I migliori della Serie A

I migliori italiani della 11^ giornata di campionato secondo i media

lunedì 5 novembre 2018

I migliori italiani della 11^ giornata di campionato secondo i media

Pubblichiamo le valutazioni dei calciatori italiani che hanno ottenuto i voti più alti dalla comparativa dei tre più diffusi quotidiani sportivi del paese (La Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Tuttosport).

GLI “IN” DEL CAMPIONATO

Andrea BELOTTI (G 8; C 7,5; T 8) Sampdoria–Torino 1-4

Il “Gallo” è tornato a cantare e l’ha fatto in maniera fragorosa, in occasione di un match dal peso specifico davvero rilevante in chiave europea. Si è rivisto il Belotti cattivo e presente che ha entusiasmato negli ultimi anni il pubblico azzurro e granata. La sua doppietta e la sua prova brillante sono le migliori notizie possibili per Mazzarri e per il nostro calcio.

 

Roberto GAGLIARDINI (G 7,5; C 8; T 8) Inter–Genoa 5-0

Torna a segnare dopo un anno e mezzo di astinenza e, non contento, lo fa due volte mettendo a referto la prima doppietta in A della sua giovane carriera. Ha consegnato agli archivi una performance brillante, da raro giocatore “box to box” come è nelle sue corde, padrone di casa della mediana interista.

 

Lorenzo INSIGNE (G 7; C 7,5; T 7,5) Napoli – Empoli 5-1

Cosa aggiungere alla stagione sin qui disputatata da Insigne senza incorrere in banalità? Difficile a dirsi ma sta di fatto che la sua continuità di rendimento (e che rendimento…) è spaventosa. L’intesa con Mertens è un qualcosa che a livello “semplicemente” calcistico si fa fatica a spiegare. Il gol, settimo in campionato, conferma inoltre un’attitudine realizzativa mai così evidente come in questa versione dal seconda punta che Ancelotti ha immaginato per lui.

 

Matteo POLITANO (G 7; C 7,5; T 7,5) Inter–Genoa 5-0

Sembra che giochi nell’Inter da sempre, non ha minimamente avuto bisogno di alcuna fase di adattamento e, non a caso, Spalletti fa davvero fatica a tenerlo fuori dall’undici iniziale. Esplosivo e imprevedibile, è una costante minaccia per le difese avversarie, e si candida a essere il regista offensivo che i nerazzurri hanno fatto fatica a trovare nella scorsa annata.

 

Alessio ROMAGNOLI (G 7,5; C 8; T 6,5) Udinese–Milan 0-1

Altra vittoria all’ultimissimo respiro per un Milan mai domo, la cui icona sembra davvero essere Capitan Romagnoli. Attento e concentrato in fase difensiva, si potrà fregiare anche del gol vittoria al 97’ con un potente sinistro nell’area friulana, all’arrembaggio della quale aveva lui stesso condotto i suoi col pallone recuperato sulla trequarti a Opoku. Un epilogo che entrerà sicuramente nei cuori di tutti i tifosi milanisti.

 

Ciro IMMOBILE (G 7,5; C 7; T 7,5) Lazio–SPAL 4-1

Nel momento più difficile di questo inizio stagione, il leader biancoceleste suona la carica con l’ennesima doppietta della sua avventura laziale e toglie tutte le castagne dal fuoco. Messo in condizione di far male, resta una sentenza; quando riesce a svariare liberando tutto il suo dinamismo e trovando gli spazi giusti, si conferma arma letale nelle mani di Inzaghi.

 

Lorenzo DE SILVESTRI (G 7,5; C 7; T 7,5) Sampdoria–Torino 1-4

Da indimenticato ex doriano, sfodera una prestazione davvero maiuscola. Letteralmente inarrestabile, scava solchi sull’out di destra, spinge e difende, recupera palloni e mette in mezzo pericolosi cross. Promosso a pienissimi voti.