Mondo Special

La Reggiana distribuirà le mascherine Diastar a tutte le squadre DCPS dell'Emilia-Romagna

Un gesto importante che sottolinea l'impegno e la responsabilità delle squadre della Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale, sempre pronte a sostenersi l'una con l'altra in situazioni di emergenza come quella che stiamo vivendo

venerdì 13 novembre 2020

La Reggiana distribuirà le mascherine Diastar a tutte le squadre DCPS dell'Emilia-Romagna

Dal sito ufficiale reggianacalcio.it

"La grave crisi pandemica che siamo costretti a fronteggiare quest’anno sta colpendo duramente il mondo sportivo e tutte le numerose realtà che vi appartengono. La Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale ha scelto di contribuire fornendo un aiuto a tutti i propri tesserati: grazie, infatti, alla preziosa partnership con la Diastar Group Srl, sono state donate a tutte le società affiliate alla Divisione 3.000 mascherine personalizzate DCPS, un supporto concreto che consente a tutti i ragazzi e le ragazze di affrontare questo momento difficile con uno strumento in più a disposizione nella battaglia contro il virus.

Inizialmente, era previsto che le società affiliate DCPS dell’Emilia-Romagna dovessero recarsi presso la Delegazione Provinciale LND di Parma per ritirare le proprie mascherine, il che è stato possibile fino al momento in cui si sono ritrovati nell’impossibilità di mantenere gli uffici aperti al pubblico, in seguito all’evolversi della situazione epidemiologica. A questo punto AC Reggiana, onorata della possibilità di offrire il proprio contributo allo sviluppo dell’iniziativa e in comune accordo con la DCPS, ha provveduto a ritirare tutte le mascherine presso la Delegazione di Parma e comunicare alle società emiliano-romagnole della DCPS la possibilità di recarsi presso la propria sede, previo appuntamento, per richiederle e ritirarle nella massima sicurezza e nel pieno rispetto delle procedure.

Un gesto semplice, spinto alla base dalla consapevolezza che, mai come in questo contesto storico che stiamo vivendo, la solidarietà e la collaborazione tra operatori dello stesso settore siano fondamentali per creare le condizioni necessarie per affrontare e superare la crisi in atto".