistiche sabato 12 e domenica 13 ottobre a Roma. La FIGC, nell’ambito delle attività previste all’interno del sistema delle Licenze Nazionali, ha organizzato un seminario di aggiornamento riservato ai Delegati e Vice Delegati Gestione Evento e SLO delle società di Serie A e Serie B. Un momento formativo importante, arricchito dalla partecipazione degli oltre 120 addetti ai lavori delle società alla gara Italia v Grecia che si è svolta all’Olimpico.

 

Molti i temi di discussione e confronto: il nuovo Decreto Stewarding, che ha riorganizzato la materia, rafforzando sistemi organizzativi, modalità di gestione e programmi formativi; le misure di Daspo e gradimento, come strumenti finalizzati all’esclusione dei violenti; le linee guida FIGC sui modelli di organizzazione e di gestione; il nuovo Codice di Giustizia Sportiva; le esperienze sul campo degli SLO, in materia di dialogo con i tifosi.

Numerose e qualificate le testimonianze e gli interventi del seminario, introdotti dal Presidente dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, Daniela Stradiotto. Il programma ha trattato in dettaglio: nuovo Decreto Stewarding, a cura di Massimo Passariello, Vice Presidente operativo ONMS e Giovanni Spitaleri, Responsabile Eventi, Infrastrutture e Sicurezza FIGC; Responsabilità e Codice di Giustizia Sportiva, a cura dell’Avv. Giancarlo Viglione, Coordinatore Commissione riforma Giustizia Sportiva e dell’Avv. Chiara Faggi, Coordinatrice Segreterie Organi di Giustizia Sportiva FIGC; Responsabilità degli organizzatori e degli addetti ai lavori, a cura di Ernesto Caggiano, Magistrato del Gabinetto del Ministro di Giustizia; Stewarding e aspetti giuslavoristici, a cura dell’Avv. Amalia Falcone, esperta di diritto del lavoro; Piano di Gestione Evento, a cura di Ferruccio Taroni, Presidente Associazione Nazionale Delegati Sicurezza.

Molto partecipati gli interventi dell’A.C. Milan, Cagliari Calcio e Spezia Calcio, che hanno presentato casi concreti ed esperienze di lavoro dei rispettivi SLO. Presenti la Lega di Serie A con Manuela Bertona e quella di Serie B con Stefano Pedrelli.

I programmi di aggiornamento e formazione della FIGC proseguiranno nelle prossime settimane e le stesse tematiche saranno discusse e approfondite con le società di Lega Pro il 29 e 30 ottobre prossimi.

 

]]>