Responsabilità sociale

Diritti dell’infanzia: UNICEF e FIGC lanciano la guida ‘Children Before Players’

Presentata nella sede della Federcalcio la pubblicazione sulla promozione dei diritti dei bambini nello sport. Gravina: “Doveroso alzare l’asticella dell’attenzione su temi così delicati”

lunedì 4 luglio 2022

Diritti dell’infanzia: UNICEF e FIGC lanciano la guida ‘Children Before Players’

Una partita da vincere insieme per salvaguardare i diritti dell’infanzia. La FIGC e UNICEF Italia hanno presentato presso la sede della Federcalcio a Roma ‘Children before players’, una guida pratica sulla promozione dei diritti dei bambini nello sport e in particolar modo nel calcio. La pubblicazione, che ha avuto il patrocinio della FIGC, è composta da un kit documentale e da una serie di check-list e suggerimenti per disciplinare le regole, le responsabilità e le modalità di gestione dei minorenni affidati ai Club, con l’obiettivo di contribuire a creare un ambiente sportivo volto al benessere di calciatori e calciatrici minorenni, in cui la promozione e la tutela dei loro diritti rappresentano aspetti fondamentali.

“Ringrazio UNICEF – le parole del presidente federale Gabriele Gravina - per il lavoro che svolge quotidianamente a difesa dei diritti dei bambini e in particolare per la collaborazione che promuove e rinnova ogni anno con le diverse realtà della Federcalcio, dal Settore Giovanile e Scolastico alla Commissione Antidoping. Sono onorato di aver avuto la possibilità di scrivere la prefazione di una guida che tutti i formatori dovrebbero seguire. È doveroso alzare l’asticella dell’attenzione su temi così delicati che riguardano i nostri bambini. Lo sport è unificante perché attraverso il gioco impariamo ad accogliere, a rispettare l’altro e le regole, nonché a sviluppare una sana competizione, animata dal giusto fair play. Ma per essere davvero un diritto, bisogna innanzitutto rispettare il bambino, investendo in pratiche di educazione e contrasto agli abusi e a qualsiasi forma di violenza fisica e psichica, che purtroppo ancora esistono”.

“L’UNICEF - ha dichiarato la presidente dell’UNICEF Italia Carmela Pace – da sempre promuove lo sport come strumento di veicolazione dei diritti dei bambini. Attraverso questa guida ci rivolgiamo al mondo del calcio in particolare, e in generale al mondo dello sport, affinché tutti i club sportivi sviluppino e rendano attiva una politica sui diritti dei bambini che fornisca indicazioni chiare su ruoli, responsabilità, processi e linee di Comunicazione. Ringraziamo la FIGC e il presidente Gabriele Gravina per aver dimostrato ancora una volta grande attenzione e sensibilità ai temi dell’infanzia e dello sport”.

‘Children Before Players’ si basa sulla pubblicazione UNICEF uscita nel 2021 dedicata a ‘I diritti dei bambini e degli adolescenti nello sport’, che identifica i diritti che ogni giovane atleta ha nella pratica sportiva, seguendo i dettami della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, con un’attenzione ai principi generali espressi dal programma Sport for development: il diritto a vivere lo sport in un ambiente sicuro, la responsabilizzazione degli adulti che si occupano dei minorenni, il superiore interesse del minorenne; il diritto alla partecipazione. La pubblicazione è stata realizzata nell’ambito del programma UNICEF ‘Sport Amico dei bambini e degli adolescenti’, che promuove lo sport come efficace strumento di veicolazione dei diritti dell'Infanzia e dell'adolescenza e dei valori della solidarietà, del rispetto e dell'inclusione.
Ricordando la collaborazione di lungo corso con la FIGC e con un ambasciatore UNICEF d’eccezione come il Ct della Nazionale Roberto Mancini, il direttore generale dell’UNICEF Italia Paolo Rozera ha sottolineato: “Questo è un manuale semplice da leggere e molto concreto, una ‘cassetta degli attrezzi’ che spiega chiaramente ciò che le società devono fare per adottare un approccio incentrato sui bambini”.